La Giornata nazionale del Paesaggio. Un week end di eventi virtuali a Napoli.

La Giornata nazionale del Paesaggio. Un week end di eventi virtuali a Napoli.

image_print

Il 14 marzo ricorre la Giornata Nazionale del Paesaggio, istituita dal Ministero per promuovere la cultura del paesaggio e sensibilizzare i cittadini attraverso attività sull’intero territorio nazionale, che quest’anno si svolgeà con iniziative digitali, secondo le disposizioni vigenti in materia di contenimento e gestione dell’emergenza sanitaria da Covid-19.

Per promuovere la conoscenza e la salvaguardia del paesaggio campano e favorire un rapporto tra le comunità e il territorio che sia sempre più consapevole, la Direzione Regionale Musei Campania propone una serie di appuntamenti digitali dedicati al tema del paesaggio antico e moderno, organizzate dai Musei della rete campana in collaborazione con Enti e Associazioni del territorio, per tutto il weekend da sabato 13 a lunedì 15 marzo. Webinar, dirette fb e contenuti di approfondimento online saranno liberamente fruibili e accessibili sui canali istituzionali e social dei Musei e della Direzione regionale Musei Campania.

Tutte le iniziative in programma sono disponibili, inoltre, nella sezione dedicata alla Giornata del Paesaggio sulla pagina MiC: https://www.beniculturali.it/evento/giornatanazionaledelpaesaggio2021

Ecco gli eventi per la città di Napoli.

La Certosa e Museo di San Martino ha previsto per per sabato 13 marzo 2021, dalle ore 10.00 alle 22.00: I Campi flegrei nelle vedute del Museo di San Martino. Conversazioni tra arte e archeologia. Si tratta di  tre appuntamenti delle “Conversazioni tra arte e archeologia”, video di approfondimento storico-artistico ed archeologico, frutto del progetto in rete realizzato dalla Direzione regionale Musei Campania con il Parco Archeologico dei Campi Flegrei.

I Campi Flegrei, i luoghi, le immagini. Un insieme di luoghi in cui si fondono in modo unico paesaggio naturale e costruito, in un intreccio che ha unito la storia degli eventi naturali e quella delle vicende umane. La Certosa e Museo di San Martino conserva un rilevante corpus cartografico e vedutistico dedicato al paesaggio dei Campi Flegrei: dagli esemplari cartografici tardocinquecenteschi all’agro Puteolano di Mario Cartaro, dalle puntuali vedute topografiche di Van Wittel alla lucida ripresa del paesaggio neoclassico di Hackert fino al sentimento lirico della natura dei protagonisti nell’800 della Scuola di Posillipo.

Link all’evento: https://www.facebook.com/museodisanmartino|https://www.instagram.com/sanmartinomuseo

Il Museo Duca di Martina in Villa Floridiana organizza per domenica 14 marzo 2021, dalle ore 11.00| Una passeggiata nel verde della Villa Floridiana, in collaborazione con l’Associazione Amici della Floridiana, passeggiata virtuale nel verde della Villa Floridiana di Napoli. Ripercorreremo i viali e gli spazi verdi di questo luogo storico del paesaggio urbano di Napoli e della collina del Vomero, con un intervento della Direttrice Marta Ragozzino.

Link all’evento: https://www.facebook.com/museoducadimartina

Ancora, il Museo Duca di Martina in Villa Floridiana propone sempre per domenica 14 marzo 2021, dalle ore 12.00 | La Villa Floridiana nel Gabinetto disegni e stampe del Museo di San Martino – I progetti di Antonio Niccolini, racconto inedito della Villa Floridiana attraverso i disegni, gli schizzi e le planimetrie di Antonio Niccolini, protagonista dell’architettura napoletana nella prima metà dell’Ottocento, a cui si deve il rifacimento in stile neoclassico del complesso monumentale. In occasione della Giornata del paesaggio l’architetto Francesco Delizia, direttore della Certosa e Museo di San Martino, illustrerà alcuni preziosi fogli del fondo Niccolini, custoditi nel Gabinetto disegni e stampe della Certosa e Museo di San Martino, che documentano il progetto di trasformazione che fra il 1817 e il 1826 interessò la Villa Floridiana, dal parco con i suoi vari elementi architettonici, alla villa, ridisegnando, in armonia con il gusto dell’epoca, lo stile e l’assetto di una delle emergenze architettoniche più caratterizzanti il paesaggio collinare di Napoli.

Link all’evento: https://www.facebook.com/museoducadimartina| https://www.facebook.com/museodisanmartino|https://www.instagram.com/sanmartinomuseo

infine, la Certosa di San Giacomo a Capri illustrerà domenica 14 marzo 2021, dalle ore 12.00 | Il paesaggio di Capri nei dipinti di K.W. Diefenbach, in collaborazione con l’associazione culturale Apeiron, attraverso un video-racconto di alcuni dipinti realizzati a Capri dal pittore tedesco K.W. Diefenbach (Hadamar 1851 – Capri 1913) nell’ultimo periodo della sua vita. Sull’isola il pittore ritrovò l’Eden vagheggiato, l’ispirazione più intima, di fronte a quel mare tremendo e bellissimo e a quelle aspre rupi che adorava. Egli ritrasse il paesaggio dell’isola dagli scorci più panoramici, scoperti durante le sue frequenti passeggiate: Marina Piccola, il Monte Solaro, il Castiglione e il Pizzolungo, i Faraglioni e l’Arco Naturale, descritti con precisione negli elementi naturali in un’atmosfera ricca di contrasti luminosi. Il paesaggio caprese, stravolto ed esaltato dalla fantasia dell’artista e? ridotto agli elementi essenziali (mare – cielo – roccia). La visione di Capri non era più quella di una dolce isola del Mediterraneo, ma diventava quella di un paesaggio nordico: un panorama spesso oscuro e tenebroso, illuminato da improvvisi bagliori surreali che esprimevano il Romanticismo di Diefenbach e rappresentavano una natura divina “eterna, maestosa, immobile, inclemente, della quale l’individuo non può che farsi compartecipe”.

Link all’evento: https://www.facebook.com/certosasangiacomocapri

In occasione della Giornata sarà consegnato il Premio Nazionale del Paesaggio, un importante riconoscimento agli attuatori delle buone pratiche per la qualità del paesaggio e della vita delle comunità locali, capaci di testimoniare le potenzialità del Patrimonio culturale attraverso la creazione di economie sostenibili e la diffusione e la divulgazione di valori etici e culturali. Il Premio è conferito ogni due anni al progetto che costituisce la candidatura italiana al Premio del Paesaggio del Consiglio d’Europa, quest’anno giunto alla VII edizione, la cui procedura di selezione si è recentemente conclusa.