“Bye Bye”, il nuovo singolo della cantautrice ANNA CAPASSO/VIDEO

Da oggi, venerdì 10 luglio, è disponibile sulle piattaforme streaming e in digital download “Bye Bye” (AnnaCapasso.lnk.to/BYEBYE), il nuovo singolo della cantautrice ANNA CAPASSO. Online al seguente link anche il video del singolo: youtu.be/BMZD-qGpbIs

Il brano “Bye Bye”, scritto dalla stessa Anna Capasso insieme a Massimo D’Ambra e Vincenzo Sperlongano e prodotto da Massimo D’Ambra, affronta il tema delle relazioni tossiche, in cui uno dei partner è succube dell’atteggiamento narcisistico dell’altro. L’artista invita gli ascoltatori a slegarsi da tali situazioni e ad allontanare le persone negative dalla loro vita.

«Per questa canzone ho cercato un testo e delle sonorità universali, in modo da poter raggiungere più persone possibili – racconta Anna Capasso – Penso che in tantissimi possano immedesimarsi in “Bye Bye”, per questo motivo ci tengo a far comprendere che in qualsiasi rapporto sentimentale deve esserci il rispetto reciproco. Ho deciso di utilizzare toni spensierati e ritmi estivi per trasmettere energia positiva».

Nel videoclip, girato nella splendida cornice di Positano, la cantautrice realizza quanto il proprio partner (interpretato dall’attore Ivan Castiglione) sia deleterio, riuscendo finalmente a lasciarlo e riprendendo in mano la propria spensieratezza e felicità.

Anna Capasso, classe 1983, è nata a Capua ma ha sempre vissuto tra Napoli, Roma e Milano. Cantante e attrice di cinema e teatro, è protagonista per sei anni dell’Accademia della canzone di Sanremo, arrivando tutti gli anni in finale. Nel 2001 è finalista della manifestazione canora “Sanremo Rock”. Al fianco di Red Ronnie ha preso parte all’ “I-Tim Tour”. Apprezzata attrice di teatro e cinema, Anna Capasso porta in tour il suo spettacolo di prosa e musica dal titolo “Donne in viaggio da Napoli a Broadway” che ha raccolto grande apprezzamento tra il pubblico e la critica. È tra i protagonisti del mediometraggio “Bruciate Napoli”, della serie tv “Sangue del tuo sangue”, e dei cortometraggi “Don Vesuvio” e “La musica è finita”. È protagonista di “Gramigna”, al fianco di Biagio Izzo ed Enrico Lo Verso, film candidato ai Premi David di Donatello. Anna Capasso, molto vicina ai temi umanitari e testimonial di Unicef e Lilt Napoli, nel 2012 ha ideato il premio nazionale “L’Arcobaleno Napoletano” in collaborazione con la Fondazione Melanoma Onlus diretta dal professore Paolo Ascierto, oncologo e medico ricercatore dell’Istituto dei Tumori Pascale di Napoli. Nel 2019 pubblica il singolo “Come pioggia” con la produzione musicale di Massimo D’Ambra (vocal coach di “The Voice of Italy” nel team di Gué Pequeno, e collaboratore di Shablo e Sfera Ebbasta).

(c.s.)
Ufficio Stampa Parole & Dintorni: Valentina Federico




Vio.la: nuovo brano registrato a distanza,”E la musica va” di Eduardo De Crescenzo

Dopo il rilascio dell’inedito “Fino all’urdeme juorno” e della cover “Mamma”, tornano i Vio.la, formazione campana in bilico fra pop-folk e world music.

E lo fanno, naturalmente, ancora in “veste da quarantena”, con un brano registrato a distanza, la cover di “E la musica va”, di Eduardo De Crescenzo.

«Un bel po’ di mesi fa, tra i nostri discorsi c’era quello di tornare a vederci presto, provare i nostri brani e le cover per poter finalmente divertirci e farci conoscere durante i live. Tutto questo abbiamo potuto farlo più volte, in piccola parte, solo grazie alla tecnologia, che ci ha fatto sentire in qualche modo uniti, regalandoci ogni volta belle emozioni».

“E la musica va” esce, oggi, come videoclip, dopo essere stata inclusa all’interno di una mostra virtuale organizzata dal Museo CAM di Casoria (NA).

