ICE (In Caso di Emergenza), alcune piccole regole utili per usare il Sistema

image_print

Il Parlamento europeo ha ribadito in questi giorni una campagna per aumentare la consapevolezza del cittadino sull’uso del 112: è il numero unico europeo di emergenza. Ovunque vi troviate in Europa qualcuno risponderà alla vostra chiamata d’emergenza – ambulanza, pompieri o polizia. Da qualsiasi telefono in Europa (da rete fissa, inclusi i telefoni pubblici e da cellulare), gratis, 24 ore su 24 e 7 giorni su 7.

Cos’è l’Ice ?

I.C.E. sono le iniziali di: “in caso di emergenza”. E’ una sigla molto in uso negli Stati Uniti (anche in inglese le iniziali sono le stesse e stanno per:”in case of emergency”) dove le persone sono invitate a contrassegnare con questa sigla (ICE) due o tre numeri della rubrica del proprio telefono cellulare. I numeri ovviamente, devono corrispondere ad altrettante persone di riferimento da chiamare in caso di necessità, di emergenza, di bisogno di aiuto. Anche in Italia questa sigla è già stata consigliata ed usata in alcune regioni nell’imminenza di possibili catastrofi ( p.es. alluvioni) Recentemente anche alcuni Operatori dei servizi di emergenza, hanno auspicato il diffondersi di questa utile abitudine.  Questo semplice sistema è stato ideato da un paramedico britannico, Bob Brotchie, che ha intuito la necessità del personale di soccorso di reperire il più velocemente possibile informazioni mediche e personali riguardanti la persona da soccorrere o di contattare un parente prossimo. Soprattutto nel caso di persone affette da patologie mediche e allergie gravi, sapere subito chi contattare in caso di emergenza, può significare riuscire a salvargli la vita.

Alcune piccole regole utili per Usare il Sistema ICE.

1) decidere qual è o quali sono le Persone che si ritiene più opportuno far contattare in una situazione come quella che ho descritto sopra.

2) Nella rubrica del proprio telefono richiamare i numeri delle persone scelte e modificarne i nomi facendoli precedere da: 1 ICE; 2 ICE; 3 ICE.

3) Qualora un Soccorritore volesse cercare nel telefonino della Persona soccorsa un numero da contattare i primi numeri che appariranno saranno appunto quelli preceduti da 1 ICE, 2 ICE, 3ICE. Molti genitori fanno inserire nelle rubriche dei telefonini dei figli i propri numeri con l’indicazione di “Mamma” o “Papà”. Usando ICE i nomi apparirebbero come “1 ICE mamma” e “2 ICE papà” e sarebbero i primi a comparire indipendentemente dall’ordine alfabetico.

4)Aggiungi un adesivo ICE sul retro dello smartphone

5)Creare un Tesserino ICE per il Portafogli o la Borsetta, Il modo più semplice per ottenerne una consiste nello scaricare il relativo modello dal web. I siti che forniscono  questo tipo di servizio sono molti, basta eseguire una piccola ricerca su Google utilizzando la parola chiave “Tesserino ICE”.  Un altro uso può essere quello di modificare i nomi scelti per la sigla ICE quando si va in viaggio; in questo caso ICE può contrassegnare il nome (e quindi il numero telefonico) di una persona della quale si è ospiti (specie all’estero) o che conosce la lingua del luogo o, più semplicemente, il numero di telefono dell’albergo dove si è ospiti. Anche ICE può far “guadagnare” tempo utile!

Luigi Borrone