BONIFICA DEI CORSI D’ACQUA: I PROGETTI DEL PROGRAMMA “LIFE” PRESENTAZIONE DEI RISULTATI

LATINA –  Il Comune di Latina, nell’ambito delle attività relative al Progetto LIFE + REWETLAND (www.rewetland.eu), insieme alla Provincia di Latina, al Parco Nazionale del Circeo, al Consorzio di Bonifica dell’Agro Pontino e alla U-Space s.r.l., prosegue nella organizzazione di Workshop per la condivisione delle proposte progettuali. In particolare, presso la sala conferenze “Enzo De Pasquale” del Palazzo Comunale, ci sarà il nuovo incontro finalizzato alla verifica degli scenari del programma di riqualificazione ambientale. Dopo la fase introduttiva, il programma dei lavori prevede la presentazione dei risultati dei gruppi di lavoro  che si sono occupati dei seguenti temi: GRUPPO I – Rete ecologia, aree protette, qualità delle acque e tutela della zona costiera. GRUPPO II – Gestione dell’ambito urbano: progetto marina di Latina. GRUPPO III – Attività agricole, tutela della acque attraverso le buone pratiche. Il progetto REWETLAND (Widespread introduction of constructed wetlands for a wastewater treatment of Agro Pontino), finanziato dalla Commissione Europea nell’ambito del programma “LIFE+2008”, è un progetto dimostrativo e sperimentale, che prevede la redazione di un Programma integrato di Riqualificazione Ambientale nell’Agro Pontino, territorio caratterizzato da condizioni critiche di inquinamento dei corpi idrici, dovute principalmente all’attività agricola intensiva. Obiettivo del progetto è sperimentare e sviluppare una serie di trattamenti biologici per la riduzione dell’inquinamento diffuso da fitofarmaci e la bio-attenuazione dei carichi inquinanti attraverso l’impiego di strumenti di fitodepurazione diffusa quali fasce ecotonali, ecosistemi filtro e zone umide artificiali. Il progetto REWETLAND interverrà su tutto l’Agro Pontino (circa 700 kmq), operando perciò non su un singolo corso d’acqua, ma considerando l’intera rete dei canali di bonifica (2200 km) come un unico oggetto di intervento, cosa che presuppone un cambio radicale nelle tecniche attuali di manutenzione dei canali e in generale di gestione del territorio e del paesaggio.

 

