CAMPIONATO MONDIALE PIZZA ETICA e VEGANA: 4a EDIZIONE A BACOLI

CAMPIONATO MONDIALE PIZZA ETICA e VEGANA: 4a EDIZIONE A BACOLI

Lunedì 6 dicembre, quarta edizione del Campionato Mondiale di pizza Etica e Vegana, in programma fino al 7 a Villa Eubea, Bacoli (NA), a cura dell’Istituto francese “Greg Brotcorne Pizza School” di Lille (Francia), in collaborazione con il Label Qualitè “Compagnon Pizzaiolo”.

Ancora, dal 9 all’11 dicembre, esclusive (sold out) a cura dei giudici di gara, sugli argomenti riguardanti le rispettive competenze e specialità, in materia di pizza e cucina etica.

Questo il programma.

6 dicembre 2021

ore 9h30 Inaugurazione

ore 10h inizio della gara di Pizza Etica

ore 19h premiazione

Al termine, cooking-show con degustazione, all’insegna della tradizione partenopea, a cura della chef Angelina: Pasta con ceci di Cicerale biologici, Presidio Slow Food, in collaborazione con Pastificio Marulo di Torre Annunziata.

7 dicembre 2021

ore 10h Inizio della gara di Pizza Vegana

ore 18h Premiazione

In serata, “Pizzata” per festeggiare il quarto anniversario della nomina dell’Arte del pizzaiuolo napoletano come patrimonio immateriale dell’umanità dall’UNESCO, con la partecipazione del vice Campione del Mondo 2019 Pizza napoletana STG, Mario Matarazzo.

A supportare la kermesse ospitata nella location situata nel meraviglioso contesto del Parco Regionale dei Campi Flegrei, sono associazioni ed aziende, locali e regionali, che, come sottolinea la coordinatrice chef Angela D’Esposito, “hanno sposato in pieno la filosofia che il maestro pizzaiolo Gregory Brotcorne e la sua partner, Loredana Murenu, da oltre 10 anni portano in giro per il Mondo”. Sostenitore del cibo sano, della salvaguardia delle specie (animali e vegetali) in via di estinzione, delle secolari tradizioni contadine e dell’artigianalità, vegano da sempre. Forte di studi approfonditi sulla tradizione della pizza napoletana e sulle farine, e di una grande passione per l’arte bianca, persegue lo scopo di ottenere un prodotto finale buono e sano, quello “dei nostri nonni e dei nostri padri: impasto artigianale con lievito madre vivo o fermentazione controllata, utilizzando una farina ‘sana’, a basso contenuto di fitosanitari agricoli, capace di ottimizzare l’assimilazione di carboidrati e glutine”.

Nasce così il suo blend di farina napoletana, con il marchio, “Rockstar”, “accuratamente studiato al fine di ottenere un prodotto di massima qualità. Con esso il maestro percorre le strade, attraverso il mondo, riscuotendo riscontri positivi e di successo presso tutti i professionisti dell’arte bianca che l’hanno adottata”, come ricorda la stessa chef Angela.

“La ricetta culinaria di una pizza etica o vegana è strettamente legata ai territori, con l’utilizzo di prodotti di stagione, lavorati in modo artigianale e nel rispetto delle regole di salvaguardia e sostenibilità. Non a caso la scelta dei Campi Flegrei per ospitare l’evento – precisa la coordinatrice – Sono state numerose le visite compiute dagli organizzatori, alla scoperta delle eccellenze del nostro territorio e delle secolari tradizioni perpetrate dai produttori locali che, colpiti positivamente, hanno deciso di condividere le loro scoperte con il resto dei ‘compagnon pizzaiolo’, in arrivo da ogni dove, per un confronto con i professionisti italiani, i quali, a loro volta, avranno modo di scoprire ciò che di meglio le piccole produzioni dell’ esagono hanno da offrire”.

A Bacoli sarà promosso un gemellaggio Italia-Francia all’insegna dell’alta qualità, contraddistinto dall’etica quale “vera e propria filosofia di vita, nel rispetto della salute, dell’ambiente e della biodiversità”.

La manifestazione prevede pure la presentazione della birra artigianale napoletana Rockstar, indirizzata da Brotcorne al mercato estero, realizzata in collaborazione con i migliori artigiani birrai napoletani.

Il coordinamento del Campionato è curato dalla chef partenopea Angela D’Esposito, personal chef di volti noti dello showbiz francese e italiani, food writer, già imprenditrice parigina.

La giuria è presieduta da Luca Doro, maestro pizzaiuolo di spicco dell’arte bianca, ambasciatore del Gusto e pure dell’ Italian Taste per il Consolato Italiano in Francia, sostenitore dei presidi Slow Food e portavoce nel mondo della salvaguardia dei grani antichi, dei cereali particolari e della biodiversità dei territori. Inoltre, è sostenitore delle “terre di lavoro” e al suo attivo ricordiamo la pizza dell’ Alleanza 81047, (codice postale della sua terra natia, Macerata Campania CE), concepita con lo scopo di riunire e salvaguardare l’operato dei piccoli produttori locali, altrimenti destinati a scomparire”. In giuria anche chef Angela D’Esposito e i maestri pizzaioli Errico Porzio, Mario Matarazzo, Alain Leclercq-Polveche, Salvatore Catapano, Saverio Miranda, Emanuele Contardi, Enzo De Paolis.

Partners: Institut Greg Brotcorne Pizza School Compagnon Pizzaiolo; Rockstar birra e farina napoletana; Molini Pizzuti; Forni Visciano; Sud Forni; Forni Murenu; Cumadoro (frutti della terra dei Campi Flegrei); Associazione Pomodoro Cannellino Flegreo; Sammy pomodoro San Marzano DOP; Pastificio Marulo; Muntlion di Raffaele Ragosta artigiano del legno Made in Italy; Novalberg; Caseificio Ponticorvo; Vigne Sannite; Villa Eubea

Foodmakers.it (media partner)

Info ed iscrizione:

loredana@compagnon-pizzaiolo.com tel. +33 6 43 61 93 27

Coordinator: chef Angela D’Esposito

Tel. +39 3923152635 Chefangelina@libero.it

@chefangelina_official

Accesso solo su invito.

Teresa Lucianelli