«Questa volta abbiamo scelto una piccola parte di un brano che è stato già inserito il 14 aprile sul profilo del Museo CAM di Casoria in occasione di una mostra virtuale dove tutti gli artisti partecipanti hanno prodotto un’opera o un brano durante la quarantena; se tutto “andrà bene”, a fine settembre sarà inserita anche all’interno di una mostra dal titolo “CAM PANDEMIC ART”, nelle sale del museo CAM».

“E la musica va” è un’accorata dedica a tutti i musicisti che, dato il delicato momento, si trovano ad affrontare difficoltà sia realizzative che economiche.

«La dedichiamo soprattutto a quei musicisti che vivono di sola musica e che, in questo momento, stanno affrontando serie difficoltà. Il brano è di un grande artista napoletano, Eduardo De Crescenzo, e racchiude quella che è la nostra filosofia, fatta del calore del ritmo mediterraneo e rappresentata dalla frase chiave “E la musica va”, oltre ogni immaginazione, oltre ogni ostacolo, senza mai fermarsi…».




“Benzina al Cuore”, terzo inedito del cantautore Jody Zojzi/Video

Dall’8 maggio è disponibile in rotazione radiofonica e su tutte le piattaforme digitali il nuovo singolo “BENZINA AL CUORE” (EVE), terzo inedito del cantautore Jody Zojzi, in arte ZOIZI. Se è vero che il cuore è un motore, è altrettanto vero che è indispensabile alimentarne l’energia come meglio possiamo: “Benzina al cuore” è una canzone che invita l’ascoltatore a prendersi la propria libertà, raccogliendo metaforicamente – e non – ciò che amiamo di più e scappare via lontano, dalle regole, dai vincoli, da tutto. «Ho sempre pensato che la cosa più importante che possiamo fare per noi stessi sia vivere senza accontentarci – spiega Zoizi a proposito del suo terzo inedito – Bisogna cercare la propria formula magica, osare qualcosa in più. Sicuramente non è semplice, ma “Benzina al cuore” è proprio un invito a provarci. Proprio come accade durante un lungo viaggio, spesso la parte più difficile sta solo nel girare la chiave e accendere il motore».




Teryblè: fuori il nuovo singolo “Solo” con la produzione di Parix Hilton

Il Progetto Teryblè racchiude al suo interno la sensibilità di un uomo, ma anche il lato più duro con la forza e la voglia di poter esprimere la propria visione della realtà .

Musicalmente curato dal produttore Parix Hilton conosciuto per le sue collaborazioni su produzioni di grandissimo successo come “Pem Pem” di Elettra Lamborghini , “Tran tran” di Sfera Ebbasta e moltissimi altri artisti tra cui i dischi di platino di Rkomi e Noyz Narcos .

Le sonorità che caratterizzano il progetto Teryblè variano dalla trap al hip hop, ma sempre prodotte utilizzando anche strumenti “classici” come chitarre, pianoforti per dare al suono una patina di verità e realtà .

I testi fluidi, facili da ascoltare, ma mai privi di contenuto permettono a Teryblè di raccontare la propria visione del mondo mischiando concetti profondi a frasi d’effetto che portano l’ascoltatore ad avere un ascolto leggero, ma mai banale.

Teryblè vuole dimostrare di essere un ragazzo diverso dagli altri e di discostarsi da quello che in questo momento storico la musica moderna ci vuole comunicare.




“ANIMALI”, singolo d’esordio di MILLE/Video

È disponibile su YouTube il videoclip ufficiale di “ANIMALI”, singolo d’esordio di MILLE già pubblicato su tutte le piattaforme digitali. Il video inoltre è stato inserito nella nota playlist YouTube “Novità INDIE ITALIANO” curata da VEVO.

“Animali”, perché questo siamo. Ci si annusa e ci si riconosce, a prescindere dal tempo e da quello che accade intorno, con l’augurio di ritrovare la meraviglia di un sentimento anche dopo una vita. Attraverso il suo ultimo singolo Elisa Pucci, in arte Mille, mira a comprendere maggiormente se stessa, trovando il punto di connessione tra ciò che è e ciò che desidera.