Fabio Fanelli




Latina: Piano Economico Finanziario (PEF) 2012

LATINA –  Verrà presentata domani nell’apposita commissione consiliare, la proposta del Piano Economico Finanziario (PEF) 2012 per il servizio di igiene urbana e raccolta dei rifiuti. Si tratta di un PEF rinnovato rispetto al passato, frutto di un lavoro approfondito sulle tracce del PEF 2011 che già aveva apportato evidenti modifiche abbattendo i costi e portandoli sui livelli di costo del Pef 2007, cioè ben cinque anni fa in controtendenza rispetto al carovita e apportando anche miglioramenti alla qualità dei servizi. Entrando nel dettaglio dei servizi e dei costi, la proposta del Pef è stata strutturato sui seguenti parametri: A) Livelli occupazionali rispettati: con l’assunzione delle cinque risorse umane che per la presa in carico da parte del Comune del servizio di bollettazione avevano perso il posto di lavoro. Queste cinque persone verranno impiegate nel corpo delle guardie ecologiche destinate ai controlli e quindi ad elevare eventuali sanzioni.    B) Aumento dei servizi: ovvero, – Servizio di Riassetto: che è l’ulteriore pulizia intorno ai cassonetti che verrà effettuata una volta al giorno su tutte le postazioni e due volte al giorno in venti punti della città dove sono state riscontrate situazioni di maggior degrado. E’ bene ricordare che ad oggi questo servizio veniva effettuato per 3 giorni alla settimana con un solo passaggio. – Progetto sperimentale di raccolta porta a porta degli olii esausti vegetali, che prevede la proposta distribuire 52.000 taniche per il recupero porta a porta degli olii vegetali esausti, fino ad oggi riversati nelle tubature dell’acqua da parte degli utenti. – Viene proposto  il servizio delle guardie ecologiche per sanzionare chi non rispetta le regole di conferimento. Il servizio verrà svolto dalle cinque risorse che avevano perso il posto di lavoro con lo scioglimento del servizio di bollettazione. – Viene proposto l’ampliamento della raccolta differenziata porta a porta, con il servizio che quindi verrà esteso ad altre zone della città grazie ad un finanziamento dell’Amministrazione Provinciale, con il fine di aumentare ulteriormente le percentuali di raccolta differenziata. E’ bene sottolineare che la proposta di aumento dei servizi non comporterà alcun aumento del costo degli stessi, ma avviene attraverso una rimodulazione dei servizi stessi (esempio è quello del servizio di riassetto). Altresì non verranno effettuati ulteriori investimenti, considerata la scadenza del contratto con la partecipata del 2015, sarebbe stato inutile tenere in piedi investimenti che andassero oltre quella data. In sostanza il PEF proposto è pari a € 18.881.136,79, vale a dire una quota ferma ai livelli di costi che il Comune di latina aveva tra il 2007 e il 2008, migliorando però la qualità dei servizi e la loro organizzazione. Il PEF del 2011 era pari a € 19.409452,22 che, considerando che detta somma comprendeva i risparmi € 1.700.000,00 che coincideva alla somma recuperata da questa Amministrazione con i risparmi al PEF 2010, portava il PEF netto a € 17.709.452,22. E’ bene sottolineare che le nuove voci di costo aggiuntive del PEF 2012 in realtà sono relative a spese obbligatorie che non hanno alcun legame con l’aumento dei servizi, e soprattutto sulle quali non vi è discrezionalità dell’amministrazione, perché legati a parametri obbligatori, ovvero: A) Adeguamento Istat previsto per legge. B) Aumento da parte della Regione del costo del conferimento in discarica. C) Recente chiusura sul territorio regionale del Lazio dell’unico impianto, dove era possibile conferire dal Comune di Latina, per il trattamento della frazione organica (umido) che impone il trasferimento di tale tipologia di rifiuto fuori Regione. La somma di questi costi è di circa 900.000,00 euro, ed a tal proposito è bene fare due considerazioni importanti per fare chiarezza e per evitare interpretazioni fuorvianti. Dunque,  se si paragona la proposta di PEF 2012 a quello dell’anno precedente, privo dei risparmi dell’assestato, e cioè € 19.409452,22, esso è di per sé ancora più basso, ed è in linea con il PEF del 2007. Questa somma, tra l’altro, non andrà a influire o se lo farà sarà in minima parte, sulla bolletta in quanto a fronte dei controlli effettuati con la presa in carico del servizio di bollettazione, sono state  individuate nuove utenze, che attraverso il meccanismo della TIA re-distribuiscono i costi facendoli abbassare. In aggiunta ai servizi, in attesa dei finanziamenti richiesti, sono previsti due progetti per la riduzione della produzione del rifiuto e il riutilizzo dello stesso come risorsa: l’officina comunale del riuso ed il progetto ecobank. Queste proposte passeranno ora al vaglio della competente commissione comunale.

Fabio Fanelli




IL COMUNE ADERISCE ALLA CAMPAGNA “M’illumino di Meno”: PIAZZA DEL POPOLO SPENTA PER UN’ORA

LATINA –  Il Comune di Latina aderisce all’iniziativa “M’illumino di Meno”, la campagna nazionale sul Risparmio Energetico, lanciata e promossa da  Radio2 Rai e giunta alla sua ottava edizione. In particolare, il 17 febbraio 2012 l’amministrazione comunale provvederà ad una iniziativa simbolica: lo spegnimento delle luci di piazza del Popolo dalle ore 18,00 alle ore 19,00.     Il Comune di Latina conferma di aderire ai principi sanciti dalla campagna “M’illumino di Meno”: riduzione degli sprechi; produzione di energia pulita; mobilità sostenibile (bici, car sharing, mezzi pubblici, andare a piedi); riduzione dei rifiuti (raccolta differenziata, riciclo e riuso). Obiettivi e principi che il Comune persegue anche concretamente, con l’utilizzo dell’auto elettrica da parte del Sindaco Giovanni Di Giorgi, con il servizio di bike sharing, con l’utilizzo di bus ecologici (come quello sulla linea FS Express) ecc. Inoltre, il Sindaco Di Giorgi ha ufficialmente aderito al “Patto dei Sindaci”, l’impegno dei primi cittadini dei Comuni italiani ed europei per l’impiego di energia sostenibile, patto che verrà presentato e siglato nella prossima seduta del Consiglio comunale in programma il 20 febbraio. Sempre nell’ambito della campagna “M’illumino di Meno”, il Sindaco Di Giorgi invita i cittadini  a rispettare il seguente decalogo:  1. spegnere le luci quando non servono 2. spegnere e non lasciare in stand by gli apparecchi elettronici 3. sbrinare frequentemente il frigorifero; tenere la serpentina pulita e distanziata dal muro in modo che possa circolare l’aria 4. mettere il coperchio sulle pentole quando si bolle l’acqua ed evitare sempre che la fiamma sia più ampia del fondo della pentola 5. se si ha troppo caldo abbassare i termosifoni invece di aprire le finestre 6. ridurre gli spifferi degli infissi riempiendoli di materiale che non lascia passare aria 7. utilizzare le tende per creare intercapedini davanti ai vetri, gli infissi, le porte esterne 8. non lasciare tende chiuse davanti ai termosifoni 9. inserire apposite pellicole isolanti e riflettenti tra i muri esterni e i termosifoni 10. utilizzare l’automobile il meno possibile e se necessario condividerla con chi fa lo stesso tragitto. “Si tratta di iniziative simboliche ma molto importanti per diffondere sempre più la cultura del rispetto e salvaguardia dell’ambiente – afferma l’assessore comunale all’ambiente Fabrizio Cirilli (nella foto) – Il Comune di Latina è molto sensibile in tal senso e stiamo lavorando per promuovere  importanti iniziative su questa strada, anche partecipando a bandi per ricevere fondi specifici”.

