Hair style: cure e consigli per le chiome maschili

Hair style: cure e consigli per le chiome maschili

image_print

Il noto hair stylist e tricologo napoletano Emanuele De Cicco spiega come ottenere una capigliatura bella e sana con prodotti mirati di semplice uso

Le esigenze nella cura dei capelli maschili sono cambiate negli ultimi anni: non basta più soltanto sistemare o accorciare il taglio e la barba.
Gli uomini sono sempre più attenti al proprio aspetto e sicuramente sono pure più curati e informati sulle tendenze dell’hair style.
Sono assidui frequentatori di parrucchieri e barber shop, ma non amano dedicare molto tempo a casa alla cura dei capelli. Prendiamo ad esempio lo shampoo: al contrario delle donne, preferiscono utilizzare un unico prodotto per lavare sia i capelli che il corpo.
Quando si tratta di cura dei capelli, infatti solitamente optano per soluzioni veloci: shampoo o shampoo/balsamo due in uno. Ma, con l’aiuto dei prodotti giusti e di un buon barbiere/tricologo, in grado di indirizzarli verso giuste scelte, non serve chissà quanto tempo, per curare la chioma.
Si tratti di una capigliatura ricca oppure meno folta, giovane o matura, la cura è sempre fondamentale.
Come vanno curati i capelli di un uomo? Quali prodotti dovrebbero essere utilizzati? In che modo andrebbero applicati?

Emanuele ci guida alla scoperta dei migliori trattamenti.
Scegliere lo shampoo giusto è il primo passo per la cura dei capelli. Ogni tipo è creato per esigenze specifiche e contiene ingredienti specifici : per capelli grassi, secchi, ribelli, colorati, antiforfora, sfibrati, sottili, sciupati, ingialliti.
Per scegliere lo shampoo “bisogna prestare attenzione alle abitudini, come la frequenza con cui si lavano i capelli, se si usa gel o cera per tenerli in ordine. In presenza di capelli unti, è probabile che si abbia l’esigenza di lavarli ogni giorno. Allora consiglio di utilizzare uno shampoo delicato, mai aggressivo, specifico per capelli grassi” – precisa l’hair stylist partenopeo.
Per scegliere il prodotto più adatto alle proprie esigenze è necessario che il barbiere/parrucchiere conduca un’attenta analisi del capello e del cuoio capelluto, in modi da indicare il prodotto più idoneo.

“Consiglio di evitare di toccare i capelli troppo spesso e tenerli in forma con un po’ di gel che, sollevando la base dei capelli dalla cute, rallenta automaticamente la produzione di sebo. Se sono secchi e difficili da districare, meglio utilizzare uno shampoo idratante e un conditioner che migliori l’idratazione e l’elasticità, rendendoli lucidi e morbidi al tatto e di aspetto”.
“Se invece i capelli si presentano piatti, consiglio prova uno shampoo energizzante, in grado di stimolare la circolazione, che assicuri nutrizione alle radici. Ottimi quelli a base di bava di lumaca: mantengono la struttura del capello e il suo volume naturale, eliminando tra l’altro anche l’effetto crespo” – spiega.
“La forfora può avere numerose cause: può essere causata dalla disidratazione, spesso dovuta agli effetti di un utilizzo eccessivo dell’asciugacapelli, soprattutto quando il getto l’aria è particolarmente caldo. Un’altra causa può essere l’aria secca del riscaldamento in ufficio o a casa, in inverno. O potrebbe derivare dall’abitudine di fare la doccia con acqua molto calda. Frequentemente, a causare la forfora sono funghi che attaccano la cute. Allora, è indispensabile utilizzare uno shampoo specifico per eliminare il problema in maniera rapida e indolore, grazie alla presenza di specifici ingredienti attivi. Comunque, lo shampoo necessita di tempo per agire correttamente e ottenere che i nutrienti abbiano effetto. Ogni shampoo ha un suo tempo di posa raccomandato. Meglio se accompagnato da un massaggio professionale alla testa. Quando invece si lavano i capelli a casa, raccomando di sciacquare i capelli accuratamente: i residui di shampoo rendono i capelli pesanti e finiscono col danneggiarli”.

“Il balsamo forma è una pellicola protettiva che rende i capelli più facili da pettinare e da modellare. È un alleato prezioso per la cura dei capelli ricci e dei capelli crespi”.
Per avere cute sana e capelli lucenti, e dare maggior volume, Emanuele De Cicco suggerisce di provare “un tonico per capelli in lozione o in fiale, in grado di rigenerare i capelli dalla radice alle punte, stimolando la circolazione, senza appesantire minimamente. Ottimi quelli miscelati con competenza dall’esperto tricologo, secondo le problematiche di ciascuna capigliatura, base di erbe, ingredienti naturali di altissima qualità, per stimolare pure la ricrescita, aiutando a migliorare il benessere della capigliatura, contrastando la caduta dei capelli e agendo sulle zone interessate in maniera rapida ed efficace, per la riattivazione del bulbo pilifero favorendo la ricrescita naturale dei capelli e apportando un’azione mirata di protezione, dalle radici fino alle punte.

Emanuele raccomanda per i capelli di lunghezza media, trattamenti adeguati.
“È basilare curarli, applicando un trattamento intensivo ricco di ingredienti attivi, una volta a settimana. Eventualmente, infrasettimanalmente è possibile ricorrere in aggiunta anche a trattamenti domiciliari intensivi più veloci, da tenere in posa soltanto 2/3 minuti. Le capigliature particolarmente danneggiate necessitano maggiormente di cure. Ma non è detta che queste richiedano chissà quanto tempo: in maggioranza sono anzi estremamente veloci. Bastano dai 5 ai 10 minuti, per ottimi risultati. Ma non si deve dimenticare che quello che fa la differenza è il tempo di posa. Pure i prodotti migliori del mondo non possono essere efficaci se vengono sciacquati via dopo qualche secondo. Sta al barbiere di fiducia sapere preparare il ‘cocktail’ personalizzato per i capelli dei propri clienti, affinché i risultati siano ottimali.”.

I capelli maschili non sono molto diversi da quelli femminili, ma sono più soggetti a caduta e hanno una velocità di crescita inferiore rispetto a quelli delle donne.
Il fenomeno della calvizie colpisce sia uomini che donne ed è legato a fattori genetici e ormonali: ne sono responsabili gli ormoni androgeni. Proprio per questo motivo nelle donne il fenomeno è meno diffuso: perché gli estrogeni ne contrastano gli effetti. Ma va pure detto che le donne sottopongono i capelli a maggiori fattori di stress, quali tinture, permanenti, trattamenti liscianti, che sono responsabili comunque dell’indebolimento e della caduta dei capelli. Trattamenti mirati per ristrutturare e rinforzare i capelli sia maschili che femminili, necessari per renderli sani, lucidi e più facili da gestire, che Emanuele dosa in maniera personalizzata, nel suo salone napoletano in via Salvator Rosa 125, accanto al metrò, meta di tanti personaggi noti.

Armando Giuseppe Mandile