Hotel Pellegrino: bellezza, gusto, comfort e arte in Costiera amalfitana

Hotel Pellegrino: bellezza, gusto, comfort e arte in Costiera amalfitana
image_print

Praiano. Incastonato nel panorama d’inconfondibile bellezza della Costa d’Amalfi, l’Hotel Pellegrini, appena oltre il confine con il Comune di Positano, se trova in posizione incantevole e favorita dal punto di vista naturale quanto strategico.

Assicurati relax, comfort, buona cucina, la struttura garantisce un accesso facile alle pittoresche spiagge locali e comodo servizio navetta gratuito, oltre a attività d’immersioni, canottaggio ed escursioni a piedi ed sentieri suggestivi. Assicurati pure il trasferimento dei clienti alla spiaggia locale e alla vicina cittadina di Positano, ed il servizio barca, mirano, inoltre, a rendere il soggiorno estremamente rilassante, per una piacevole vacanza.

Le camere sono accoglienti e confortevoli oltre che di buon gusto, in stile Costa d’Amalfi, immerse tra i fiori e il verde appunto della Costiera amalfitana, ciascuna con terrazzo vista mare, aria condizionata e tutti i comfort, incluso un ampio garage. Per ogni palato, poi, gli irrinunciabili sapori della cucina locale.

La famiglia Rispoli, titolare, dedica particolare cura alla qualità della ristorazione. Ogni mattina l’hotel serve una colazione continentale e ha un incantevole sala ristorante sulla terrazza dove vengono proposte tantissime specialità della cucina mediterranea.

Situato in una splendida e accogliente villa padronale, l’Albergo viene fondato dalla famiglia Rispoli agli inizi della seconda metà del Novecento, puntando su stanze ampie con e confortevoli spazi.

L’”Affitacamere Da Pellegrino” è subito prediletto da un’utenza di qualità, in particolare dagli amanti delle bellezze naturali e paesaggistiche del luigo, tra i più belli al mondo.

La ristrutturazione successiva, con costruzione di un nuovo piano della bella e confortevole villa, corrisponde alla disponibilità di altre stanze. Aumentano e con esse si eleva ulteriormente anche la qualità della clientela, principalmente ospiti in grado di apprezzare pienamente sensibili la bellezza e il fascino dell’incantevole struttura, affacciata su di un mare azzurrissimo e smagliante: quello della Costiera amalfitana.

Immersa nel verde, ricca di profumatissimi rampicanti dai fiori multicolor che contornano la facciata con i suoi archi e ampi terrazzamenti, la struttura su arricchisce negli anni Duemila di altre camere, giungendo a dieci. Conserva comunque l’impostazione della villa per intenditori, aborrendo appiattimenti commerciali, banalità grossier, e puntando su di una ospitalità esclusiva e premurosa, minuziosamente curata, tenendo ben presente la personalità e le esigenze dei fortunati fruitori. Del tutto lontana dalla massificazione dell’ospitalità.

Ottimo ambiente, tanti gli ospiti di buon gusto, esponenti della cultura internazionale e dell’arte e noti manager e professionisti, checscekgono l’assoluto relax, in un luogo incantevole è discreto senza eccessi.

La gestione è sempre stata della proprietaria famiglia Rispoli, prima con Pellegrino e Ausilia e attualmente con Luigi Rispoli, la moglie Sandra Dellai e i loro figli Alessia, Daniela e Federico, il nuovo che aggiunge valore è misurata innovazione, nel rispetto dei valori tradizionali per i quali ogni ospite è re e va compreso e vanno soddisfatte le sue aspettative.

“Il segno principale della nostra ospitalità è legato alla risoluzione di tutte le necessità dei clienti che frequentano il nostro albergo, per noi assolutamente di primaria importanza” – precisa il titolare, Luigi Rispoli, del quale è proverbiale la disponibilità come la competenza nel settore.

“L’assistenza costante negli spostamenti, alle prenotazioni e i suggerimenti mirati e personalizzati secondo i gusti e le esigenze dei nostri ospiti, su quali località visitare nel tempo a loro disposizione, rendono il nostro compito particolarmente prezioso e ci gratificano pienamente”.

In quest’ottica, la struttura si apre ufficialmente all’arte e alla cultura, sensibile ai nuovi fermenti, soprattutto a quelli che nascono in Campania.

Da sabato prossimo, 22 agosto, fino al 28 agosto, la struttura ospiterà nelle ampie, luminose e panoramicissime sale espositive, affacciate nel mare della Costiera e nel verde lussureggiante, “Viaggiando… in Costiera” di Carmelo Vicente Rossi, in arte Caviro: estratti rappresentativi dalla recentissima personale partenopea – reduce da un notevole successo, evento pittorico e scultoreo top dell’Estate a Napoli edizione 2020 – intitolata “Viaggiando”, appena conclusa nelle Sale della Corte del Maschio Angioino a Napoli.

Armando Giuseppe Mandile