Una pizza da Olimpiade! Napoli 3/6 luglio

Una pizza da Olimpiade! Napoli 3/6 luglio

image_print

Al via, le Olimpiadi della Vera Pizza Napoletana 2022. Accesa la Fiamma Olimpica, scoperta ufficialmente la statua dedicata alla pizza, prima opera al mondo con protagonista un piatto della tradizione. La statua sarà collocata nel porto di Napoli. La partenza delle competizioni per i maestri pizzaiuoli nelle varie categorie, in calendario nella giornata inaugurale

Napoli. Nella sede di AVPN, Associazione Verace Pizza Napoletana – via Capodimonte 19A –  dal 3 al 6 luglio 2022, si svolgono le Olimpiadi della Vera Pizza Napoletana. Si tratta della più prestigiosa  sfida tra i migliori pizzaioli di tutto il pPianeta, che riunirà il top dell’”arte bianca” a Napoli, città universalmente riconosciuta come la capitale della pizza.

I concorrenti giungono alla finale dopo avere superato le 18 tappe eliminatorie disputate in giro per il mondo.

Da Napoli a Los Angeles, da Parigi ad Istanbul, a Il Cairo, Atlanta, Poznan, Gifu, San Paolo, i professionisti del settore e, per la prima volta, pure gli amatori, si cimenteranno ciascuno nella lpersonale interpretazione della “Vera Pizza Napoletana”.

Le discipline in gara si divideranno nelle categorie “Vera Pizza Napoletana”, “Per Gourmet”, “Pizza Fritta”, “Mastunicola” e “Calzone Napoletano”, e vedranno sfidarsi i maestri pizzaioli affiliati AVPN presenti nei cinque continenti, a cui si aggiungeranno i vincitori delle eliminatorie che di sono svolte qua e là nel mondo negli ultimi mesi.

Come sottolinea il presidente AVPN, Antonio Pace : “Sono arrivate richieste da tutti i continenti per partecipare alle Olimpiadi della Vera Pizza Napoletana, sia da grandi professionisti da molto tempo nel settore, che da appassionati amatori della pizza, che è anzitutto un’icona del Made in Italy. Ma siamo convinti che sia anche un elemento di aggregazione culturale a livello mondiale.”

Nell’edizione 2022 delle Olimpiadi,  esordisce la categoria “Amatori”, che sta a testimoniare la crescente passione per l’arte bianca, alimentata pure ai lunghi  dai lockdown degli ultimi anni, durante i quali abbiamo trascorso lunghi periodi necessariamente chiusi in casa. Una scelta dettata dalla ferma intenzione di

fornire una possibilità di confronto ai grandi appassionati della pizza, tra loro e con i maestri dell’impasto, e d’imparare trucchi e segreti. Impagabile, il potere vivere anche un’esperienza da ricordare sicuramente, all’insegna della convivialità e del buon gusto, oltre che della buona pizza innanzitutto!

Non è affatto escludo che dalla categoria “amatori” possa emergere qualche talento  finora sconosciuto.

Le Olimpiadi della Vera Pizza Napoletana incominciano domani, domenica 3 luglio alle ore 15, con la partenza delle competizioni olimpiche della categoria “Amatori”.

In essa, i partecipanti si sfideranno nella preparazione degli impasti.

Sarà decretato ufficialmente l’inizio dei Giochi con la cerimonia d’apertura, in calendario lunedì 4 alle ore 10:30, quando verrà accesa la Fiamma Olimpica. Il suggestivo rituale darà il via ad un ricco e variegato calendario di eventi. D’inizia dal disvelamento dell’opera celebrativa della Vera Pizza Napoletana e dell’Arte del Pizzaiuolo Napoletano, patrimonio immateriale dell’Umanità, realizzata dal maestro Lello Esposito. Ancora, nella giornata di lunedì ci sarà la valutazione dei pizzaioli della categoria Amatori e l’inizio delle competizioni pure per la categoria Professionisti, nelle discipline Vera Pizza Napoletana, Pizza Fritta, Mastunicola e Calzone Napoletano. Questi saranno valutati il giorno successivo, martedì 5 luglio, mentre inizieranno a preparare gli impasti anche per l’ultima disciplina in gara, Gourmet.

