Pompei: Supplica alla Madonna davanti la tela attribuita alla scuola di Luca Giordano

TotemGO

image_print

La supplica alla Madonna di Pompei è una pratica devozionale cattolica che viene recitata l’8 maggio (giorno in cui ebbe inizio nel 1876 la costruzione della basilica) e la prima domenica di ottobre davanti all’immagine della Madonna di Pompei. La tela originale, attribuita alla scuola di Luca Giordano, è un’opera del Seicento e la sua immagine, molto popolare nell’Italia meridionale e tra gli emigranti italiani, è diffusa in tutto il mondo.

Il quadro rappresenta la Madonna del Rosario che offre un rosario a santa Caterina da Siena mentre Gesù ne offre un altro a Domenico di Guzmán, fondatore dell’ordine domenicano e particolarmente legato al culto del rosario.

Parrocchie e santuari dedicati alla Madonna di Pompei, e quindi luoghi dove è comune la pratica della supplica, sono segnalati:

negli Stati Uniti (New York, Chicago, Providence, Lancaster)
in Canada (Vancouver, Montréal),
in Argentina, Brasile, Venezuela, Uruguay

Il culto fu introdotto da Bartolo Longo acquistando in breve tempo fama internazionale per i prodigi attribuitigli. Dopo la sua morte si aprì la causa di beatificazione culminata nel 1980 con la sua proclamazione a beato mentre è tuttora in corso la causa di canonizzazione. La Basilica Pontificia , ricca di ex voto , è una delle mete italiane più frequentate dai fedeli in cerca di grazie. L’importanza della pratica devozionale ha indotto la Santa Sede a creare la Prelatura territoriale di Pompei , una delle sole due prelature esistenti in Italia (l’altra è Loreto ).

Luigi Borrone

Diventa Tester Crowdville