Creative Commons Rock Night Vol.1 e Vol.2: al DaDa di Saviano musica libera contro il copyright

Nel generale dibattito sul tema delle liberalizzazioni stenta ancora a trovare spazio quello relativo all’ambito musicale. Si sa che esiste la SIAE, con il classico copyright che pone delle rigide condizioni agli autori e a coloro che voglio usufruire delle opere create, e si dà per scontato che sia l’unico punto di riferimento dei musicisti. Ma non è così già da qualche anno: esiste infatti un’altra strada, quella delle Licenze Creative Commons, appartenenti a quella controcultura del Copyleft che permette la tutela del diritto d’autore e si apre alle nuove realtà del download e del peer-to-peer, legandosi all’idea della libera circolazione dei saperi come viatico indispensabile per la diffusione culturale contemporanea.
Ed è per questo che il 10 e il 17 marzo, al DaDA di Saviano (Na) si terranno le “Creative Commons Rock Night” Vol. 1 e 2, due serate di musica live, rese possibili dalla collaborazione tra l’etichetta in Copyleft Subcava Sonora e l’agenzia di management musicale Sud Express-ERA, con artisti che hanno prodotto e distribuito le proprie opere senza ricorrere al copyright della SIAE, come già fatto negli U.S.A. dagli americani Nine Inch Nails.

Si parte il 10 con i Nouer, rock band composta da Mariano Vacca (voce e chitarra), Eva D. (basso) e Daniele Esposito (batteria), protagonista di oltre 70 live in Italia ed Europa, che con la Subcava Sonora ha pubblicato l’EP ‘Love Revolution’, e con il live di Dagon Lorai, compositore, polistrumentista, pittore, poeta e regista, giunto alla quarta pubblicazione discografica e attualmente impegnato con il Frigidarium Tour 2012 .

Il 17 saranno invece protagonisti Walton Zed, artista visionario ed eclettico che si esibirà in assetto poWer trio per un live Pulp’n’roll con Davide Montagna (batteria acustica) e Giacomo Mariniello (chitarre pulp), presentando inoltre la preview del suo lungometraggio “Delitto al Monsignor Hotel”, ed i Borderline, che hanno pubblicato nel 2011 con la Subcava Sonora l’ Ep ‘Bere Fuoco’, da cui è stato tratto il singolo ‘Strofa e Ritornello’, video di rottura nei confronti delle band patinate, cliccatissimo su youtube anche grazie alla regia di Marcello Saurino, film-maker degli Assalti Frontali.

Un’ occasione importante per ascoltare nuove realtà artistiche e per ribadire che la musica, come forma d’arte e di intrattenimento, ha la possibilità di vivere una nuova fiorente stagione grazie alla diffusione del download libero.

 

10 e 17 marzo

al DADA

Corso Italia – Saviano (NA)

Inizio concerti ore 22.00

Ingresso 3€

 

Evento Facebook: http://on.fb.me/zBABeb

 

Per info sulle serate:

Associazione DaDa: 3392747882

Mauro Seraponte (Sudexpress-ERA): 3938198381
Alfredo Esposito (Subcava Sonora): 3398696157

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 




Ennio Fantastichini per la clip “In fondo al mare” dei Mary in June

Un protagonista noto e preparato, una fotografia cinematografica ed una regia d’autore. Per una canzone, già presentata nel Festival in copyleft “Denz in da Ghetto” (da cui è stato tratto anche un documentario), che merita di essere ascoltata più volte.

‘In fondo al mare’ dei Mary in June è un brano pubblicato nell’ album “Ferirsi”, uscito in collaborazione con l’etichetta Subcava Sonora di Napoli. Il video d’esordio della rivoluzionaria band romana, che porta la firma registica di Paoloreste Gelfo, sarà in rotazione esclusiva per la prima settimana sul portale nazionale rock.it, prima di essere presentato al pubblico sabato 11 febbraio, dalle ore 19:30, presso il live club ‘Le Mura’ di Roma.

Ennio Fantastichini, vincitore del David di Donatello 2010 ed allievo di Gian maria Volontè, protagonista nel video insieme ad Alessandro Morini, leader dei Mary in June, si dimostra ancora una volta un grande attore. “In fondo al mare” – nel cui video è evidenziata una storia padre-figlio – è un brano distribuito conlicenze Creative Commons, ed è quindi legalmente scaricabile dalla rete, non essendo volutamente coperto da iscrizione SIAE e Copyright al fine della promozione della libera circolazione della cultura.