In merito a ciascuna competizione, la giuria sarà chiamata ad esprimere una valutazione in centesimi. Poi, si aggiungerà ad essa una graduatoria per nazione in base alla media punti dei pizzaioli.

I nomi dei vincitori e degli altri migliori che saliranno sul podio, saranno resi noti nell’ultima giornata delle Olimpiadi, cioè mercoledì 6, in chiusura dei Giochi, con la Cena di Gala “Pizza con le Stelle”; evento esclusivo, con partecipazione solo su invito, costellato di vip e personaggi dello sport e della gastronomia.

In quella occasione,  verranno annunciati i vincitori delle varie discipline delle Olimpiadi.

Non solo, Pizza con le Stelle sarà anche il palcoscenico dello showcooking dove si confronteranno grandi chef e maestri pizzaioli di AVPN.

Già nello scorso mese dono stati decretati a Napoli, Parigi, Atlanta (USA) e in Giappone i super qualificati alle Olimpiadi della Vera Pizza Napoletana.

Le varie  eliminatorie delle Olimpiadi si sono concluse con grande successo ed in un clima di grande sportività.

In particolare, martedì 7 giugno si sono svolte a Napoli le selezioni delle Olimpiadi della Vera Pizza Napoletana sia per i professionisti che amatori. La tappa ha visto la partecipazione in giuria fru grandi maestri Paolo Surace e Massimo Di Porzio (per la categoria “Pro”) e di Enzo Esposito e Peter Surace (per la categoria “Amatori”) decretando  il 1° posto (Categoria “Amatori”) per Giuseppe Langella, il 2° posto per Pietro Parrillo ed il 3° posto per Marco Rovito. Per la categoria “Pro”, il 1° posto è stato conquistato da Alessio Maddalena, al 2° posto Simone Infusino ed è ex aequo al 3° posto tra Gennaro Esposito e Vincenzo Galliano.

Si è disputata pure la selezione in Giappone vedendo sul gradino più alto del podio Kyohei Yamashita, al 2° posto Masumi Kumagai ed al 3° Takahiro Ishikawa. Giuria presidiata da Shuhei Ooka, Manabu Odawara e Tetsuya Kozaki.

La selezione americana si è tenuta all’AVPN School di Atlanta che ha decretato sul gradino più alto del podio Johnny Dicola, a seguire Danny Smith ed al 3° posto Karina Gómez. 

La tappa eliminatoria in Francia, domenica 12 giugno, ha potuto contate sulla partecipazione in giuria di Guillaume Grasso, Salvatore Coccia e Julien Serri decretando al 1° posto per Francesco Manfredonia, al 2° posto Fabien Boussaoud ed al 3° Florian Camus.

Le Olimpiadi della Vera Pizza Napoletana sono realizzate con il patrocinio della Regione Campania e del Comune di Napoli, con il sostegno di Bongiovanni, Caputo, Casillo, Denti, Ooni, Latteria Sorrentina, Ciao Pomodoro, Dallagiovanna, Di Vicino Forni, Manna Forni, Olitalia, Unicredit, Acunto, Solania, Cirio, ITS Transport, Inpact, Pagnossin, Stefano Ferrara Forni, Esmach, Gi.Metal, Papernet, Napoli Caffè e KBirr. Media partner dell’evento France Pizza, Pizza Today, Pizza e Pasta ed European Pizza e Pasta Show.

Sottolinea il presidente Pace: “E’ motivo di grande orgoglio, riunire un numero così elevato di professionisti e appassionati della pizza in un unico evento. Siamo sicuri che oltre ad essere una competizione, le Olimpiadi della Vera Pizza Napoletana saranno un’occasione di confronto per tutti gli operatori. Saranno presenti addetti ai lavori da tutto il mondo, e sarà fondamentale favorire un dialogo costante per scambiare idee e nuove opportunità di business, anche e soprattutto alla luce degli ultimi, difficilissimi anni che  ha passato e sta ancora passando il nostro settore.”

Teresa Lucianelli