Vivi Music Lab: nasce al Raffaele Viviani di Napoli un laboratorio musicale per i bambini

image_print
Per celebrare l’inizio di una manifestazione che ha visto protagonisti assoluti i piccoli musicisti alunni dell’Istituto e la musica stessa, l’associazione Popolart con il sostegno della dirigente Maria D’Ambrosio, insieme a tutti gli insegnanti del Viviani hanno inaugurato il primo laboratorio musicale “Vivi Music Pop”.
Presenti alla prima assoluta della manifestazione l’assessore all’istruzione del comune di Napoli Annamaria Palmieri.
«Il comune è orgogliosissimo di tutte le scuole presenti sul territorio, in questo caso siamo felici in particolar modo in quanto è giunto il momento che il linguaggio musicali acquisti anche a Napoli (patria di tantissima produzione musicale) l’importanza che da sempre merita. – Queste le parole prime parole dell’assessorePalmieri – Sappiamo quanto sia universale il linguaggio musicale e non c’è bisogno di conoscere la pedagogia per rendersene conto.»
«Viviamo in un periodo difficile per la scuola – ha affermato la docente Bernarda Papa. –  A fare notizia sono solo fenomeni di bullismo e vicende negative. Noi stiamo dedicando questo laboratorio ai bambini che devono essere parte attiva della lezione. Vivi Music Pop non è solo un luogo musicale, ma un piccolo passo per la scuola Viviani che dia ai più piccoli tante possibilità che non ci sarebbero in una solita aula.»
A dirigere il coro dei bambini è stato l’artista Francesco Cocco che, grazie alla associazione Popolart di cui è presidente riesce da sempre a unire le due facce della stessa medaglia: la sua carriera di giovane artista e giovanissimo insegnante.
«Abbiamo proposto questo laboratorio alla dirigente che subito ci ha sostenuti perché sappiamo che la nuova didattica ha bisogno di nuovi ambienti per i ragazzi. –ha affermato Cocco. – Abbiamo lavorato tutti con zero fondi, ma la volontà di fare è stata più forte e siamo riusciti nella nostra impresa. Ringrazio in particolar modo i miei compagni di viaggio i maestri Simone De Simone, Alessio Sica, Antonella De Chiara ed Emanuele Nerino.»
A chiudere gli interventi e ad abbracciare attraverso semplici ma incisive parole la dirigente Maria D’Ambrosio: «Il MIUR ha proposto anche quest’anno la settimana nazionale della musica e noi abbiamo deciso di celebrarla inaugurando questo laboratorio. Abbiamo concretizzato un percorso insieme all’associazione Popolart che ci vede uniti da due anni e questo rende ognuno di noi estremamente orgoglioso.»
All’Istituto Comprensivo di Napoli Raffaele Viviani non si fa musica solo dal 7 al 12 maggio 2018. Popolart e tutti gli insegnanti cercano di educare i bambini alla bellezza per tutta la durata dell’anno scolastico, da sempre.
In questo momento storico così delicato della nostra storia, la bellezza è l’unica cosa che può cambiare il mondo. I bambini hanno bisogno di essere presi per mano per capire e scoprire quotidianamente le loro potenzialità.
La Buona Scuola esiste e resiste e Vivi Music Pop è solo il primo passo. D’altronde ogni grande rivoluzione è iniziata con un passo, il resto si fa camminando tutti insieme.