Fabio Fanelli




In anteprima i segreti della 31^ edizione del Carnevale di Latina

LATINA – Mancano meno di due settimane alla prima sfilata dei carri di carnevale  che colorerà le vie del centro di Latina e per la maggior parte delle persone questo conto alla rovescia passa inosservato, per qualcuno al massimo c’è la corsa a comprare il vestito più bello, per  poche  ammirevoli persone invece la corsa contro il tempo è davvero fondamentale. Stiamo parlando del team di ragazzi e adulti che lavorano da quasi un anno alla realizzazione dei nuovi carri allegorici. Prima l’idea, poi la preparazione del progetto perché niente è lasciato al caso, c’è qualcuno che è andato addirittura dai maestri carristi di Putignano o Viareggio per carpire ogni segreto e tornare a casa con tutto l’entusiasmo della novità e dell’ambizione di un grande progetto. Padri, figli, sorelle, fidanzate e amici, la realizzazione dei carri di Latina spetta a queste persone, unite dallo stesso obiettivo: regalare alla loro Città il carro più bello. Persone che sacrificano tempo alle loro famiglie o agli amici e se ne stanno al freddo di un capannone buio e polveroso a lavorare con la radio in sottofondo e il rumore del saldatore qua e là. Se a qualcuno realizzare l’oggetto di una puntata di “Art Attack” è sembrata un’impresa  ardua, certo la realizzazione di un carro allegorico gli sembrerà un’ambizione eccezionale. Tonnellate di ferro e di carta, litri di colla e colori e tanta fatica, questo è un carro, ma è anche l’amicizia che nasce tra chi ci lavora, la felicità di un lavoro ben fatto e l’allegria dei coriandoli lanciati da lassù. Ci sono Città che hanno fatto del carnevale la loro fortuna diventando meta turistica di grande grido, hanno investito su una tradizione lunga decenni e da questo traggono giovamento strutture ricettive, ristoranti e attività commerciali che per un mese e poco più registrano le più alte presenze turistiche dell’anno. Latina è alla sua 31^ sfilata di carnevale una lunga storia che però fatica a decollare sul serio e diventare punto di incontro almeno per tutta la provincia di Latina. Questa è una manifestazione che merita rispetto, come lo meritano le centinaia di persone che si dedicano alla miglior riuscita dell’evento, non pensiamo che sia facile, il cammino per arrivare ai giorni della sfilata è lungo e pieno di insidie, una su tutte il tempo, la paura di non essere pronti in tempo, insomma un percorso che bisogna toccare con mano e che tutta la Città dovrebbe aiutare a diventare una grande attrazione turistica, perché il Carnevale e la gente di Latina, non è seconda a nessuno. Certo lo ribadiamo, è con l’aiuto di tutti, che favoriremo questo fantastico spettacolo a diventare fondamentale per l’economia turistica della nostra Città e riusciremo a dare il supporto che meritano a tutti coloro che girano attorno all’orbita dell’organizzazione della Festa più mascherata dell’anno. Per tutte le info si possono visitare i siti www.carnevaledilatina.com, www.amicidelcarnevalediborgopodgora.it, www.prolocodilatina.com.

