HEARTQUAKE: blues, jazz, soul, funk, pop and R&B

HEARTQUAKE: blues, jazz, soul, funk, pop and R&B
image_print

Napoli. Alla Sala Santa Cecilia Jazz Club (via Montecalvario 34) qualità, godibilità e coinvolgimento garantiti, sabato 23 novembre, dalle ore 21 con HEARTQUAKE Jazz Quartet.
Nella top location musicale jazz: Viviana Novembre, Voce; Francesco Vacatello, Chitarra; Mario Mazzaro, Basso; Leonardo De Lorenzo, Batteria, impegnati in un riuscito cocktail di blues, jazz, soul, funk, pop and R&B.
La band è nata recentemente dall’incontro e dall’interazione tra musicisti, durante le serate del martedì di Jam Session, in sede, abbinate ai concerti a progetto, eseguiti da noti musicisti, direzione artistica di Jazz Lab (Aldo Capasso, Igor Di Martino, Marco Fazzari), organizzazione ed etichetta discografica.
Ora, Heartquake presenta un primo appuntamento concertistico, ad apertura del tour musico-culturale di appuntamenti mensili con concerti a tema, proposti dal quartetto nell’accogliente location del Cento Storico, organizzati e patrocinati dalla stessa Associazione Santa Cecilia.

Verranno riproposti i brani più noti della tradizione jazzistica, interpretati dalla particolare voce della cantante, scoperta della direttrice Rosanna Pecoraro, dalla chitarra del talentuoso musicista jazz Francesco Vacatello e dall’elegante sezione ritmica guidata dai noti musicisti Mario Mazzaro e Leonardo De Lorenzo.
Viviana Novembre è laureanda in canto jazz al Conservatorio di San Pietro a Maiella; Francesco Vacatello, chitarrista Scuola Pietro Condorelli; Mario Mazzaro, docente basso San Pietro a Maiella; Leonardo De Lorenzo, docente batteria Conservatorio di Benevento.

Soci ARCI – Club Santa Cecilia, prima consumazione, obbligatoria, € 10 al tavolo.
Cena su prenotazione (+ € 10 euro)
Info: 081 406800 – prenotazioni WhatsApp: 3357466327.
Sala Santa Cecilia, di fronte Hotel Toledo, via Montecalvario 34 (a 50 mt. da Via Toledo, Stazione Metro e nei pressi della Funicolare Augusteo).
Servizio chiamata Taxi Napoli 8888.
Per gli automuniti, parcheggi alla Posta Centrale.

 

Armando Giuseppe Mandile