Spiega Mille a proposito del suo nuovo singolo: «Più il futuro spaventa e più si avverte il bisogno di codificarlo, quantomeno prevederlo. Ma se penso alle canzoni, e a quello che scrivo, credo che abbiano a che fare con la scia dell’entusiasmo, con l’istinto e con la mia faccia. Non andrei mai in disaccordo con queste tre cose. Per questo ho scelto “Animali” come primo singolo e ho voluto che il videoclip fosse pubblicato in questo periodo in cui l’entusiasmo è fondamentale: i bar sono chiusi per adesso, pensiamo a questi luoghi con malinconia, ma riapriranno e torneremo alla vita di tutti i giorni governata dall’eterna lotta tra istinto e ragione; siamo animali abituali».

È proprio sulla scia di questa interpretazione che è stato strutturato il videoclip di “Animali”, nel quale la sequenza di immagini è ambientata ed incentrata su un bar che ha conservato intatta la bellezza del primo giorno in cui è stato aperto, negli anni Ottanta. Non è cambiato nulla, si sono solamente aggiunti gli anni nel tempo, come è successo all’amore raccontato nella canzone.

Il video ufficiale del nuovo brano di Mille sarà inserito nella playlist YouTube “Novità INDIE ITALIANO” curata da VEVO, una playlist di videoclip che include importanti nomi del panorama musicale italiano odierno, come Diodato, Carl Brave, Brunori Sas, e tanti altri.

Biografia

Mille, nome d’arte di Elisa Pucci, è una cantautrice nata nella provincia di Roma e milanese d’adozione. Eye-liner, frangetta e gonne a vita alta, le stesse che amava vedere indossate dalla mamma negli anni della sua giovinezza, quando con i suoi lunghi capelli rosso rame cantava Caruso di Lucio Dalla. Considerata da bambina la garibaldina di casa per il suo temperamento (alla spedizione dei Mille deve il suo nome) falsifica la firma del papà per iscriversi allo Zecchino d’Oro, partecipandovi con una canzone scritta da Memo Remigi. Qualche giorno dopo aver discusso la tesi di Laurea nelle aule di Economia de “La Sapienza” di Roma entra a far parte di una compagnia teatrale come attrice. Nello stesso periodo fonda la band Moseek di cui diventa autrice e manager per booking e comunicazione. Conquista il cuore di Skin partecipando con la band all’edizione numero 9 di xFactor; gira l’Italia facendo concerti, fa un minitour in Inghilterra e calca il palco dello Sziget Festival a Budapest. “Animali”, suo singolo d’esordio, è già disponibile sulle piattaforme digitali. Il video ufficiale sarà online su YouTube dal prossimo 9 aprile.




The Bordello Rock ‘n’ Roll Band, “La dura vita delle rockstar”/Video

Un video ironico dedicato a tutti i musicisti che, pur di suonare, macinano chilometri su chilometri, caricando e scaricando le proprie automobili di chili e chili di strumentazione

La carica del rock ‘n’ roll incontra la sfrontatezza del punk nel brano d’esordio della The Bordello Rock ‘n’ Roll Band: “La dura vita delle rockstar”.

«Partiti dal rock ‘n’ roll classico, quello anni ‘50/’60, che pesca tanto da Elvis quanto dai Beatles, abbiamo avuto sempre la tendenza a inserire elementi punk nella nostra musica (un po’ come già accadeva per gli Who), soprattutto nel modo di suonare. “La dura vita delle rockstar” nasce da questa tendenza, guardando principalmente a band come gli Strokes».

Lanciato in anteprima esclusiva su Punkadeka, “La dura vita delle rockstar” è un brano dedicato a tutti i musicisti che, muovendosi dal basso, cercano di farsi strada all’interno del panorama musicale, macinando chilometri su chilometri per portare la propria musica in giro nei locali, caricando e scaricando mille volte le proprie automobili di strumenti, casse, amplificatori.

«È un duro lavoro, ma qualcuno deve pur farlo! In “La dura vita delle rockstar” ironizziamo su quanto sia dura, a volte, portare in giro la propria musica. Spesso sottopagati!».

