Insieme per il Territorio : le Eccellenze protagoniste a Castellammare p’e Criature

image_print

Eccellenze dalla Campania unite in “Insieme per il Territorio: Castellammare p’e Criature”: la bella città stabiese si impegna a supporto delle meritorie e fattive attività della Onlus “A voce d’e Criature”, guidata dal sacerdote anticamorra Don Luigi Merola, per il recupero dei ragazzi a rischio.

La riuscita kermesse fa parte della nota rassegna itinerante solidale “Salute, Alimentazione e Bellezza: tutto quello che molti non sanno”, ideata dalla giornalista Teresa Lucianelli, impegnata nell’evento di “Insieme per il Territorio: Castellammare p’e Criature” sia come organizzatrice che quale responsabile per la comunicazione; nelle mani dello chef Maurizio Di Ruocco, invece la gestione amministrativa e il coordinamento dei valenti chef. Location fascinosa: l’Hub, modernissima sede del Gruppo Panariello, concessa per l’occasione dal manager Alessandro Panariello.

Presenti le Autorità locali, tra il qualificato pubblico partecipativo e decisamente soddisfatto. Entusiasta dell’iniziativa il primo cittadino stabiese, Gaetano Cimmino, così pure molti esperti di settore, professionisti e imprenditori. Rappresentanza di spicco dei Media specializzati: giornalisti, fotografi, fotoreporter, teleoperatori, blogger e influenzer. Inoltre, molti appassionati e cultori del buon bere, del buon mangiare e frequentatori degli appuntamenti all’insegna dell’ alta qualità e del buon gusto, in questo caso, dell’ Eno-Gastronomia e Agro-Alimentare, con riferimenti specifici alla Cultura è al Benessere. Poi, Musica live con le esibizioni di numerosi personaggi di spicco dello Spettacolo, concerti canori e immancabile dance.


Invitanti e variegati buffet serviti, con Eterogenee è davvero molto apprezzate le squisite proposte enogastronomiche presentate dagli addetti al settore, tutti da rinomate location ristorative, che hanno dato vita ad un gran banchetto nel quale si sono distinti con eguale pregio i piatti da gourmet stellato e quelli ispirati alla migliore tradizione.

Avventori entusiasti, complice del successo riscosso dalla manifestazione, pure il cielo inaspettatamente stellato, con tanto di luna, felice sorpresa dopo il temporale che aveva colpito la zona napoletana fino a qualche ora prima dell’inizio della cena.

Risultato: a dispetto delle previsioni iniziali, una piacevolissima serata, ricca e serena, con il migliore Eno-Food rappresentativo della Campania e Spettacoli di alta qualità, organizzata pensando davvero a tutti: anche ad un servizio traduzione, per gli stranieri, in simultanea (inglese e francese) curato da Annamaria Finizio.

La kermesse è stata improntata con i collaudati canoni di “Insieme per il Territorio”, formula easy della rassegna esclusiva “Salute, Alimentazione e Bellezza: tutto quello che molti non sanno” firmata da Teresa Lucianelli: in questo caso dunque accessibile al largo pubblico e non riservata unicamente a pochi esigenti fruitori, in maniera fa garantire a ciascun avventore la possibilità di godere l’emozione di un evento di autentica Eccellenza, alla portata di ogni tasca e finalizzato ad un buon intento.


Eccellenti e rinomate le location ristorative presenti, tra le migliori della regione, con i loro magnifici chef, maestri pizzaioli, pasticcieri e panificatori.

Iniziando dalle stelle: Il Buco, Sorrento, con il grande cultore della Cucina sorrentina Peppe Aversa; Scaramuré, Nola, con due maître patissier dagli stellatissimi: Tommaso Foglia e Martina Brachetti.

Da Napoli: Cuori di Sfogliatella col sovrano incontrastato della sfogliatella napoletana Antonio Ferrieri: ricce e frolle divine, rustiche e dolci, per la gioia di ogni palato; Arfé, top nella Gastronomia partenopea, con il patron Antonio Arfé; ancora qualità superiore con Bianco Baccalà, Luca Grande; Pizzeria Carmine Iorio, Melito, Carmela Iorio e la sua insuperabile pizza fritta; Macelleria vegetariana Italia, Gennaro Gagliano; Pizzeria La Bufalina, Napoli, Fabio Caracino.

Da Vico Equense, città internazionale del buon gusto: Associazione Pizza a Vico; Cerasé, Michele Cuomo, campione mondiale di Pizza a Metro, simbolo del Territorio; Moon Valley, Guido Michele Langellotti con la pasticceria di classe; Acquacheta Scrajo Mare, la brava Elisa Scala.

Eccellenze campane da Pompei: Il Principe, Gian Marco Carli; La Bettola del Gusto, Alberto Fortunato; Caupona, Enrico Ruggiero; Le Lune, Gustavo Milione.

Da Somma Vesuviana sceltissimi sapori territoriali, innanzitutto il Baccalà: La Lanterna, Consiglia Caliendo e Luigi Russo; La Cantina di Aragona, Anna Cristiano.

