Apertivi di Archeologia a Casa Mehari. Martedì 22 il secondo appuntamento

Apertivi di Archeologia a Casa Mehari. Martedì 22 il secondo appuntamento

image_print

Martedì 22 novembre 2022, alle ore 18 al bene confiscato Casa Mehari di via Nicotera 8, Quarto Napoli,  la professoressa Claude Albore Livadie, direttore di ricerca emerito presso il Centro Camille Jullian – Aix Université di Marsiglia, presenta un progetto in progress: P.A.S.T. in Coast – Piattaforma digitale per l’Archeologia, la Storia e il Territorio della Costa di Amalfi e di Sorrento.

È un progetto di ricerca e di studio del comprensorio dei Monti Lattari, l’alta dorsale montuosa peninsulare che struttura la Costa d’Amalfi e quella di Sorrento, nonché l’isola di Capri.

Il lavoro, in un primo momento concentrato sul territorio della Costa d’Amalfi e finalizzato alla comprensione delle specifiche dinamiche di popolamento qui sviluppatesi nel periodo della preistoria antica e recente, si è successivamente esteso a comprendere da un lato l’area sorrentina e l’isola di Capri e dall’altro periodi successivi, da quello romano all’epoca medievale, con l’ambizioso compito di voler organizzare e mettere a disposizione di un ampio pubblico quanto si conosce dell’archeologia e della storia di questo territorio.

Il progetto si avvale della collaborazione del Centro Universitario Europeo per i Beni Culturali di Ravello e di Archeo&Arte3D Lab del Centro interdipartimentale di ricerca DigiLab – La Sapienza Università di Roma.

L’iniziativa è inserita nel programma “Aperitivi di Archeologia” proposti dall’Associazione di Promozione Sociale “Gruppo Archeologico Kyme” nel bene confiscato Casa Mehari. Gli “Aperitivi” sono una serie di incontri che spaziano tra ricerca scientifica e divulgazione dei bene culturali (materiali e immateriali) come valore sociale. Con questi incontri si toccheranno una serie di argomenti che vedranno come relatori autorevoli specialisti desiderosi di trasmettere le loro conoscenze e i frutti dei loro studi agli appassionati. Un viaggio alla scoperta della storia del territorio, ed in particolare del patrimonio archeologico della Provincia di Napoli.

Per l’occasione sarà attivo il bar gestito dai ragazzi della Cooperativa Sociale la Quercia Rossa. Parcheggiare su via Pozzillo e poi raggiungere a piedi (in appena due minuti) Casa Mehari.

I prossimi incontri: 13 dicembre appuntamento con il poeta Mimmi Grasso, il 21 gennaio con il professore Matteo D’Acunto e il 21 febbraio con il professor Massimo Perna.