Fabio Fanelli




IL SINDACO DI GIORGI AD AUSCHWITZ: “UNA LEZIONE DI VITA PER I NOSTRI RAGAZZI”

LATINA –  Il Sindaco di Latina, Giovanni Di Giorgi, parteciperà domani mattina ad Auschwitz alle celebrazioni per la liberazione del Campo di concentramento, il 27 gennaio 1945, data che è stata poi simbolicamente adottata come “Giornata della memoria”. Il primo cittadino di Latina ha raggiunto ieri il gruppo di studenti pontini, tra cui una nutrita rappresentanza di ragazzi del capoluogo, che partecipano alle iniziative in occasione di questa sentita ricorrenza.     Nella giornata di oggi il gruppo, composto anche da numerosi rappresentanti istituzionali pontini, ha visitato l’interno dell’ex Campo di concentramento simbolo degli orrori dell’Olocausto. “Ci tenevo ad essere presente ad Auschwitz insieme a tanti giovani di Latina – afferma il Sindaco Di Giorgi – poiché come Comune abbiamo sostenuto l’iniziativa per consentire ai nostri ragazzi di vedere da vicino i luoghi di quell’orrore che devono restare da monito affinché quelle tragedie non si ripetano. Sono convinto che ognuno dei nostri ragazzi conserverà nella sua memoria il ricordo di questa visita ad Auschwitz e saprà mettere in pratica ogni giorni i valori della pace e del rispetto della vita che a lungo in quei luoghi furono negati. Anche questo deve essere il compito di una amministrazione pubblica: offrire alle giovani generazioni occasioni di confronto e di crescita per contribuire al miglioramento della società”.

Fabio Fanelli




SONDAGGIO “IL SOLE 24 ORE”: IL SINDACO DI GIORGI GUADAGNA IL 2%: “E’ IL SEGNO CHE STIAMO LAVORANDO BENE”

LATINA –  “Il riscontro positivo ottenuto con l’autorevole sondaggio del “Il Sole 24Ore” conferma il buon lavoro che stiamo conducendo per la nostra città ed i primi obiettivi raggiunti dopo sei mesi di lavoro”. Lo afferma il Sindaco di Latina, Giovanni Di Giorgi, che commenta l’esito del tradizionale sondaggio “Governance Poll 2011” effettuato dal quotidiano “Il Sole 24Ore” e pubblicato questa mattina, in base al quale lo stesso primo cittadino ottiene il 53% dei consensi, cioè il 2% in più rispetto al consenso ottenuto nel maggio scorso alle elezioni amministrative. “Fin dal nostro insediamento abbiamo voluto dare una impronta nuova all’amministrazione sia in termini di approccio e di rapporti con il cittadino sia in termini operativi – afferma il Sindaco Di Giorgi – Questo i cittadini lo hanno capito e stanno rinnovando la loro fiducia in questa amministrazione. Ho voluto subito caratterizzare il mio mandato con atti concreti, niente annunci o proclami ma grande lavoro nella massima trasparenza e con un unico obiettivo: migliorare la nostra città e soddisfare le esigenze dei nostri cittadini. Tutto questo grazie al lavoro di una maggioranza che è compatta e decisa a portare avanti il programma sindacale. Abbiamo ancora molto lavoro da fare, siamo appena agli inizi, ma le premesse sono buone e già nei primi 180 giorni siamo riusciti a centrare 29 dei 31 obiettivi che ci eravamo prefissi e ottenere tanti altri risultati, come l’ammissione alla seconda fase del “PLUS” che è un progetto fondamentale per il rilancio del litorale e per dare fiato all’economia della nostra città. In ogni caso ritengo che, in questo particolare momento in cui si fa strada l’”antipolitica”, riuscire a guadagnare consenso presso i cittadini sia un segnale importante”. Il sondaggio condotto da “Ipr Marketing” per “Il Sole 24Ore” è stato effettuato con interviste dal 12 settembre al 18 dicembre, su un campione di 600 elettori a cui è stata rivolta la seguente domanda: “Le chiedo un giudizio complessivo sull’operato del Sindaco della sua città. Se domani ci fossero le elezioni comunali, lei voterebbe a favore o contro l’attuale Sindaco?”.