Ancora massime espressioni di gusto: il Ruah, San Vitaliano, di recentissima apertura e già noto per la sua originale offerta degustativa e gli ottimi dolci firmati da Gennaro Langellotti, maestro pasticciere di Gallucci Nola, presente insieme allo chef Salim Mokiyes: raffinate e stuzzicanti creazioni sia dolci che salate, autentiche delizie per palati esigenti; UPTER Style School, Aprilia, Roma, presidente Alfredo Folliero; Il Tritone, Praiano, Alfonso Pepe: i sapori e i profumi della Costiera; Panificio Malafronte, Gragnano, con gli squisiti prodotti di Massimiliano Malafronte; Amor Mio, Brusciano, il creativo Vincenzo Toppi, autore di tante prelibatezze; Villa Zaira, Castellammare di Stabia, Maurizio Di Ruocco; Macelleria Maggiore, Pimonte, Gino Donnarumma: carni scelte; Hakert Restaurant Patisserie, Caserta, con le delizie di Marco Merola; La Baita del Re, Ottaviano, Nunzio Illuminato valente interprete della Cucina Mare & Terra; Mamma Elena, San Giuseppe Vesuviano, Francesco Gioacchino e Fabio Vorraro con le specialità del ricco Vesuviano; Joia, Pimonte, Elisa Somma, le bontà dei Colli; Masseria Fontana Ramata, Carinola, Vincenzo D’Amore: genuina mozzarella e delicatissime ricottine da latte di bufala; Casearia Caudina, Rotondi, Ciro Cioffi; Sapori Vesuviani, Portici, Pasquale Imperato ovvero la massima espressione del prezioso pomodorino del piennolo Dop del Vesuvio; Tartufi per passione, Vairano Scalo, Flavio Acciardo e le sue intense squisitezze; Osteria La Lanterna, Mugnano del Cardinale, gli ottimi Luisa Evangelista e Stefano Parrella e con Carlo Bonaguro, Felice Bonavita, Salvatore Coppola; Azienda Agricola Fratelli Rusciano, Chiaiano, Napoli: succosa frutta appena raccolta; Giuseppe Di Gaetano; Rosario Giustiniani e ancora tanti altri, tutti noti professionisti del gusto con le loro squisitezze a testimonianza delle valenze della migliore Campania.

Altissimo livello anche in ambito Spettacolo: la cantante ed attrice Anna Capasso, beniamina del pubblico campano ed apprezzata artista in campo nazionale, testimonial Unicef e finalista al David di Donatello, protagonista Rtl e Rai Cinema e nel prossimo dicembre in Lacrime napoletane, al Teatro Trianon, per la regia del direttore artistico Nino D’Angelo.

Applauditissimi dal pubblico, i talentuosi e famosi artisti dediti al Bene, che hanno reso indimenticabile l’evento con la loro acclarata professionalità: Ilva Primavera, splendida interprete di rara intensità della migliore canzone classica napoletana; Gennaro De Crescenzo, appassionato nel suo apprezzato tributo canoro; il direttore artistico della manifestazione Mario Blasio presente anche nella veste di cantautore e con l’Associazione musicale Denza, testimonianza di rilievo della Penisola Sorrentina; il maestro Espedito Longobardi; Rita Ciccarelli & Flowin’ Gospel sul palco in una esibizione corale di grande effetto; il fonico Franco Fernando; Rosario Sisignano e altri ancora.

Tra le donazioni raccolte in occasione di “Insieme per il Territorio: CASTELLAMMARE P’E CRIATURE”, a favore della Onlus “A voce d’e Criature”, anche una imponente collana di corallo, un vassoio di ceramica decorata ed un quadro con rose al tramonto, opera della donatrice Paola Fiorentino, imprenditrice positanese delle maison de charme di fama mondiale Villa Fiorentino e Villa dei Fisici oltre che apprezzata chef e pittrice; inoltre, una raffinata parure, collana e orecchini, in perle a goccia, firmati da Irma Carosella per Icaro Le Gioie, quali testimonianza per la partecipazionime alla manifestazione.

I sostenitori: La Torrente, conserve caratteristiche del territorio, Sant’Antonio Abate; Re della Pasta, specialità da Gragnano; gli apprezzatissimi vini di Cantina La Mura; di Cantine degli Astroni, Napoli; di Lunarossa vini e passione, Giffoni Vallepiana; de Il Melà, Napoli, presente anche con i suoi oli biologici; Gloria Mundi Birra artigianale, Serrungarina; Ingrosso Bibite Fratelli Alfano, Gragnano; Biofonte, acqua leggera e ricca di energia come da sorgente, con l’esperta Rosalia Ciorciaro; AIS Penisola Sorrentina; Reppuccia Forni di alta qualità da Eboli, con un forno top gamma nel quale sono state cotte a puntino fragranti pizze, classiche e gourmet; Goeldlin, Cis, Nola, divise e accessori per la Ristorazione; Icaro Le Gioie, Castellammare di Stabia, originali preziosità creative lavorate a mano, di Irma Carosella; Marylav, Angri: candide tovaglie per i ricchi buffet che hanno ospitato le squisite specialità presentate nella serata.

Patrocini morali: Aquila Film, Napoli; Fondazione Giambattista Vico; Movimento ecologista europeo FareAmbiente; Accademia Belle Arti, Nola; Dipartimento Cinematografia, ABAN, Nola.

Armando Giuseppe Mandile