Link al video | http://vimeo.com/35743307

InRete | http://maryinjune.bandcamp.com

‘In fondo al mare’ per il Denz in da Ghetto | http://youtu.be/p0FKu7BpBWo




Denz in da Ghetto: The Final Movie

Il 3 settembre 2011 a Napoli è accaduta una delle storiche rivoluzioni che incidono sull’ esistente: 5 band, più di 100 artisti tra musicisti, writer, breaker, attori e performer si sono ritrovati per il primo Festival musicale che ha potuto fare legalmente a meno di pagare la SIAE. Il ‘Denz in da Ghetto’, ideato dall’ etichetta Subcava Sonora di Napoli, ha visto infatti partecipare esclusivamente band che producono musica con il sistema del copyleft (antitesi storica al copyright SIAE alla base di sistemi come Linux e Wikipedia), rinunciando di fatto alla tutela (e soprattutto ai costi) di quello che dal 1941 continua a rimanere l’ente monopolista nella gestione del diritto d’autore in Italia. La Subcava Sonora, un’etichetta discografica che lavora esclusivamente con le licenze Creative Commons, ha così sfruttato una falla del sistema giuridico italiano per rinunciare legalmente all’ ente più odiato dalla stragrandemaggioranza dei musicisti italiani. Il Daidalos Studio, casa di produzione video di Bagnoli, ha tratto una clip dell’evento e l’ha messa in rete, distribuendola su Youtube con licenze Creative Commons: si tratta di un minidocumentario di 8 minuti che, attraverso lamusica e le parole di quel giorno, fotografa perfettamente un precedente storico eccezionale nella storia culturale e giuridica del nostro paese.

LINK YOUTUBE: http://urly.it/171b

Denz in da Ghetto: The Final Movie

Regia: Daidalos Studio

Interpreti: Mary in June, Sonatin For a Jazz Funeral,Sharmacore, Out of Question, Emanuele De Franco, Alfredo Esposito

Colonna Sonora: In fondo al mare – Mary in June

Ufficio Stampa: New Media Press

Soccavo rulez!

 

Guardalo ora su:

http://www.youtube.com/watch?v=p0FKu7BpBWo&feature=youtu.be




Subcava Sonora presenta Nino Bruno e le 8 tracce al Lanificio 25

Acclamatissimo al festival del cinema di Cannes, This must be the place, ultima opera di Paolo Sorrentino con protagonisti i premi Oscar Sean Penn e Frances McDormand, porta nel mare hollywoodiano anche una goccia di Napoli, attraverso la voce del protagonista Penn con la canzoneEvery single moment in my life is a weary wait, scritta appositamente per lui dal cantautore napoletano Nino Bruno, presente nella colonna sonora del film insieme ad artisti del calibro diDavid ByrneBen Harper e Arcade Fire

 

In omaggio alla storica partecipazione, Venerdì 4 novembre, al Lanificio 25 di Napoli, la Subcava Sonora presenterà in anteprima nazionale l’album Sei corvi contro il sole di Nino Bruno e le 8 tracce (ed. Goodfellas), contenente il singolo presente nell’ OST, in un concerto evento ricco di sorprese e collaborazioni.

 

L’opening act del concerto sarà infatti affidato alla coinvolgente performance Objects in the Mirror are Closer than they appear, con musiche dal vivo di K-Conjog (reduce da uno straordinaria esibizione al museo Madre di Napoli) e video proiezioni di Francesco Lettieri (regista de “Le storie che invento non le so raccontare”).

 

In contemporanea all’ evento, ci sarà il finissage de L’apparenza ambigua a cura di Giorgio Bonomi(con mostra delle tre artiste Pina InferreraLuisa Mazza e Pippa Bacca), mentre in pre-serata sarà proiettata una clip video sulla vita della Bacca, nipote di Piero Manzoni, morta tragicamente in Turchia  durante la performance itinerante Spose in Viaggio, con cui si proponeva di attraversare in autostop 11 paesi teatro di conflitti armati, vestendo un abito da sposa per promuovere la pace e la fiducia nel prossimo.

 

Il cantautore napoletano Nino Bruno, che chiuderà l’evento suonando in trio assieme a Giulio Fazio e Peppe Sabbatino, presenterà così il suo nuovo album, regalando in anteprima nazionale ai suoi concittadini un’esclusiva irrinunciabile dal profumo internazionale.

INGRESSO LIBERO:

h 19.00 Finissage della mostra “L’apparenza ambigua” a cura di Giorgio Bonomi

h 20.00 Presentazione del video “Sono innamorata di Pippa Bacca, chiedimi perché!”

INGRESSO 5 EURO:

h 21.30 K-Conjog , DJ e VJ set live “Objects in the Mirror are Closer than they appear”

h 23.00 Nino Bruno e le 8 tracce, presentazione nuovo album “Sei corvi contro il sole”

 

http://www.facebook.com/event.php?eid=183461091731639 

LANIFICIO 25                                                                                                                                                                         

Piazza Enrico de Nicola, 46

081 6582915