Ritorna il Nautisud: A Napoli oltre 800 barche in esposizione

La fiera nautica internazionale in programma dal 10 al 18 febbraio registra oltre 200 espositori, tornano a Napoli le grandi aziende storiche produttrici di barche

NAPOLI – Si svolgerà dal 10 al 18 febbraio prossimo, alla Mostra d’Oltremare di Napoli, la 45.ma edizione del Nauticsud. La fiera internazionale della nautica, organizzata dalla Mostra d’Oltremare con l’ANRC (Associazione Nautica Regionale Campana), presenterà in esposizione oltre 200 aziende produttrici e distributrici, con oltre 800 barche presenti, ma anche molte imprese che offrono servizi alla filiera della nautica.
Molte le novità in questa edizione, dalle imbarcazioni yacht, gozzi e gommoni presentate in anteprima, ai motori innovativi, ma anche un fitto calendario di convegni legati al mondo della nautica che illustreranno le novità tecniche ed amministrative del diportismo in Italia.
Grazie all’Associazione Nautica Regionale Campana e sotto l’attenta regia del presidente Gennaro Amato il progetto del Nauticsud 2018 è oramai una realtà italiana altamente competitiva nell’offerta commerciale della nautica.
Il ritorno a questa 45.ma edizione del Nauticsud di aziende come Apreamare, fiore all’occhiello della cantieristica nautica campana appena premiato al salone di Dussendorf  per il suo Gozzo proclamato  European Power Boat of the Year (una sorta di Oscar della nautica) e ancora di cantieri Azimut, Fiart, Salpa, Rizzardi, Rioyacht, Chris Craft e Aironmarine di Paolo Molinari, nel mondo dei gommoni cantieri come Pirelli, Sacks, Italiamarine ed Oromarine, che presenteranno novità in anteprima mondiale ,per citarne alcuni, evidenziano positivamente la ripresa della fiera internazionale nautica di Napoli. Saranno infatti oltre 800 le imbarcazioni che saranno esposte negli oltre 50mila metri quadri dell’area fieristica che si snoda tra i padiglioni tradizionali, dall’1 al padiglione 6,  e il padiglione Caboto e  gli spazi esterni tra le due strutture definito Viale delle 28 fontane progettato da Marcello Canino. Per nove giorni (da sabato 10 a domenica 18 febbraio) l’esposizione nautica di Napoli diventerà punto di riferimento di diportisti, amanti del mare e sede anche di confronto sui punti fiscali e commerciali della nautica italiana.
(c.s.)
u f f i c i o   s t a m p a
KÜHNE & KÜHNE

“Procida – Il mistero di venerdì Santo” di Antonio Sobrio

Edito da New Media Edizioni,  il giallo “turistico” è  ambientato tra gli scenari mozzafiato della piccola “perla” flegrea

 Il giallo narrato da Antonio Sobrio a Procida si consuma durante un venerdì santo, giorno della processione dei misteri. Una persona scompare. Quattro suoi amici, tre uomini ed una donna, sono alla ricerca del suo corpo, in un avvincente percorso attraverso sotterranei, catacombe, l’ex carcere o “bagno penale”, tra arte, cultura, storia e mistero, in un misto di sacro profano, con sullo sfondo le straordinarie bellezze dell’isola.  Il lettore – turista , sfogliando “Procida – il Mistero di venerdì Santo”, ha la possibilità di ripercorrere i luoghi di Procida minuziosamente descritti  da Sobrio perchè trasferiti su carta  da chi a Procida ci è nato e ci vive. E questa sensazione leggendo il romanzo si percepisce immediatamente. I luoghi descritti, simboli radicati dell’isola, Terra Murata, la Processione dei Misteri,il Bagno penale sono “steriotipi” descritti con la devozione di chi li ha vissuti e studiati. L’intento di Sobrio è quello di dare alla sua terra, attraverso il suo “tourist thriller”, la visibilità che merita,  attirando sempre  più persone che possano ammirare la sua storia e la sua naturale bellezza.

L’Autore. Antonio Sobrio. Educatore, nato a Procida il 13 gennaio del 1977, dove tuttora vive e, in collaborazione con l’associazione M.a.i.a, si dedica a varie iniziative, tra cui attività didattiche ed educative con ragazzi in età scolare e la gestione di un mercatino dell’usato (Mercatino procidano) attivo anche su facebook. La sua passione per la scrittura lo ha portato a pubblicare una raccolta di poesie nella collana “Orizzonti 6” – Libroitaliano – quattro romanzi auto prodotti, “Il governo terrestre”, “Come Michael Jackson?”, “Aspirante messia” e “Salvare il pianeta o contribuire a distruggerlo?” con Il Mio Libro. Più recenti sono la partecipazione alla raccolta di racconti “Procida Blues” edita da “Il Denaro” con il racconto “Civico 4”, la cura del libro “Maria, storia di una donna procidana” Edizioni Fioranna,  “Al di là dell’apparenza” e “Famoso a tutti i costi” (youcanprint).