Sorrento piange Carmine Marzuillo, creatore della celebre Delizia al limone

Sorrento piange Carmine Marzuillo, creatore della celebre Delizia al limone
image_print

Sorrento: lutto in città per la perdita del grande maestro pasticciere che inventò ed esportò il dolce dedicato alla Penisola e ai suoi agrumi profumati, simbolo del gusto napoletano nel Mondo 

Il settore pasticciero internazionale è in lutto insieme alla città di Sorrento per la scomparsa di Carmine Marzuillo, famoso maestro pasticciere, che ha firmato per una vita le più famose Delizie al limone, un dolce da lui creato pensando ai profumi e ai sapori agrumati della Penisola.

Un dessert che testimonia l’eccellente tecnica pasticciera napoletana in tutto il Mondo, dalla sua creazione nel 1978, quando Marzuillo la presentò al convegno nazionale dei cuochi e con essa vinse la medaglia d’oro che gli fu consegnata conferita dal presidente nazionale Luigi Carnacina, autentica autorità.

Il dolce gli valse pure l’onorificenza “Sorrento Civica”, che la Città di Sorrento riserva soltanto ai suoi più illustri concittadini, di cui andava fiero.

La celebre Delizia, imitata in Italia e all’Estero, la cui fama ha raggiunto e conquistato i cinque Continenti, è composta da una cupola di Pan di Spagna, bagnata con uno sciroppo di limoncello, sia farcita che ricoperta di crema al limone e panna.

Particolarmente gradita pure al popolo giapponese, tanto che una troupe televisiva arrivò a Sorrento dalla terra nipponica per diffondere al pubblico del Sol Levante le tecniche segrete del maestro, “inventore del superbo dessert”.

Appassionato dall’infanzia, Carmine, nato nella sua amatissima Sorrento il 26 ottobre 1931, ha affrontato con grande dedizione la gavetta da giovanissimo. Prima al Gran Bar Maresca, poi nei più importanti hotel e ristoranti nazionali.08

Il suo dolce diventa famoso anche con il sostanziale contributo di “Franceschiello” che lo presenta nel suo ristorante, e così viene velocemente conosciuto e apprezzato da un esercito di turisti che, incantati, ne diffondono la fama tornando a casa.

Carmine privava un grande amore per il suo lavoro e il Sorrento Calcio, oltre che ier la sua famiglia, e ne parlava spesso nelle pause nel suo laboratorio in viale Nizza, dove oggi in tanti piangono la sua scomparsa.

La notizia della fine di Marzuillo è stata resa pubblica da Massimo Coppola, sindaco di Sorrento, che in un post sul suo profilo Facebook ha espresso il suo cordoglio:

“Oggi Sorrento piange la scomparsa del maestro Carmine Marzuillo, inventore di un dolce divenuto simbolo nel mondo della nostra città: la delizia al limone. Da lui generazioni di pasticcieri hanno imparato i segreti di un’arte e di un mestiere che per lui coincidevano con una smisurata passione, divisa con quella per la squadra di calcio del Sorrento. A lui mi legano tanti ricordi dell’infanzia, quando mi recavo nel suo laboratorio di viale Nizza a prendere i suoi inimitabili biscotti. Ci lascia un pezzo di storia della nostra città e soprattutto un amico ed una brava persona”.

Marco Fiorentino, candidato sindaco delle scorse elezioni ha espresso commosso parole di profondo dispiacere:

“Oggi è venuto a mancare Carmine Marzuillo, maestro pasticciere, e Sorrento piange la scomparsa di un artigiano da tutti riconosciuto come un autentico artista dell’arte dolciaria. Una vita interamente dedicata al lavoro che l’ha visto formare generazioni di pasticcieri in Penisola Sorrentina che hanno appreso i segreti della sua esperienza vissuta e apprezzata in Italia e all’estero. Carmine va ricordato per essere stato anche l’inventore della “delizia al limone”, una prelibatezza oggi apprezzata quale simbolo dell’arte pasticceria nostrana e che è frutto della sua intuizione e della sua abilità di infondere nelle sue creazioni saperi e sapori della nostra terra. Ricordo quando Carmine fu insignito del premio “Sorrento Civica”, un prestigioso riconoscimento che la Città di Sorrento attribuisce ai suoi più illustri Concittadini. Da oggi Sorrento e il mondo della pasticceria sono orfane di uno straordinario interprete di quest’arte. Ai suoi familiari rivolgo il mio affettuoso pensiero in questo momento di dolore per la scomparsa di un caro amico che ho stimato e apprezzato come uomo e come grande professionista. Ciao Carmine”.

… ciao, Maestro!

 

Valerio Giuseppe Mandile