Cenando sotto un cielo diverso a Villa Domi

TotemGO

image_print
Napoli. 80 addetti ai fornelli nelle stanze della bellissima Villa Domi del patrono Domenico Contessa, per beneficenza, il primo dicembre.
Tante proposte culinarie nelle postazioni appositamente allestite.
L’edizione invernale di “Cenando sotto un Cielo Diverso” prevede anche un galà di beneficenza, in programma a Tenuta San Domenico ?il 12 dicembre?.
Dal 2014, data della prima edizione al Castello Medioevale di Lettere, l’evento che ha matrice solidale, ogni anno registra notevoli consensi.
I fondi raccolti serviranno ad acquistare giochi da donare durante il periodo natalizio ai bambini ricoverati al Santobono Pausilipon e al Monaldi, e inoltre supporteranno il prosieguo della raccolta fondi per la costituzione di un laboratorio ludico didattico per persone affette da sindromi schizofreniche a cura di “Tra cielo e mare”.
Tra le due serate su divideranno i compiti chef d’eccellenza tra cui l Danilo Di Vuolo, Giuseppe Aversa, Michele de Blasio, Michele De Leo, Raffaele Vitale, Vincenzo Toppi, Paolo Iovieno, Marco Di Martino, Vincenzo Ferro; i maestri panificatori Domenico Fioretti e Filippo Cascone; il pastry chef Marco Aliberti, cuochi di livello, pizzaioli, pasticcieri, bar tender, e ci saranno pure a supporto aziende agroalimentari d’eccellenza, cantine vinicole, produttori locali, .
Nelle finalità di “Cenando sotto un Cielo diverso”: beneficenza, valorizzazione del territorio, comunicazione dei suoi prodotti e della buona cucina ad essi legata.
Protagonisti: cuochi, pizzaioli, pasticceri, produttori prevalentemente del territorio, aziende, personaggi dello spettacolo, operatori della comunicazione.
Testimonial della kermesse, Floriana Messina, presentatrice, influencer e l’attore Francesco Albanese.
 interverranno il cantautore Michele Selillo ed il modello e attore Nicola Coletta e altri esponenti dei settori musica e spettacolo.
Con questo progetto s’ intende coniugare le competenze nel settore con l’impegno nel sociale, attraverso l’impegno della sua associazione “Tra cielo e mare” da lei fondata, che opera a sostegno delle persone con disagi psichici e di altra natura e si adopera per suscitare l’interesse delle persone normodotate nei confronti di coloro che vivono situazioni di disagio, cooperando ad abbattere la prevenzione che crea muri invisibili e allo stesso tempo spessi. Con “Cenando sotto un Cielo diverso” di vuole pure valorizzare il territorio campano, attraverso le sue bellezze, i suoi prodotti, il potenziale umano.Queste le intenzioni di Alfonsina Longobardi, psicologa, sommelier specializzata in food e beverage.
L’associazione sarà affiancata dal dott. Ciro Langella, ricercatore in ambito medico nel campo della Nutraceutica, ovvero del cibo nella prevenzione della salute, ideatore e fondatore del progetto Sana Food, realizzato nel 2017, prima rete di aziende alimentari di eccellenza italiane, operatori del food, e di istituzioni pubbliche e private, con il comune scopo di costituire un paniere di alimenti per la salute.
L’1 dicembre, parteciperà anche Davide Montuori, noto writer napoletano, che realizza quadri utilizzando le sfumature del vino che realizzerà un quadro in estemporanea e metterà all’asta le sue opere, supportando la raccolta fondi. A fare da banditore, l’attrice antimafia Annalisa Insardà.
Valerio Giuseppe Mandile 

Diventa Tester Crowdville