Divin Castagne, ultima serata: protagonisti chef creativi e cibi della salute

image_print

Ultima serata della manifestazione, concentrata su chef rappresentativi del territorio e sulla dieta della Salute.

Per l’ultima serata del Divin Castagne partecipazione di chef di qualità, interpreti dei cibi della salute tipici del territorio dei Monti Lattari e dell’Agro Nocerino/Sarnese. Sono nove: i gustosi pomodori, il San Marzano e il Corbarino dalle conosciute virtù,  il Fagiolo mustacciello e il Cipollotto nocerino DOP, il Cavolo verza sarnese, Frutti di bosco, il Peperoncino verde, il Crescione di acqua; il Finocchio, con il suo bassissimo potere calorico, solo 9 calorie per 100 grammi e il notevole apporto vitaminico; gli agrumi come le sugose Arance di Pagani. Aumentano i livelli di protezione contro il cancro, caratterizzati da specifici colori.

Sono protagonisti al Divin Castagne 2018, evento promosso a Sant’Antonio Abate da Carmine D’Aniello, Giovanna Mascolo e Andrea D’Auria.

Nella centrale piazza Pertini (largo Mercato), chef e produttori in alternanza e tra loro anche nomi di spicco e creativi a tutela dell’alta qualità impegnati a valorizzare le eccellenze zonali nel rispetto dei canoni identitari campani. Come lo chef Nunzio Spagnuolo, noto per le spiccate capacità di precursore, votato alla creatività eccellente, nel rispetto sostanziale della Napoletanità in Cucina, secondo un’autentica filosofia di vita votata al sostanziale e all’arte che sposa la concretezza.

Ciascun piatto verrà preparato con un prodotto base del posto e sarà abbinato al vino tipico più rappresentativo.

Partecipi i sindaci dei Comuni del territorio, Tristano Dello Joio, Presidente Ente Parco Monti Lattari, Sabatino Abagnale di Slow food, Emanuele Izzo, AIS; Ferdinando Rossi, referente regionale Alleanza chef slow food; Vincenzo Malafronte, Andrea Battipaglia, produttore di Cipollotto nocerino dop, Luigi Maiorano, imprenditore del settore della trasformazione del Finocchio e del Cipollotto altri produttori della zona. A moderare gli incontri, la giornalista Brunella Cimadomo, Bc Communication Services.

Secondo il progetto, saranno i produttori della Campania ad andare poi nelle varie capitali europee, a incominciate da Londra.

Importante la strategia in favore del tessuto agroalimentare dei Monti Lattari attraverso un’attività di promozione dell’intero “paniere della salute”.

L’8a edizione del Divin Castagne punta su tipicità e tradizione, con lo scopo primario di promuovere i prodotti enogastronomici di alta qualità territoriale della Campania anche attraverso l’attività con negli stand espositivi. Intende valorizzare le materie prime delle varie aree geografiche nei dibattiti, convegni e show cooking

Il format si articola in un ampio programma tra gusto, arte e cultura con uno sguardo attento al territorio, alle sue tipicità, ai temi del benessere e della salute, alle produzioni a marchio della Campania, suddivise in esposizione per aree territoriali.

Cibi territoriali che fanno bene alla salute: questi dunque i protagonisti, con attenzione al Territorio ed uno sguardo all’Estero, con la presenza di importanti buyer coinvolti in una serie di incontri con le aziende locali, in maniera da concretizzare la funzione di vetrina internazionale per i produttori.

Dopo quello del 1 ottobre Divin Art (premiazione lunedì 8 ottobre ore 20: al vincitore 3 bottiglie personalizzate dipinte da Arianna Greco, conosciuta per l’arte “enoica” e i suoi dipinti col vino).

Lunedì 8 ottobre ore 11 e ore 17 – Divin Botran Challenge Italy 2018 per scoprire il rum non invecchiato del Guatemala. Organizzato dalla distilleria Bonaventura Maschio: in gara 10 barman e barlady italiani che hanno partecipato al concorso partito in tutta Italia il 7 settembre. Per il vincitore, un viaggio a Guadalupe.

In serata, dalle ore 21, Divin jazz Festival, attenta selezione musicale  Domenico Tammaro trio (Lunedì 8 ottobre).

Programma disponibile sul sito www.divincastagne.it

Nella foto: Lo chef Nunzio Spagnuolo, Valerio Giuseppe Mandile con il sous chef

Teresa Lucianelli