Il brano è stato registrato presso il The Bordello Rock ‘n’ Roll Studio di Licusati e mixato e masterizzato da Edoardo Di Vietri all’Hexagonlab Recording Studio di Vallo della Lucania.

Peculiare, sia nel brano che nel video (grazie all’utilizzo dei fumetti), è l’utilizzo dell’italiano misto al dialetto, marchio di fabbrica della band, che ci tiene a rendere evidenti le proprie radici culturali.

«Quello della The Bordello Rock ‘n’ Roll Band è un progetto sfrontato, spesso volgare, nel senso che tendiamo a una scrittura quanto più vicina a quella che è la vita reale, al nostro parlato, mistione di italiano e dialetto, utilizzando un registro spesso scurrile, come accade nella vita di tutti i giorni, senza edulcorazioni; e con tanta ironia e sarcasmo!».

Il video, diretto da AC, che ripercorre la giornata-tipo della band prima di un concerto, vede come protagonisti Mr. B. Sapphire (voce e chitarra), Mr. Spritz (voce e basso) e Mr. Dreher (voce e batteria), sbalzati fra impegni personali e musica.

«Così come nel brano, abbiamo cercato di portare un po’ dell’ironia che ci contraddistingue anche nel videoclip, ripercorrendo una nostra immaginaria giornata, dalla mattina fino al concerto serale: è dura, ma alla fine vedere la gente che balla è la più grande soddisfazione che un musicista possa provare! (Oltre al fatto di bere a scrocco ed essere pagato, si spera, a fine serata!)».

Il video è stato girato in varie location, dal campo sportivo di Camerota al The Bordello Rock ‘n’ Roll Studio, fino agli spazi del Negroni Therapy, a Marina di Camerota.

«Ringraziamo quanti hanno reso possibile la realizzazione di questo video, dal regista AC fino ai ragazzi dell’Atletico San Marco di Licusati, che si sono prestati per le scende di calcio ma, soprattutto, di rissa: datevi al wrestling! Inoltre, ringraziamo doppiamente Gerardo Cusati, gestore del Negroni Therapy ma, soprattutto, colpevole della nascita della The Bordello Rock ‘n’ Roll Band, nata, per caso, proprio durante una jam session in uno dei tanti locali da lui gestiti nel tempo, la Bodeguita. Dulcis in fundo, ringraziamento speciale va agli amici alcolizzati, che si sono prestati ai nostri giochi ballando durante le scene del live, bicchiere in mano e tasso alcolico avanzato: ubriaconi!».

TESTO

Suona la sveglia e mi alzo dal letto
Stasera che si fa? Abbiamo un concerto
Quanti chilometri? La strada chi la sa?
Parto un po’ prima io: dai, ci si vede là

Quanto vuoi?
Il proprietario fa il taccagno, cazzi suoi!
Se ci vuoi insert coin

Salgo su in macchina, lo stereo è acceso
Carico l’ampli su, la chitarra sta già dietro
I jack li hai presi tu? Con mixer, aste e casse?
Dammi una mano, su, che pesano un bordello

Due coglioni!!! A scaricare e poi a montare, a fare il check
Pensa a me: rullante, timpano, la cassa, i tom e il crash
e il pedale ora dov’è?

Listen to, I feel good, un giorno ce ne andremo tutti a Hollywood!
Dici tu?! Hai voglia a far la fame come ora e più!
Hoy! Fuck you! Passammi chilla birra e nun ‘ngi pinza’ cchiù!
Cazzi blu!




Video: Overlogic – “Whatever you may fear”

Secondo singolo anticipatore dell’album “Delife” in uscita per Urtovox rec il prossimo 15 Maggio.Sai riconoscere ciò che ti fa più paura? Questo è l’interrogativo del brano, che si mescola con la sua stessa affermazione in modo intimo e celato, in un continuo gioco di parole tra loop di drum machine e sintetizzatori analogici.Più che rivolgersi a un qualcuno, Whatever you may fear è una specie di flusso di coscienza interiore che ricorda i momenti di paura.Il lento crescendo del pezzo, che permette ai suoni di invadere lo spazio e disperdersi come una nube verso la fine, va di pari passo con il suo significato che non vuole una risoluzione, ma trova una risposta nel titolo del brano, ovvero “You may fear”: è normale provare paura.Quella degli Overlogic è una musica eclettica, energica, dal sapore vintage, tra post-punk, elettronica e industrial music, ma con un occhio che guarda all’orizzonte della modernità.