Fabio Fanelli




VIA FRANCIGENA: AL VIA I LAVORI PER LA MESSA IN SICUREZZA

LATINA –  Con un ribasso d’asta del 37,8 % pari a euro 294.295,23, la ditta APSU IMPIANTI SRL di Latina e’ risultata vincitrice della gara d’appalto per la messa in sicurezza del percorso pedonale della via Francigena sull’Appia. I lavori sono finanziati dalla Regione Lazio grazie ad un percorso iniziato dall’ex assessore Tiero e che vedono il Comune di Latina l’ente capofila nell’area Latina Tellus che abbraccia diversi comuni che ne fanno parte (Aprilia, Pomezia, Ardea, Cisterna, San Felice Circeo, Sabaudia, Anzio, Nettuno, Pontinia e il Parco nazionale del Circeo). Finalmente, dopo un periodo di stallo dovuto al Commissariamento del Comune di Latina, è ripartito il progetto della Via Francigena.  Latina all’epoca dei veri pellegrinaggi che hanno sancito la storia dell’umanità cristiana prima e dopo le Crociate verso le tre mete predilette (Roma, Santiago de Compostela e Gerusalemme) era ancora immersa nelle Paludi Pontine, vi era il tracciato della regina Viarum, l’attuale Appia, che segnava il percorso per i pellegrini: ed è nella valorizzazione del tracciato Foro Appio-Pontemaggiore che si inserisce la promozione turistica di Latina. “La progettazione sviluppa, in particolare, il  progetto  per la messa in sicurezza del percorso che coinvolge il tracciato di Latina Tellus che  era stato già approntato, eliminando di fatto tutte quelle criticità e problematiche relative agli attraversamenti stradali, lungo l’argine in destra del canale Linea Pio – afferma l’Assessore al Turismo del Comune di Latina Gianluca Di Cocco – Ritengo importantissimo, valorizzare i luoghi della memoria e gli scenari suggestivi che hanno fatto da sfondo e cornice ai primi pellegrini che si sono recati fin verso la culla della cristianità e del cattolicesimo che risponde al nome di Roma per unirsi a quello spirito che nell’antichità era molto sentito e che faceva percorrere chilometri su chilometri a viandanti e pellegrini animati da spirito religioso ma anche d’avventura. Mi auguro che in futuro, grazie sempre alla collaborazione con i funzionari della Regione Lazio, si possano individuare ulteriori somme per rendere definitivo il progetto della Francigena , cioè rendere navigabile il canale Linea Pio a partire da Borgo Faiti per arrivare fino a Ponte Maggiore; tale percorso potrebbe in futuro proseguire fino a Terracina in località Porto Badino”.

Fabio Fanelli




Latina: Il 6 e 7 gennaio piazza del Popolo ospita la manifestazione “Acqua e Fuoco”

LATINA – Inizia con attrazioni dedicate alle famiglie il 2012 targato Assessorato alle Politiche del Turismo del Comune di Latina. Quale miglior periodo di quello dell’Epifania, per regalare alla città attrazioni di strada particolari, come  le fontane danzanti colorate ed i mangiafuoco. “La manifestazione – dichiara l’Assessore al turismo Gianluca Di Cocco – ha come titolo proprio “Acqua e Fuoco”, due elementi importanti nella vita di tutti i giorni, legati alla terra, elementi affascinanti, che insieme faranno un grande effetto. Il tutto è dedicato alle famiglie, con l’intento di valorizzare sempre più un valore che ormai sembra essere perduto. L’evento è il primo di una lunga serie di iniziative, che metteremo in campo come assessorato nel 2012, è per questo che chiedo la vicinanza di tutti e soprattutto la partecipazione a questi magnifici spettacoli, che per due giorni si alterneranno in seducenti giochi di luci.” Il tutto si svolgerà in Piazza del Popolo, nei giorni 6 e 7 gennaio, con l’organizzazione affidata alla Pro Loco di Latina Centro Lido, che per l’occasione presenta: le Fontane Danzanti del team Gocce Tricolori, “The Fire Show” by Daniele Tammaro e il fantastico Lucignolo (fire performer), artista di strada di fama internazionale. Sono previsti quattro appuntamenti alle 18-19-20 e 21 dei due giorni, con gli spettacoli che si alterneranno, tra i fantastici giochi di acqua, luci e musica delle Gocce Tricolori, le splendide performance di Daniele Tammaro ed i suoi collaboratori, che faranno divertire il pubblico presente, con eccezionali numeri dedicati al fuoco, disciplina quanto mai incantevole, che lascerà di stucco tutti, come la perfomance di Lucignolo, che ha scelto il colore ROSSO del fuoco: la scena che si illumina, le fiamme che girano, un uomo e la sua danza, l’armonia del rischio, lo spazio si riempie, la luce che riscalda, l’aria esplode e si colorerà di rosso. Lui, un personaggio sembra uscito da un racconto, mascherato da un sorriso e quel pezzo di strada diviene palcoscenico. Il pubblico gli si stringe intorno…Una fiamma, una seconda fiamma – Trattengono il respiro – Terza fiamma – Ahh! Da quel momento non smetterebbe mai, danza, giocoliere e fachirismo, non si lascia trattenere.  Il suo spettacolo fila via come un torrente e per godere dei suoi numeri bisogna esser li con lui, divertirsi, stupirsi e perchè no , spaventarsi per quei bagliori improvvisi e tornare a meravigliarsi.  Ci guarda negli occhi, tiene i fili, chiede spazio…gran finale. L’ha lanciata, alziamo lo sguardo, seguiamo l’asta dalle estremità fiammeggianti, per un attimo uccello di fuoco. Dietro le stelle tornano presto luminose, l’asta ritorna docile nelle sue mani…fa un inchino. Chiudiamo le bocche, applausi, ci si guarda un pò più felici.  Insomma divertimento assicurato nella splendida cornice di Piazza del Popolo, per salutare nel migliore dei modi la fine delle vacanze del periodo natalizio.

