Riuscita Anteprima musicale alla Reggia di Caserta

Riuscita Anteprima musicale alla Reggia di Caserta

image_print
Caserta. Applausi e ancora applausi per l’anteprima di Autunno Musicale 2021, evento inserito nel piano di valorizzazione partecipata del Sito vanvitelliano, in occasione delle Giornate Europee del Patrimonio, che di è svolto nella Cappella Palatina della Reggia di Caserta.
“matinée mozartiano” con l’Orchestra da Camera di Caserta diretta da Antonino Cascio e la partecipazione della violinista Maria Solozobova e del duo pianistico Marco Sollini e Salvatore Barbatano, che hanno eseguito i  brani di Mozart: la Sinfonia n. 10 KV 74, il Concerto n. 5 per violino e orchestra KV 219 e il Concerto per due pianoforti e orchestra KV 365.
Il concerto è una co-produzione dell’Orchestra da Camera di Caserta e di Armonie della Sera / International Music Festival e sarà replicato lunedì 27 settembre alle ore 21 presso il Teatro “Vaccaj” di Tolentino (MC).
Affluenza di qualità e anche tanti appassionati  giovani e meno giovani che hanno potuto usufruire di questa opportunità inclusa nel costo del biglietto d’ingresso al Complesso Vanvitelliano o abbonamento.
L’Orchestra da Camera di Caserta ha collaborato anche con Severino Gazzelloni, Pierre Pierlot, Gervase de Peyer, Maxence Larrieu, Jorg Demus, Lya De Barberiis, Mario Ancillotti, Edward H. Tarr, Peter Lukas Graf, Rodolfo Bonucci, Bruno Canino, Michele Campanella, Massimiliano Damerini, Cristiano Rossi, Andras Adorjan, Susan Milan, Claudia Antonelli, Alain Meunier, Paolo Bordoni, Rocco Filippini, Alexei Volodin, Herbert Schuch, Sir James Galway, Xavier de Maistre, Sergey Nakariakov. Ha proposto inediti di da Capua, Sacchini, Sarro, Jommelli, Anfossi e Viotti. Ha tenuto concerti in Italia ed all’estero – Festival Cantelli, Festival Paganini, Vienna, Salisburgo / Mozarteum, Bratislava / Filarmonica – e ha suscitato lusinghieri apprezzamenti.
Fondatore e direttore dell’Orchestra è Antonino Cascio, ha studiato PIANOFORTE con Roberto Daina, Composizione con Antonio Ferdinandi e Direzione d’Orchestra con Nicola Samale, Massimo Pradella, Franco Ferrara, Lucacs Ervin e Karl Osterreicher. Con l’Orchestra da Camera di Caserta, da lui fondata e con cui svolge prevalentemente l’attività concertistica, ha collaborato con solisti noti, ha partecipato ad importanti festival e stagioni concertistiche in Italia ed all’estero ed ha proposto programmi collegati alla sua attività di ricerca. Annovera collaborazioni con altre orchestre, tra cui il Prague Collegium, l’Orchestra del Teatro Nazionale e del Conservatorio di Praga, il Gustav Mahler Ensemble Wien, l’Orchestra della Radio Televisione Rumena e la Zagreb Chamber Orchestra. È direttore artistico dell’Autunno Musicale di Caserta e docente al Conservatorio di Musica San Pietro a Majella di Napoli.
Maria Solozobova, che si è formata a Mosca, alla Scuola di Musica Gnessin e al Conservatorio Tchaikovsky, diploma con lode. Si è perfezionata  alle Hochschule di  Zurigo con Zakhar Bron e Basilea con Raphael Oleg.
Insegna alla Hochschule di Losanna e suona un violino di Nicolò Gagliano del 1728.
Al suo attivo premi in molti concorsi internazionali: Johannes Brahms in Austria, Mozart di Zurigo, Tibor Varga di Sion e Rodolfo Lipizer di Gorizia.
Tournée in vari stati: Taiwan, Giappone, Sud Africa, Argentina, Stati Uniti, Norvegia, Austria, Svizzera, Germania, Italia, Spagna, Cipro, Turchia, Slovenia, Romania e Russia, in sale prestigiose tra cui la Tonhalle di Zurigo, lo Stadtcasino Basel, la Victoria Hall di Ginevra, la Berliner Philharmonie, la Koelner Philharmonie, la Great Hall del Conservatorio Tchaikovsky di Mosca, la Konzerthaus di Vienna e La Filarmonica di Lubiana.
Diretta da Vladimir Spivakov, David Zinman, Vladimir Fedoseyev, Vladimir Jurowski, Daniel Raiskin, Muhai Tang, Peter Csaba, Howard Griffiths e Michael Hofstetter, ha suonato con varie orchestre: Taipei Philharmonic, Baden-Baden Philharmonic, Wuerttembergische Philharmonie, Cape Town Philharmonic, Basel Symphony, Lucerne Festival Strings, Zurich Chamber, Camerata Zurich, Zurich Symphony, Geneva Chamber, de la Suisse Romande, le Filarmoniche di Lubiana, Rumena e di Mosca; da Camera di Mosca e Sinfonica Tchaikovsky di Mosca. Ha inciso per Antes e Sony Classical.
Marco Sollini & Salvatore Barbatano: il Duo ha tenuto concerti in importanti contesti – Schouwburg Festival di Jakarta, International Music Festival di Santorini, Filarmonica di Oslo, la Kursaal di Bad Wildbad, Interfest di Bitola, il Kamerfest di Pristhina, Teatro Politeama Garibaldi di Palermo, Istituto Italiano di Cultura di Budapest, Sala Preporodna di Zagabria, Baroque Festival de La Valletta. Ha registrato musiche di Cilea, Leoncavallo e Mascagni per la Radio Vaticana, diffuse pure da Euro radio – per Rai Radio tre. Per Amadeus ha inciso concerti di Bach e Mozart con l’Orchestra delle Marche diretta da Francesco d’Avalos e I Solisti Veneti di Claudio Scimone; per la Concerto Music Media, l’integrale delle composizioni per pianoforte a quattro mani di Sergey Rachmaninov, premiato con cinque stelle da Amadeus, opera per pianoforte di Pietro Mascagni e musiche da camera di Rossini insieme a solisti dell’Orchestra del Teatro alla Scala, concerti di Mozart e Poulenc. Tra le composizioni dedicategli: il Carnevale Napoletano e le Mille e una notte di Patrizio Marrone, l’Allegro brutale con Pavana di Sergio Calligaris, la Suite Fermo.
Il Duo si è costituito nel 2004 dall’incontro di Marco Sollini, pianista dalla ricca carriera internazionale solistica e cameristica che ha  collaborato con artisti di fama come: Bruno Canino, Antonio Ballista, Alain Meunier, Paola Pitagora, Elena Zaniboni, Quartetto della Scala; e Salvatore Barbatano, giovane pianista dalla profonda sensibilità e brillante tecnica che lo distinguono.
(Immagine Michele dall’Ongaro)

Teresa Lucianelli