Musica: ADRIANO – Fuori “Galleggiare”/Video

Dopo il successo dei singoli d’esordio e in particolare di “Vieniconme”, il cui video ha superato le 40.000 views in pochi giorni, il cantautore e illustratore catanese ADRIANO pubblica il suo primo EP, dal titolo “Galleggiare”. Quattro brani che mescolano la canzone d’autore italiana, Battisti, la psichedelia, il lo-fi pop francese. Canzoni a colori, testi scanzonati e intrisi di delicatezza, che narrano di amori di coppia, di desiderio quotidiano, di sogni giovanili.

Un quadro fatto di emozioni, sogni e ricordi. Perché ogni traccia al suo interno racchiude una piccola storia.
«Un contenitore di sensazioni», come spiega lo stesso Adriano, «che mi porto dentro da quando ero bambino e che col tempo si sono evolute insieme a me. Per me la parola Galleggiare è piena di significati. Mi ricorda le giornate al mare, la spensieratezza che si prova a stare ore in acqua a guardare il fondale, come se si stesse volando sopra un mondo fantastico».

A proposito della title track Adriano racconta: «Il brano Galleggiare l’ho composto tutto in una sera. Girovagavo dentro casa della mia ragazza e il testo e la melodia hanno iniziato a prendere forma nella mia testa. Quindi ho subito iniziato a scrivere le parole e poco dopo ho registrato una demo di quello che sarebbe diventato».

Adriano è il progetto elettropop del cantautore e illustratore catanese Adriano Di Mauro. Nato nel 2017 come progetto DIY di musica prevalentemente strumentale, nel 2018 la ricerca compositiva di Adriano si evolve con l’inserimento dei testi e del cantato all’interno dei suoi brani. Nello stesso anno Adriano comincia ad esibirsi dal vivo per numerosi concerti nel Sud Italia e si aggiudica il primo posto al contest “Opp! Stage”, suonando sul palco dell’Opp! Festival, organizzato dal Farm Cultural Park di Favara e dagli studi Indigo di Palermo. Il 26 luglio 2019 viene ufficialmente lanciato il suo primo singolo, “Vieniconme”, insieme al relativo videoclip d’animazione da lui stesso realizzato, che ottiene in poche settimane migliaia di ascolti e di visualizzazioni. A settembre è fuori il suo secondo brano, “Movimento”. A dicembre è vincitore della Maratona Musicale del Mish Mash, che lo inserisce nella lineup dell’edizione 2020 del festival. Il 30 gennaio 2020 viene lanciato il suo terzo singolo, “Cosa ci facciamo qui?”, che anticipa l’uscita del suo primo EP, “Galleggiare”, in uscita il 26 marzo 2020. Adriano è attualmente in tour. La live band che lo accompagna è composta da Giulio Fodale (synth), Alessandro Moncada (synth,voce) e Serena Miceli (basso). Musicista attivo già da diversi anni, Adriano ha militato ed è tuttora parte di diversi progetti della scena catanese, tra cui The Supersonic Heroes e A Lemon.




“A Lemon” torna con un nuovo brano dal titolo “The Way Things Are”/Video

Dopo l’uscita di “Voodoo”, il suo primo singolo, il cui video ha superato le 60.000 views in poche settimane, il polistrumentista catanese A LEMON torna con un nuovo brano dal titolo “The Way Things Are”, nuova tappa di avvicinamento alla pubblicazione del suo album d’esordio, “Green”, in uscita il 17 Aprile per Urtovox records e relaizzato grazie al sostegno del MIBACT e di SIAE nell’ambito del programma “Per Chi Crea”.

Un brano synth-pop dai colori psichedelici, che contraddistinguono l’intero progetto. E che nasce come un monito, un avvertimento inequivocabile, che è allo stesso una constatazione: “Sometimes things are just the way they are”.

«Questa canzone rappresenta un promemoria – racconta A Lemon – serve a ricordare a me stesso di “buttarmi” quando c’è qualcosa da fare. È un invito a rischiare, a mettersi alla prova, anche quando ci si sente un po’ inesperti o inadeguati. E ad accettare con stoicismo qualunque conseguenza. Perché, in un modo o nell’altro, le cose vanno come devono andare».

