Stelle e premi al Gala Cinema e Fiction in Campania

image_print

È stata una splendida serata quella che ha contraddistinto la cerimonia di premiazione del Galà del Cinema e della Fiction in Campania.

Grandi festeggiamenti per la decima edizione che si è svolta anche quest’anno nel suggestivo contesto del panoramicissimo Castello Medioevale di Castellammare di Stabia.

Ricevimento esclusivo con ospiti attentamente selezionati: presenti attori, registi, produttori, giornalisti specializzati, in piena attività fotografi e operatori della ripresa.

Un particolare tributo è stato indirizzato ai rappresentanti dei Media da Valeria della Rocca, ideatrice e produttrice, managing director di Solaria Service Event Organizer: “Uno dei principali ringraziamenti per questi 10 anni di attività del Galà del Cinema e della Fiction va sicuramente alla Stampa, che ha creduto in questo progetto supportandolo anche quando era ancora in fase embrionale. Dopo 10 edizioni posso sicuramente fare un punto della situazione affermando che questa manifestazione non è solo cresciuta grazie ai grandi nomi di artisti che ne fanno parte – ha aggiunto – ma è spesso stata una vetrina per giovanissimi attori, che grazie ad essa sono cresciuti professionalmente. Le giornate dedicate al nostro evento non sono volte unicamente a parlare di artisti e premiazioni, ma anche a dare un’immagine positiva di Napoli e della Campania, teatri di una manifestazione ormai internazionale”.

“Il Galà del Cinema e della Fiction è un festival sempre più consolidato che coniuga due concept importanti: lo sviluppo e la produzione dell’audiovisivo con quelli del turismo. La Film Commission è stata lieta di affiancare anche in questa edizione il Galà al fine di suggellare una stagione ricca di successi, così come è stata quella record del 2017” – ha dichiarato Titta Fiore, presidente Film Commision Regione Campania e a capo della Giuria 2018.

La manifestazione è artisticamente diretta da Marco Spagnoli, ed è realizzata in collaborazione con la Film Commission Regione Campania.

A condurre la serata, è stato Maurizio Casagrande, padrino Iago Garcia, protagonista della serie TV “Il Segreto”.

I Premi Speciali sono andati: per la Giuria a Sabrina Impacciatore, Giornalista dell’anno a Franca Leosini, della Giuria all’opera “Terra Bruciata”, T&D Trasporti Cinematografici per l’eccellenza artistica alla scenografia a Stefano Maria Ortolani, Editoria “I’M”, Premio Speciale Rising Star Cristiano Caccamo, Rising Star internazionale a Sara Serraiocco, Cinema e Moda a Gaia Bermani Amaral, Cinema e Teatro a Geppy Gleijeses, Cinema e Musica a Vince Tempera, BCC Napoli a Rosario Rinaldo, produttore di “Sirene”; infine, l’imprenditrice Ester Gatta ideatrice del Premio Eles Couture, assegnato stavolta all’attrice Luisa Ranieri, ha ricevuto il Premio Speciale Professionista dell’ Audiovisivo impegnata nel sociale.

Presieduta dalla giornalista a capo della Film Commission Regione Campania, Titta Fiore, la giuria composta anche da: Alessandro Barbano, presidente Fondazione Campania dei Festival, Marco Bonini, attore e regista, Valerio Caprara, giornalista e critico cinematografico, Riccardo Grandi, regista e sceneggiatore, Enrico Magrelli, giornalista e critico cinematografico, Corrado Matera, assessore allo Sviluppo e Promozione del Turismo, Paola Minaccioni, attrice, Tonino Pinto, giornalista e critico cinematografico, Enzo Sisti, produttore esecutivo.

Dopo attenta selezione, ha attribuito i riconoscimenti.

Per la sezione Cinema, FILM DRAMMATICO: A casa tutti bene, Gabriele Muccino Dogman, di Matteo Garrone, Napoli velata, di Ferzan Ozpetek, Nato a Casal di Principe, di Bruno Oliviero, Terra bruciata!, di Luca Gianfrancesco, The Happy Prince – L’ultimo ritratto di Oscar Wilde, di Rupert Everett.

FILM COMMEDIE: Addio fottuti musi verdi, di Francesco Ebbasta, Bob & Marys – Criminali a domicilio, di Francesco Prisco, Caccia al tesoro, di Carlo Vanzina, Finalmente sposi, di Lello Arena, San Valentino Stories, di Antonio Guerriero, Emanuele Palamara e Gennaro Scarpato Una festa esagerata!, di Vincenzo Salemme.