 

Fabio Fanelli




GRAZIE AL SUPPORTO DEI PRIVATI GRANDE CAPODANNO IN PIAZZA DEL POPOLO CON IL CONCERTO DI RAF

LATINA – Sarà il concerto di RAF, il noto e apprezzato cantante italiano, l‘evento clou del Capodanno in piazza, l’ormai tradizionale appuntamento nel cuore della città per il brindisi di fine anno, organizzato dall’amministrazione comunale. Sarà un evento molto coinvolgente 31 dicembre in piazza del Popolo che inizierà già alle ore 22,00 con le prime note di festa dal grande palco che darà le spalle al colonnato dell’Intendenza di Finanza. A partire dalle ore 22,30, poi, ci sarà l’atteso concerto di RAF, che accompagnerà il numeroso pubblico atteso in piazza del Popolo fino alla mezzanotte. Per il brindisi di auguri in vista del nuovo anno ci sarà anche il Sindaco di Latina, Giovanni Di Giorgi, che ha fortemente voluto che questa tradizione non si interrompesse ma anzi fosse arricchita di manifestazioni di intrattenimento e dalla voce di un protagonista importante della musica leggera italiana come RAF. “E’ soprattutto grazie al grande contributo dei privati che in questo fine 2011 possiamo brindare in piazza tutti insieme con uno spettacolo divertente e coinvolgente – afferma il Sindaco Giovanni Di Giorgi – Ringrazio fin da ora tutte quelle aziende ed anche le associazioni, in particolare gli Alpini e la Protezione Civile Gruppo Soccorso Pontino, che hanno voluto collaborare con l’amministrazione comunale affinché si potesse rinnovare il tradizionale appuntamento con lo spettacolo e il brindisi di fine anno in piazza del Popolo. In un momento così particolare di difficoltà economica è importante il supporto dei privati anche in questo settore”. La serata in piazza del Popolo sarà presentata da Mauro Bruno e arricchita da altri momenti di spettacolo, tra cui gli straordinari fuochi d’artificio. Non mancherà l’appuntamento con panettone, spumante e lenticchie offerti dagli Alpini, mentre il servizio d’ordine sarà assicurato anche dalla Protezione Civile Gruppo Soccorso Pontino.    Ma il Capodanno promosso dall’amministrazione comunale prevede anche uno spettacolo di fine anno al Teatro d’Annunzio di Latina. Per il 31 dicembre, infatti, è previsto un doppio spettacolo, alle 20.30 ed alle 23.00, una formula innovativa, che mette in condizione lo spettatore di poter trascorrere comunque una piacevole serata prima o dopo la mezzanotte, comunque brindando con entrambe le soluzioni al nuovo anno. Le collaborazioni, tra l’Amministrazione Comunale, la Roma Spettacoli, l’ATCL e la Pro Loco di Latina Centro Lido, hanno permesso  di portare a Latina uno spettacolo di grande interesse, come: “Figaro, il Barbiere di Siviglia a Roma”, una commedia musicale, di Toni Fornari, con canzoni, balletti e divertimento con dodici attori-cantanti-ballerini in scena! Figaro ‘Romano de Roma’ – ironico, sornione, intrigante e intrallazzatore – prende a cuore la causa del Conte D’Almaviva, perdutamente innamorato di Rosina, una giovane fanciulla “prigioniera” del suo vecchio tutore, Don Gaudenzio. Figaro è il tuttofare di quest’ultimo e gode perciò della sua massima fiducia: riesce quindi con facilità a far intrufolare in casa il Conte che, sotto mentite spoglie, tenta di conquistare il cuore di Rosina; ella però ignora la vera identità del Conte: questi infatti si presenta nelle vesti di Lindoro, un giovane squattrinato in grado di offrire soltanto il suo amore. Nel frattempo anche Gaudenzio mira a conquistare l’amore di Rosina: egli ha intenzione di sposarla (soprattutto per acquisire il cospicuo patrimonio in dote) e, insieme al suo amico Don Orazio (maestro di musica di Rosina), organizza il matrimonio all’insaputa della giovane. Sarà Figaro, però, a metterci lo zampino e a portare l’amore vero verso il  trionfo. Non mancheranno poi i momenti comici fra la servitù di casa Gaudenzio, dove si consuma anche un’altra  storia d’amore: quella  fra Cencio e Cesira. E’ prevista anche una cena pre spettacolo, con la possibilità di scegliere tra due ristoranti, l’Hotel De La Ville e Rossopomodoro. Per informazioni su costi, biglietti e prenotazioni: 345.333.06.42 www.prolocodilatina.com.

