Regione Campania: Armando De Rosa nel Comitato Scientifico valorizzazione lingua napoletana

Armando De Rosa, uno dei tre componenti del Comitato Scientifico per la valorizzazione del patrimonio linguistico napoletano, istituito dalla Regione Campania.

Un incarico che è il sigillo ad un impegno, per la divulgazione della lingua napoletana negli ultimi venti anni. Lo ha riconosciuto la Regione Campania, con un decreto a firma del Presidente del Consiglio, che nomina il dott. Armando De Rosa quale componente del Comitato scientifico, per la valorizzazione del patrimonio linguistico napoletano.

“Sono onorato ed emozionato per questa nomina.- sottolinea il dott. De Rosa- Per i prossimi cinque anni, insieme a tutti gli altri colleghi componenti del Comitato Scientifico, il mio contributo sarà massimo, per mettere in campo e promuovere tutte le attività necessarie, con iniziative di studio e ricerca sulla salvaguardia e la valorizzazione del nostro ricchissimo patrimonio linguistico napoletano. Questa nomina mi invita non solo a continuare su una strada già intrapresa, ma a fare ogni sforzo, per non disperdere questo immenso patrimonio oggi indispensabile più che mai, per lo sviluppo della nostra comunità.”

Insieme al dott. De Rosa, faranno parte del Comitato scientifico anche i professori Francesco Montuori e Umberto Franzese designati dal Decreto n.6 dell’11 Maggio 2020. A loro si aggiungeranno altri quattro componenti nominati dalla Conferenza dei Rettori delle Università della Campania. I componenti del Comitato resteranno in carica cinque anni e saranno tenuti ad adempiere a quanto stabilito dalla Legge Regionale 8 luglio 2019, n.14. “Salvaguardia e valorizzazione del patrimonio linguistico napoletano” attraverso una serie di attività che spaziano dalla cura e dalla diffusione e pubblicazione di studi; proposta di progetti specifici di tutela e valorizzazione del patrimonio etnico-linguistico napoletano; iniziative di promozione culturale quali conferenze, convegni ed interventi coordinati col mondo della scuola.

Proprio nella collaborazione con le Scuole del territorio campano, fonda lo zoccolo duro dell’impegno del dott. De Rosa, il quale con appassionata e generosa dedizione, negli anni ha organizzato sempre con grande successo il Premio “Villaricca – Sergio Bruni” – La canzone napoletana nelle scuole”, un omaggio sì al più celebre concittadino, ma anche occasione per aggiungere altre voci ed altre storie alla gloriosa tradizione della canzone napoletana. L’esperienza ventennale ha portato il dott. De Rosa ad intessere una serie di rapporti con veri cultori della lingua napoletana, come il poeta Salvatore Palomba, paroliere del Maestro Bruni, oppure il coordinatore artistico dell’Archivio sonoro della Canzone Napoletana, Paquito Del Bosco, solo per citarne qualcuno. Tutto iniziò nel 2001, con l’omaggio ed il premio alla carriera all’illustre concittadino Sergio Bruni, in occasione dei suoi ottanta anni. Oggi questa nomina a firma del Presidente Rosetta D’Amelio è un nuovo sprono a continuare sulla strada della salvaguardia della lingua napoletana.

Angela Fabozzi

Giornalista, esperta di Comunicazione

(Nella foto  di Pino Attanasio –  Armando De Rosa con il M° Palomba)