Pepito Sax: amore e solidarietà in musica

Pepito Sax: amore e solidarietà in musica

di Armando Giuseppe Mandile

Ercolano. Pepito Sax sarà in concerto al Teatro Don Orione di Ercolano, venerdì 10 maggio alle ore 20,30. Per l’occasione, sarà devoluta la metà degli incassi dello spettacolo del “Musicista senza frontiere”, all’ente benefico per sostenerne le attività di accoglienza a favore dei ragazzi bisognosi di cure; il rimanente servirà a coprire le spese organizzative e degli artisti.
In “Io canto all’amore. La leggenda continua”, Pepito spazierà nel suo vasto repertorio, dalla musica classica napoletana agli standard jazz americani, addentrandosi nella musica leggera italiana e immancabile, in quella internazionale.
Con lui, il trio “Le Armonie”, al pianoforte il maestro Antonello Cascone che cura anche gli arrangiamenti musicali; cantanti: Ilaria Improta, Elena Annunziata, Marianna Corrado. Ballerine: Alessia Carillo, Serena Provvido. Presentatrici: Anna Panella & Nancy Daviducci. servizio giornalistico televisivo: Italia Felix. Interviste e backstage: Il Conte Max; suono e fonia: Pasquale Belfiore; luci: Maurizio Morra; video: Enrico; ph: Gerry. Supporter: Sammarco Consulenza creditizia.

Apprezzato musicista, Pepito è pure un versatile compositore di apprezzati brani quali “Amore e vento” composto per Witney Houston, conosciuta ai Caraibi, “Je t’aime” e l’ultimo “La Dama dagli Orecchini” dedicato a una principessa araba da ’Ntonio.
Pepito dal 2010 organizza al “Don Orione” concerti che registrano ogni vinta il sold out: in “Vestirsi di emozioni” ha presentato il brano “Indimenticabile rondò”, composto per l’Associazione “Unitalsi” di Torre del Greco.
Tanti i riconoscimenti, tra questi, per “Procida capitale della cultura”, è stato insignito insieme al prof. Paolo Veronesi, Patrizia Troisi, sorella dell’indimenticato Massimo e altre personalità, del prestigioso premio “Una vita per la cultura” dal sindaco Raimondo Ambrosino e la dott. Rosaria Cantagallo. Congratulazioni ufficiali dal maestro Beppe Vessicchio e, a Sorrento, dall’illustre violinista Uto Ughi. Premiato in occasione del convegno “Le Forze Armate al servizio della Pace”, nel Castello Aragonese di Taranto, da Assisi Pax International. Standing ovation nella serata d’onore del Premio nazionale “Penisola sorrentina per il cinema e l’audiovisivo”. Ha avuto il raro onore di suonare nella Casa della Madonna di Loreto, l’Ave Maria dedicata all’Immacolata Concezione, protettrice dei torresi, su autorizzazione di don Giosuè Lombardi.

Giuseppe Spagnuolo, in arte Pepito, nasce a Torre del Greco. Consegue il diploma in sassofono al Conservatorio di Benevento, già da giovanissimo è in formazioni bandistiche di Napoli e Torre del Greco; per varie associazioni culturali e religiose, si esibisce con l’amico e compagno di studi Antongiulio Frulio, apprezzato maestro pianista, compositore di colonne sonore di noti film.
Vanta una vasta esperienza come musicista su importanti navi da crociera; quale solista a Buenos Aires, dove crea il suo inconfondibile stile musicale basato sull’esibizione del solo sassofono – Sax bar – nei migliori locali di Puerto Madero, Costanera e Avenida Florida, raggiungendo il successo; in Brasile, a Copacabana e Ipanema.
Ritornato in Europa, si esibisce in location di lusso a Barcellona, fino alla scelta di rimpatriare nella citta nativa, proponendo il sax-bar nella provincia napoletana interna e costiera, e nella mondana Capri particolarmente richiesto per cene di gala di star ed esponenti della cultura e della politicoa internazionale; così a Ischia, sulla Penisola sorrentina, a Massalubrense e in Costiera ad Amalfi e Positano, sempre nei migliori locali, tra i tanti, il Funiculì funiculà.