Iuppiter Edizioni: “Io vi voglio bene assai” finalista al premio Bancarella sport

Iuppiter Edizioni: “Io vi voglio bene assai” finalista al premio Bancarella sport

Al circolo tennis raduno dei miti dello sport e gli oggetti cult della collezione Momenti azzurri

Tra i cimeli storici, la tuta indossata da Luis Vinicio quando guidava il Napoli e il pallone della partita Juve-Napoli che tolse lo scudetto agli Azzurri nel 1975

Si è tenuta , mercoledì 8 luglio, nel Salone delle Conferenze del Tennis Club Napoli, la presentazione del libro, edito da Iuppiter Edizioni, “Io vi voglio bene assai”(finalista al premio Bancarella sportche sarà assegnato aPontremoli a luglio) firmato dal giornalista sportivo Franco Esposito, inviato di punta fino al 2005 del Mattino prima e del Corriere dello Sport poi.

L’evento, organizzato dall’associazione culturale Momenti Azzurri, ha visto la partecipazione di ex calciatori del Napoli e miti dello sport, tra cui Luis Vinicio, Antonio Iuliano, Vincenzo Montefusco, Corrado Ferlaino e Patrizio Oliva che, lasciandosi guidare da storie, aneddoti ed episodi inediti raccontatidall’autore, hanno rivissuto insieme aun pubblico curioso e interessato i momenti d’oro del pallone e dello sport azzurro.

Sorpresa speciale di Momenti Azzurri per l’occasione è stata l’esposizione, allestita in una vetrina del Circolo nella Sala delle Conferenze, dimemorabilia e cimeli scelti dalla collezione unica dell’associazione, finora mai mostrati al pubblico e legati ad alcuni dei protagonisti del volume di Esposito. Tra questi: le maglie con cui Iuliano e Montefusco hanno calpestato per la prima volta il San Paolo, quelle dell’esordio di Montefusco in nazionale under 23, una foto di Patrizio Oliva con Maradona, le maglie dell’Anderlecht di Rensebrinke del Napoli di Savoldi, indossate nella semifinale di Coppa delle coppe nel ’77, il pallone della partitaJuventus-Napoli2-1 che tolse agli azzurri lo scudetto nel ‘75, la tuta con cui Vinicio ha guidato il Napoli e un pupazzo dedicato a Iuliano. E come omaggio esclusivo all’autore del libro, in mostra anche la maglia del Napoli che celebrava Farnese Masoni, giocatore degli anni ’50, ricordato anche con il soprannome di “spazzolino” e primo idolo di Esposito negli anni dell’adolescenza.

«È bello vedere in questo parterre d’eccellenza, accanto a Franco Esposito,i grandi dello sport azzurro – ha detto durante la presentazione Giuseppe Montanino, fondatore dell’associazione Momenti Azzurri – Nella selezione di cimeli abbiamo cercato di riunire il top di quello che negli anni abbiamo raccolto e conservato, con lo scopo di testimoniare, attraverso gli oggetti, il valore che le vite di questi campioni hanno per noi».

Tra i relatori anche il giornalista Marco Lobasso: «“Io vi voglio bene assai” è un libro in cui scoop, ricordi e aneddoti raccontati a ritmo incalzante si amalgamano con i ricordi di Esposito che sono poi quelli dei napoletani degli anni ’60 e ’70. È interessante anche perché racconta uno spaccato del giornalismo di un tempo che oggi è scomparso».

Tra un sorso di vino della Tenute Petra Potens, letture di stralci del libro da parte dell’attore Antonello Cossia e scatti con i big del calcio Napoli, l’autore Franco Esposito ha così commentato: «Che cos’è questo libro? Un’emozione lunga sessant’anni, fatta di sport, amori e giornalismo, i punti cardinali, insieme ai libri, della mia vita. Dalla prima partita, all’incontro con Vinicio, dai giornali agli amori, gli unici “articoli” in cui ho commesso refusi».

ESCLUSIVA IUPPITER TV