“Doniamo le bombole di ossigeno”: efficace appello del Centro Sub Campi Flegrei

Pozzuoli. Il Centro Sub Campi Flegrei lancia sui social un accorato “Appello ai colleghi dei diving. La pandemia ha causato una forte carenza di bombole di ossigeno. In Campania potete consegnare le vostre alle Capitanerie di Porto. In questi giorni erano tantissime le telefonate ricevute al diving di persone disperate che ci chiedevano come fare. Oggi abbiamo consegnato le nostre alla Capitaneria di Porto di zona”.

In tempo di covid19, parte Campania questa importante iniziativa solidale. La notizia si sta diffondendo di regione in regione e con essa l’esempio: i sub stanno rispondendo all’appello, donando le proprie bombole. Un esempio per tutti.

L’ossigeno rappresenta un bene fondamentale per affrontare il covid, per alleviare le sofferenze dei tanti colpiti da altre patologie, per salvare vite in emergenza.

Tantissimi ammalati hanno bisogno urgentemente di ossigeno e, purtroppo, le bombole stanno diventando praticamente introvabili. L’allarme è reale.

Quindi, il Centro Sub Campi Flegrei ha pensato di mobilitarsi e ha deciso di mettere le proprie bombole a disposizione dei pazienti che ne hanno maggiormente necessità, diffondendo contemporaneamente un efficace appello su Facebook ai sub, categoria solidale e attiva.

Davvero un’ottima idea: ogni sub ha le bombole nell’attrezzatura sportiva e quelle bombole ora possono servire a salvare vite umane.

Il post è stato pubblicato sulla pagina Facebook del Centro Sub Campi Flegrei e pure su quella di un suo componente, Enzo Maione, tra i più attivi e autore, tra l’altro, della Prima Guida Turistica dei Fondali del Parco Archeologico Sommerso di Baia.

Il Centro Sub Campi Flegrei, tra i primi in Italia, dal 1992 opera nel settore del turismo subacqueo. Specializzato in attività subacquee, è plurivincitore dell’AWARD PADI, nel 2011, 2012, 2015, 2016.

Nella splendida Area del Parco Archeologico Sommerso di Baia, a Pozzuoli, località Lucrino, Lido Montenuovo, è situato il diving.

Armando Giuseppe Mandile