E’ allarme “Sexting”, nuova “moda” fra adolescenti che si scambiano foto e video

TotemGO

image_print

La nuova moda fra i giovani, gli adolescenti si scambiano foto e video a sfondo sessuale dal cellulare alla chat, social network e internet o con semplici MMS. Allarme per fenomeni di adescamento on line e di microprostituzione nelle scuole. Il nuovo fenomeno si chiama “Sexting”, dalle parole inglesi sex (sesso) e texting (pubblicare testo), è considerato una vera e propria moda fra i giovani e consiste principalmente nello scambio di foto e video a sfondo sessuale, spesso realizzate con il cellulare, e/o nella pubblicazione tramite via telematica, come chat, social network e internet in generale oppure semplici Whatapp. Il 20% degli adolescenti ha inviato queste immagini e il 40% le ha ricevute. Spesso tali immagini, anche se inviate ad una stretta cerchia di persone, si diffondono in modo incontrollabile e possono creare seri problemi alla persona ritratta nelle foto/video. Non esiste solo il sexting attivo,
ma anche quello passivo, non voluto, ma ugualmente rischioso per lo sviluppo dell’identità sessuale del giovane.
Pertanto considerando i rischi della Rete in cui bambini e adolescenti si possono imbattere, s’invitano i genitori a vigilare sui propri figli per evitare che adottino questo tipo di comportamenti e di monitorare le pericolose conoscenze che sovente si possono trovare sulla rete, consigliando i ragazzi, di navigare in sicurezza su Internet.

Luigi Borrone

Diventa Tester Crowdville