Pizza a Vico, slittano le date della kermesse gastronomica per il maltempo

Pizza a Vico, slittano le date della kermesse gastronomica per il maltempo

image_print

È stata rimandata a domenica prossima, 2 ottobre, la V edizione dell’attesa manifestazione  Pizza a Vico, incentrata sulla  pizza a metro, prodotto da forno  tipico di Vico Equense.

I cultori  di questa specialità  e i buongustai dovranno accontentarsi di aspettare qualche giorno –  il 2/3/4 ottobre – giacché  il  maltempo ne ha impedito lo svolgimento in calendario questi tre guorni iniziali di settimana.

Preoccupanti le previsioni meteorologiche che sommate alle piogge continue  non hanno lasciato scelta agli organizzatori, costretti a rinviare l’atteso evento programmato per oggi, domani e mercoledì nel centro di Vico Equense.

Anche questa  volta merita menzione la massiccia la mobilitazione dei maestri pizzaioli vicani specializzati nella pizza a metro: saranno loro gli artefici delle itresustibiki proposte che verranno sfornate a ritmo continuo, per soddisfare pienamente gli esigenti palati dei tantissimi avventori che si prevede arriveranno; ai forni anche campioni mondiali e nazionali.

Non resta che  pazientare qualche giorno, per godere appieno della festa dedicata in esclusiva alla pizza a metro, tipicità vicana che attira puntualmente un esercito di consumatori ad ogni sua edizione, premiata ogni volta con ampi consensi.

La manifestazione  promuove beneficenza, formazione e gusto identitario. 

Avrà luogo nel cuore della cittadina di Vico, dove sono stati già allestiti tutti gli standard con i rispettivi forni per la tre giorni che promuove i sapori caratteristici del luogo, le autentiche eccellenze di questa accogliente cittadina della Penisola Sorrentina.

È opportuno rammentare che il ricavato della manifestazione andrà a sostenere  le attività benefiche promosse dalle parrocchie territoriali impegnate in urgenti e concrete iniziative a favore degli ultimi e dei più deboli, come l’Emporio solidale, mercato benefico che sarà inaugurato lunedì prossimo in via Nicotera.

Teresa Lucianelli