FICTION: Gomorra La serie 3, di Carlo Cupellini e Francesca Comencini ,I bastardi di Pizzofalcone, di Alessandro D’Alatri, Sirene, di Davide Marengo Sotto copertura – La cattura di Zagaria, di Giulio Manfredonia, Un posto al sole, di S. Amatucci, A. Bader, C. Celeste, G. De Falco, B. De Paola, G. Gallo, M. Massa, B. Nappi, V. Pirozzi.

CORTI: Il nostro limite, di Adriano Morelli, Il Signor Acciaio, di Federico Cappabianca, L’affitto, di Antonio Miorin, Liliana di Emanuele Pellecchia, Lypso, di Vincenzo Capaldo, Tu m’uccidi o crudele, di Giovanni Calvino, Weekend, di Mario Porfito.

Il Premio Miglior Film Drammatico è andato a “Dogman”; Migliore Attore di Film Drammatico, Massimo Ghini; Migliore Attrice di Film Drammatico, Donatella Finocchiaro, Migliore Film Commedia, Caccia al Tesoro; Migliore Attore di Film Commedia, Vincenzo Salemme; Migliore Attrice di Film Commedia, Iaia Forte, Migliore Fiction, Sirene; Migliore Attore di Fiction, Salvatore Esposito; Migliore Attrice di Fiction, Cast Femminile de “I Bastardi di Pizzofalcone”.

Già precedentemente erano stati assegnati al Metropolitan i premi per la Sezione Corto, nel corso di una serata di cinema particolarmente partecipata che ha contraddistinto la proiezione dei sette corti in concorso per X Edizione del Gala del Cinema e della Fiction e la relativa cerimonia di premiazione, dopo accurata selezione effettuata dalla giuria di esperti.

Questi i corti che hanno partecipato: Il nostro limite, di Adriano Morelli, Il Signor Acciaio, di Federico Cappabianca, L’affitto, di Antonio Miorin, Liliana di Emanuele Pellecchia, Lypso, di Vincenzo Capaldo, Tu m’uccidi o crudele, di Giovanni Calvino, Weekend, di Mario Porfito.

Dopo la visione, l’assegnazione dei premi a cura di Valeria Della Rocca, produttrice ed ideatrice del Festival, di Marco Spagnoli, direttore artistico e della stessa Titta Fiore.

Questi i premiati per la Sezione Corto.

Si è aggiudicato il premio per il miglior lavoro: “Tu m’uccidi o crudele” di Giovanni Calvino.

A Patrizio Rispo il Premio Miglior Attore per “Weekend”. Migliore Attrice, Luisa Ranieri, per la sua interpretazione in “L’affitto”; a Mario Porfito il riconoscimento quale Migliore Regista.

Vanno menzionati anche gli altri appuntamenti della decima edizione, a partire dalla serata “Honoring a Carlo Vanzina” che si è svolta al cinema Metropolitan, nel corso della quale è stato anche proiettato l’ultimo film girato da Vanzina “Caccia al Tesoro”, alla presenza di un qualificato pubblico è una notevole rappresentanza di esponenti del mondo cinematografico, oltre al cast del film. Alla cerimonia hanno partecipato: Enrico Vanzina che ha ricevuto il premio speciale in memoria di Carlo, da Valeria Della Rocca e Marco Spagnoli, rispettivamente produttrice e direttore artistico del Gala del Cinema e della Fiction; Giampaolo Letta, vicepresidente e amministratore delegato di Medusa Film; Carlo Buccirosso e Vincenzo Salemme “doppiamente premiato” che ha ritirato il Premio Cinema e Teatro Gala Cinema e Fiction 2017 e il Premio quale Miglior attore di Film Commedia 2018 per la sua interpretazione in “Caccia al tesoro” ed “Una Festa esagerata”.

Poi, i Workshop al “Cohousing Cinema Napoli, Palazzo Cavalcanti, via Toledo: l’incontro FAPAV e LUISS Business School “Stand Up for Creativity@NAPOLI”, sulla valorizzazione della cultura audiovisiva e delle professioni cinematografiche, con i registi Alessandro D’Alatri e Marino Guarnieri; “Cinema e territorio: tra marketing territoriale e turismo culturale, il Cineturismo come nuova industria sostenibile”, convegno che ha registrato la collaborazione del Corso di Management Strategico e Marketing nel settore turistico dell’Università Federico II e Comune di Napoli Ufficio Cinema.

Teresa Lucianelli