Fabio Fanelli




Il 21 dicembre al Teatro D’Annunzio è di scena il gospel dei Big Soul Mama

LATINA – Si avvia all’apertura per il quarto anno consecutivo, la rassegna “Dicembre in Teatro”, ideata dalla Pro Loco di Latina Centro Lido, che si svolgerà al Teatro D’Annunzio, che come prassi avrà come primo appuntamento il Concerto di Natale, per poi chiudere con il veglione di fine anno; quest’anno in collaborazione con l’Amministrazione Comunale, che ha inserito l’evento, nel cartellone istituzionale della stagione di prosa. Come detto aprirà le “danze” la musica gospel, il prossimo 21 dicembre, saliranno sul palco i Big Soul Mama Gospel Choir, formazione pontina, diretta dal Maestro Roberto Del Monte, che  nasce nel 1995, con l’intento di fondere le caratteristiche fondamentali del gospel e dello Spiritual con i ritmi più moderni del soul e del funky. Il Gospel è parola di Dio, ma è soprattutto la gioia di pregare cantando attraverso un rito collettivo che dà voce al dialogo con il divino. Ecco perché i Big Soul Mama lo hanno scelto come linguaggio della loro comunicazione. Nel 1995 il coro si è costituito come  Associazione Culturale con il proposito di diffondere la musica gospel attraverso concerti ed attività culturali.  Dall’estate 1999 al maggio 2000, ha collaborato con l’artista londinese Joy Malcom, già vocalist degli Incognito. Questa esperienza ha permesso al coro di entrare nel cuore  della musica nera acquisendone le sonorità e i ritmi più autentici.  Nel 1998 è stato pubblicato un mini CD “Point of departure”, primo impegno discografico del coro.  Nel luglio 2001 il coro ha partecipato al CD di Tiziano Ferro “Rosso Relativo” incidendo con lui il singolo “Soul-dier”. Il 21 dicembre 2002 è uscito il primo CD ”I just gotta praise” . Il coro ha recentemente collaborato con molti volti noti della televisione ad esempio: Pino Insegno, Antonella Clerici, Luisa Corna, Fabrizio Frizzi ecc. Nel 2008 il coro ha partecipato alla trasmissione “Stella” condotta da Maurizio Costanzo e sempre in quegli anni ha partecipato a due concerti al Vaticano per Papa Giovanni Paolo II. Sono stati presenti a più edizioni del Festival internazionale “Umbria Jazz”. Soddisfazione da parte degli organizzatori, che prevedono sold out anche per questa edizione, difatti sono veramente pochi i ticket ancora disponibili per la serata, a conferma che questa manifestazione è oramai entrata negli appuntamenti importanti della Città. C’è da sottolineare lo scopo benefico della manifestazione, con l’incasso che verrà devoluto ad associazioni di volontariato del nostro territorio. Per informazioni, www.prolocodilatina.com, 345.333.06.42, 0773.600.718.

Fabio Fanelli




Martedì 20 Dacia Maraini, presenta il suo ultimo capolavoro “La grande festa”

