Premio speciale a furor di popolo per la Bertè

image_print
Premio Pubblico dell’Ariston a Loredana Bertè: un riconoscimento istituito all’improvviso per lei dopo le proteste e i fischi a Sanremo per la sua esclusione inaspettata – e immeritata – dal podio.
Quando è stata annunciata la sua quarta posizione nella classifica generale del Festival di Sanremo 2029, a Sanremo si è scatenato l’inferno: urla e fischi di protesta perché lei, Loredana Bertè, musa del rock, il podio lo meritava davvero e, per molti, anche la vittoria di questa competizione sanremese che l’ha vista trionfatrice per ben quattro serate. Acclamata dal pubblico a viva voce, per lei quattro standing ovation che valgono immensamente di più di quel trofeo che in tanti si chiedono come sia possibile che sia stato assegnato a una canzone che non è certo tra le più belle, tra le più profonde, tra le più valide e neppure tra le meglio interpretate.
Le proteste all’Ariston – e anche nelle Sale Stampa Ariston e Lucio Dalla – corrispondono alle perplessità diffuse tra gli italiani, in Patria come all’Estero. Eppure, qualcuno deve pure averlo votato Mahmood con la sua Soldi, oltre a una parte dei giornalisti in Giuria, peraltro contestati “a caldo” per la loro scelta dal secondo classificato Ultimo, notevolmente favorito dal Televoto, che si è visto sfuggire la vittoria di mano per volere della Stampa accreditata.
Un festival iniziati male, che sembrava essersi aggiustato per strada, soprattutto grazie alla partecipazione dei super ospiti e non certo per i separietti o gli sketch, puntualmente “salvati” dalle capacità mimiche di Virginia Raffaele ma sostanzialmente deboli, spesso troppo lunghi. Poi la rovinosa scivolata sui finalisti , con escludono inconcepibili, recuperate con i premi accessori. Tranne per la Bertè. Proprio la Bertè acclamata a furor di popolo. Incredibile. Eppure vero.
Ora, la notizia del neo istituendo Premio del Pubblico dell’Ariston, che sarà consegnato a Loredana. Un premio creato appositamente per lei, è imposto dalla necessità impellente di dare un riconoscimento all’artista che si è meritata quattro standing ovation dal pubblico in teatro di Sanremo 2019: una per ogni serata nella quale si è esibita. In più, il sostegno incondizionato alla finalissima, con conseguenti proteste, durissime, per l’ingiusta esclusione dalla vittoria e pure dai piazzamenti. Quarta: ovvero la prima esclusa dal podio, a sorpresa. Una brutta sorpresa per Loredana e per una parte enorme di pubblico che si aspettava di vederla trionfatrice.
Ad annunciarlo è stato Claudio Bisio, in considerazione della ”rivoluzione” scoppiata all’Ariston e pure, appunto, nelle due Sale Stampa e a Cada Sanremo dove un pubblico numeroso ha seguito ogni sera il Festival e nel corso delle giornate e delle lunghe serate protratte fino a notte, gli appuntamenti e le interviste con i cantanti in gara.
“Le proteste non smettevano e così io mi sono inventato che avremmo dato un premio. Questo premio l’abbiamo trovato”, ha detto l’attore. In questo modo, l’Organizzazione sanremese cerca di tacitare le polemiche ancora attive, come carboni ardenti..
Teresa Lucianelli