Il brano è accompagnato dal video realizzato da Marco Jeannin, che spiega: «”The Way Things Are” vede protagoniste due amiche (o forse qualcosa di più) che tornano in un posto per loro speciale, al tramonto… quel momento della giornata in cui il ricordo di qualcosa che c’è stato si fa più malinconico, tingendosi dei colori del sole che scompare. Una storia breve, un frammento di qualcosa di più grande di cui possiamo fare una piccola esperienza. ‘È così che stanno le cose’ si confessano a vicenda le ragazze. Il sole ormai sta per scomparire, il ricordo si fa ancora più agrodolce e noi le lasciamo a quello che verrà».




Esce oggi su YouTube “Sono loro gli eroi” del cantautore Fabio Abate

Si intitola “Sono loro gli eroi” la canzone del cantautore Fabio Abate, edita da Materiali Musicali, che farà da colonna sonora a “L’Italia in una stanza”, l’iniziativa promossa da OASport, OAPlus e Mei – Meeting delle Etichette Indipendenti che vedrà protagonisti numerosi personaggi del mondo dello sport, della musica, dell’arte, dello spettacolo e della cultura con i loro video realizzati in casa mentre cantano una canzone, raccontano i propri progetti futuri o semplicemente esprimono il proprio stato d’animo in questo momento così difficile per tutti gli italiani. I video saranno trasmessi sabato 4 e domenica 5 aprile, in diretta dalle 8 alle 20, sui tutti i nostri canali online e sulla piattaforma web Sport2u, per raccogliere fondi a sostegno della Protezione Civile. E proprio ai volontari della Protezione Civile e a tutti coloro che stanno combattendo in prima linea la battaglia contro il Coronavirus è dedicata la canzone “Sono loro gli eroi”, scritta e interpretata dal cantautore Fabio Abate.

(c.s.)

Audiocoop




“I Camera” pubblicano il nuovo singolo ”Forte abbarccio”

Martedì 24 marzo è uscito Forte abbraccio, il singolo dei Camera tratto dalle musiche realizzate per DuePenelopeUlisse, spettacolo diretto da Pino Carbone. Il brano anticipa la futura uscita dell’intera soundtrack con etichetta MArteLabel prevista per i prossimi mesi.

DuePenelopeUlisse è un progetto teatrale iniziato nel 2017, che nel 2019 è andato in scena anche in occasione della Biennale Teatro di Venezia insieme a BarbabluGiudi (altro lavoro di Carbone con le musiche dei Camera) nel contenitore ProgettoDue prodotto da Teatri Uniti.

Forte abbraccio, come le altre musiche dello spettacolo, è stato registrato al Mob Studios di Roma da Matteo Spinazzè, utilizzando il microfono binaurale che, con la sua forma di testa umana, cattura le vibrazioni emulando l’ascolto delle orecchie, aggiungendo tridimensionalità al suono. Il master è stato affidato a James Plotkin.

La struttura della track appare divisa nettamente in due parti, una lunga linea di pianoforte apre a un corpo drammatico dove gli archi incontrano le batterie e un noise distorto.

Il brano esce sotto etichetta MarteLabel, in collaborazione con Etérnit, e si aggiunge alla produzione dei Camera fatta di musiche legate al teatro, che trovano spazio e tempo anche oltre la dimensione della scena.

Camera è un progetto che vive della collaborazione dei musicisti Agostino Pagliaro, Marco Pagliaro, Antonio Arcieri con il regista e attore Luigi Morra, quest’ultimo anche autore dello spettacolo TVATT da cui è tratto il disco omonimo, uscito nel 2017, che ne raccoglie la soundtrack. Tra i progetti in lavorazione dei Camera, le musiche per un nuovo lavoro della compagnia Leviedelfool.




Emergenza Sanitaria Nazionale – ”Vogliamoci Bene! Restiamo A Casa”/ Video

Docusocial – Campagna di sensibilizzazione per Emergenza Sanitaria Nazionale
”Vogliamoci Bene! Restiamo A Casa”