Menù d’autunno per il nuovo Ristorante Raffaele Medaglia

Menù d’autunno per il nuovo Ristorante Raffaele Medaglia
image_print

Sant’Antimo. Lunedì 12 ottobre alle ore 20,00 verrà presentato agli operatori della comunicazione il Ristorante Pizzeria Raffaele Medaglia in (via Appia km 18.900) inaugurato due mesi fa, concepito al ritorno nella sua Sant’Antimo. Un locale ristorativo particolare pure nella sua impostazione ossequiosa bei confronti della tradizione, dedicato alla Napoli antica quanti a quella moderna, chiaramente visibile negli interni connotati dall’azzurro del mare, dal giallo del grano, e dal rosso fuoco del Vesuvio che erutta dal forno. Immancabile, San Gennaro.

La serata fornita l’occasione per presentare pure il nuovo menu: piatti incentrati sui sapori d’autunno che saranno preparati unitamente a due giovani chef, Antonio Commone e Vincenzo Cozzolino, già con Domenico Iavarone allo stellato Josè Restaurant, ora nella sua Brigata.

L’evento, coordinato da Renato Rocco, direttore de La Buona Tavola Magazine, prevede una cena particolare.

Quale entrée, un assaggio di Pizza Zuccotta, con crema di zucca, fior di latte di Agerola, pancetta arrotolata di suino nero, scaglie di parmigiano reggiano 36 mesi, fonduta di pecorino romano e olio EVO.

Si continuerà con gli antipasti: Polpo nell’orto: polpo brasato servito con la sua maionese e soutè di verdure di stagione

Porchetta di coniglio e patata affumicata: rollè di coniglio cotto a bassa temperatura con erbe aromatiche, patata affumicata, fondo di coniglio all’ischitana

Si passerà quindi ai primi: Raviolo al ragù napoletano, servito con pesto ed emulsione di pomodoro e ricotta

Pasta mista con cavolo in due consistenze, frutti di mare e spolverata di cacao

Come secondi piatti: Rana pescatrice cotta in olio cottura, verza orientale, guanciale croccante; Baccalà alla puttanesca “bruciata”

Per concludere in assoluta dolcezza, un Ricordo di Pastiera che, nelle intenzioni degli organizzatori, lascerà traccia indelebile della serata..

Durante l’incontro verrà evidenziato il percorso lavorativo di Raffaele Medaglia, rappresentante ministeriale quale chef italiano nel mondo. Al suo attivo, varie esperienze all’estero.

Il suo estro e le sue tecniche sono state apprezzate da New York, a Londra, a Dubai, poi in India, a Singapore, a Mikano allo stellato al Joia, ecc.

È a Santiago del Cile, che nel 2014 decide di aprire in società una catena di sei ristoranti. Ancora, “Semplicemente Pizza”, format da lui ideato: un campionato mondiale di pizzaioli professionisti con tappe a New York, a Buenos Aires e a Napoli, che si è tenuto nel 2016.

Ha presi parte a diversi programmi televisivi, sempre in Cile e a quello italiano su Canale 9, con Francesco Pannella, “Little big Italy”.

Valerio Giuseppe Mandile