“L’AMORE è” per la Ludoteca LILT

“L’AMORE è” per la Ludoteca LILT
image_print

Napoli. Nata da un’idea di Maridì Communication che ne è anche promotore, per sostenere il progetto “Ludoteca” attivato dalla Lilt Napoli all’interno dell’Istituto Tumori Pascale, “L’Amore è” ha registrato anche nella 9a edizione appena conclusa, un notevole successo .
La serata si è tenuta nel bel contesto della posillipina e panoramica Villa Mazzarella.
Di scena Haute Couture, il Cinema, quale volano di comunicazione nel sociale e la cultura.
Special fashion guest della serata, Sabrina Persechino, stilista, architetto, protagonista delle passerelle di ALTAROMAMODA.
Hanno partecipato : Erica De Lisio e Giovanna De Luca, allieve della Scuola Cinema Accademia Belle Arti di Napoli, coordinata dal regista Stefano Incerti, rispettivamente regista e sceneggiatrice del film breve “Nina e il cielo” da un’ idea di Ester Gatta, realizzato con il sostegno di AN.TRA.CINE Film Industry (Eduardo Angeloni), produttrice esecutiva Sarah Scognamiglio in partnership con Accademia di Belle Arti, Esga Trading e del regista Roberto Gasparro insieme al cast del suo film “Lui è mio padre”, in lavorazione ad Agropoli, ispirato all’umanesimo ecologico di Papa Francesco.
Tutti premiati dal prof Adolfo Gallipoli d’Errico, presidente Lilt Napoli insieme, sempre per la sezione “Cinema”, a Roberto Gasparro regista del film “Lui è mio padre” ispirato all’Umanesimo Ecologico di Papa Francesco, le cui riprese sono state appena ultimate nella città di Agropoli nel cui cast compaiano tra gli altri, Barbara Bacci, Tony Sperandeo, Massimiliano Rossi e Gianni Parisi, Giacomo Rizzo, Giovanna Rei, Ester Gatta. Riconoscimento speciale al maestro Giacomo Rizzo, quale “principe della risata”, come Benina chiamato il grandissimo e insuperabile Totò. Ospite per l’audiovisivo, anche il produttore regista Giuseppe Alessio Nuzzo reduce dall’ultima edizione del Festival di Sanremo, dove ha presentato con la Polizia di Stato le prime immagini de “La Stanza1 Rhe room, film breve VR 360 3D in occasione della Giornata Nazionale contro il Bullismo ed il Cyberbullismo.
Per la sezione “Arte”, è intervenuto Omar Hassan, artista che utilizza “il guantone come pennello, realizzando su tela “botte di colore” . Prossima l’inaugurazione al “Pan” il 22 febbraio della personale “Sotto sopra” in allestimento fino al 28 marzo, curata da Maria Savarese, promossa dall’Assessorato Cultura e Turismo Comune di Napoli
Ha condotto Maridì Vicedomini, giornalista.
La partecipata kermesse è iniziata con uno spazio dedicato a una capsule di “Tellenae”, collezione Primavera Estate 2020 della Maison Persechino, ispirata ad un’antica città romana; quindi, il defilè delle pellicce di Umberto Antonelli che ha proposto un’anteprima della stagione Autunno–Inverno 2020/21 e degli outfit realizzati interamente a mano da Pina Muti, per la sua apprezzata sartoria.
Quindi, le proiezioni del trailer di “Nina e il Cielo”, ispirato alla canzone dei Foja, testo e musica di Dario Sansone (pubblicato da Hull Heads) e del back stage del set di “Lui è mio Padre”.
In programma gli interventi del chirurgo plastico Ivan La Rusca, del dentista Domenico Monda, dell’avv. Maurizio De Dominicis, Maurizio e Francesco Santoro di Banca Stabiese, nell’ambito della solidarietà.
Degustazioni eno-gastronomiche by le “Eccellenze” del Food & Beverage” quali “Caffè Kamo” che ha donato alla Lilt Napoli, 30 confezioni di tazzine d’autore, decorate dall’artista Salvatore Liberti, da omaggiare ai sostenitori della Lilt Napoli.
Ancora, Confetti Maxtris, “Cuore di Sfogliatella”, “Dolce e Caffè” di Aniello e Clorinda Esposito, Smaart6 l’Italiana birra artigianale, Saggiomo; “Da Pasqualino al Borgo Loreto” del maestro pizzaiolo Giovanni Gallifuoco con la moglie Annamaria Mazzotta e le figlie Linda, Angela, Rosa, Lella -campionessa mondiale di pizza fritta – e Giovanna Mazzotta che ha presentato il “Take Away”, al Ponte di Tappia.

 

Armando Giuseppe Mandile