Venerdì 11 gennaio Gnut live in trio alla Vineria Buio

image_print

A salire sul palco della vineria nocerina per la rassegna di musica d’autoreLa Terre Est Bleue Comme Une Orange”, saranno gli GNUT, in trio, la band dietro cui si cela il nome di Claudio Domestico, songwriter napoletano e mente del progetto che, negli ultimi due anni, ha riscosso applausi e riconoscimenti unanimi di critica e pubblico, per le semplici e mai scontate composizioni contenute nel suo album, Il Rumore Della Luce.

Musicista poliedrico che fonde il blues al folk inglese e americano, alla musica africana senza dimenticare le atmosfere della canzone napoletana che più di ogni altra gli appartengono, Claudio Domestico  ha realizzato il suo ultimo album collaborando con autori come Mauro Pagani, Rodrigo D’Erasmo (Afterhours), Marco Sica (Guappecartò) e la EdoDea ensamble (Capossela e Muse).

 

I testi delle sue canzoni sono sempre intimi, mai banali, ma soprattutto non parlano d’amore o meglio – “Per me la forma d’amore più pura è l’amore per un padre, per una madre, un fratello una sorella, per la zia che viene a sentire i tuoi concerti o la nonna che ti chiama ‘scornacchiato’. Per questo ho difficoltà a scrivere canzoni d’amore che parlano di una coppia. Non riesco a trovare le parole giuste. Ho bisogno di sincerità e voglio emozionare con qualcosa che sento veramente”.

Partito lo scorso 26 dicembre con il live di Joseph Martone e i Travelling Souls, quello del Buio si preannuncia un palinsesto caratterizzato da atmosfere intime e ricercate, proposte a cadenza quindicinale.

Il prossimo 7 Febbraio sarà la volta del cantautore casertano Riccardo Ceres, mentre, in chiusura di questa prima parte, il 21 febbraio sono attesi Sabba & Gli Incensurabili.

Ai tavoli è gradita la prenotazione. L’inizio del concerto è previsto per le 22.30.

Ingresso gratuito