LATINA – Dopo l’incontro con Alberto Bevilacqua, la struttura natalizia di Piazza del Popolo, ospita ancora un grande autore italiano, martedì 20, sarà la volta di Dacia Maraini, che presenterà il suo ultimo lavoro “La grande festa” edizioni Rizzoli, una sorta di intervista guidata dalla giornalista Rai Anna Scalfati, intramezzata dalle letture di Elisabetta Femiano, nell’ultimo periodo  al Piccolo di Milano con Luca Ronconi. L’idea è del Consigliere Provinciale Mauro Visari.  La scrittrice è molto legata al nostro territorio, negli anni che era la compagna di Alberto Moravia, frequentava molto il nostro litorale, anche con il grande Pasolini. La Maraini è autrice anche di molti scritti teatrali, anche se sono poche le pubblicazioni e molti gli attori pontini, che si sono cimentati ad interpretare opere della grande autrice, come Nino Bernardini e Giulia Maulucci.  Le sue opere sono state tradotte in venti paesi del mondo. Nel 1990 ha vinto il Premio Campiello con La lunga vita di Marianna Ucrìa e nel 1999 il Premio Strega con Buio. Tra i suoi romanzi ricordiamo Memorie di una ladra (1973), Isolina (1985), Bagheria (1993), Voci (1994), Dolce per sé (1997), Colomba (2004) e Il treno dell’ultima notte (2008). Nel 2009 ha pubblicato i racconti La ragazza di via Maqueda e nel 2010 la raccolta di scritti di viaggio La seduzione dell’altrove. Tutti i suoi libri sono diventati Best Sellers e l’ultima “fatica” sembra prendere la stessa direzione: “è un linguaggio profondo e complesso quello con cui ci parlano coloro che abbiamo amato e non sono più con noi, ineffabile come il paese che abitano. I sogni e i ricordi sono il solo passaggio per questo luogo in cui le epoche della vita si confondono, “un’isola sospesa sulle acque, dai contorni sfumati e frastagliati”. Così, attraverso il filtro essenziale della memoria e del sogno, Dacia Maraini ci racconta in questo libro intenso e intimo come Bagheria coloro che ha amato, che l’hanno amata e che vivono ora solo attraverso i ricordi: “nel giardino dei pensieri lontani” rievoca e incontra la sorella Yuki, il padre Fosco, Alberto Moravia, Giuseppe Moretti – l’ultimo compagno scomparso prematuramente per una malattia crudele – l’amico carissimo Pasolini e un’inedita e fragile Maria Callas. Perché il racconto ha il potere di accogliere e abbracciare come in una grande festa le persone amate, restituendo al momento della fine, che oggi sempre più si tende a negare, a nascondere, quel sentimento estremo di bellezza e consolazione che gli è proprio. Dacia Maraini ci regala una storia sincera e struggente, un ritratto memorabile di sé che mescola affetti privati e pubblici, felicità e dolore. Un libro capace di emozioni rare, forte di una vita vissuta fino in fondo e del coraggio della narrazione della maggiore scrittrice italiana.

Fabio Fanelli




RACCOLTA RIFIUTI, IL SINDACO DI GIORGI: “RISPONDIAMO CON I FATTI PER RENDERE LA CITTA’ PIU’ PULITA”

LATINA  – Il centro di Latina  ha cambiato volto in seguito alla installazione di nuovi cassonetti per i rifiuti. E’ partito il nuovo piano varato dalla “Latina Ambiente”, su sollecitazione del Comune per, rendere la città più pulita: nel territorio comunale all’interno della circonvallazione sono stati installati i cassonetti multi materiale per eliminare la raccolta con il sistema dei sacchetti. “Questa è la nostra risposta alla esigenza di rendere la città più pulita. Lavoriamo per rispondere alle esigenze dei nostri cittadini e lo facciamo in maniera concreta, senza proclami o prese di posizione demagogiche e strumentali – afferma il sindaco Giovanni Di Giorgi – Fin dal mio insediamento ho rilevato l’assoluta necessità di vedere la città più pulita, soprattutto il centro cittadino, e per questo, nell’ambito di una più generale rivisitazione del rapporto con la “Latina Ambiente” in cui finalmente il Comune intende far valere il suo status di socio di maggioranza, abbiamo lavorato per cambiare il sistema di raccolta in centro. La città era sporca, così’ non ci piaceva, il sistema dei sacchetti, ereditato dal passato, era davvero inadeguato. Da qui la richiesta alla stessa “Latina Ambiente” di eliminare gli orribili sacchetti e introdurre, invece, i cassonetti. Da oggi è partito il nuovo sistema di raccolta e credo che sia evidente come la città sia già molto più pulita. Naturalmente per fare in modo che tutto funzioni per il meglio non è sufficiente installare i cassonetti ma occorre la collaborazione dei cittadini. Confido molto nel senso civico dei nostri concittadini e sono convinto che non ci sarà neppure bisogno di attivare i sistemi di controllo e sanzioni per vedere la città sempre più pulita. A loro, in ogni caso, rivolgo il mio appello per la massima collaborazione. La nostra azione continuerà nelle prossime settimane con l’obiettivo di migliorare sempre più il servizio in tutti i quartieri e borghi, razionalizzando i costi. Ringrazio il presidente della “Latina Ambiente”; Giacomo Mignano, e lo stesso assessore all’ambiente, Fabrizio Cirilli, per il grande lavoro che stanno compiendo insieme ai rispettivi collaboratori”.

Fabio Fanelli