A Pozzuoli presentazione del libro “Notte nera. Il ritorno del commissario Lombardi”

Con l’autore Giuseppe Petrarca sarà presente lo scrittore Pino Imperatore . Lunedì 6 luglio – ore 19 – Terrazza Lopez

Si terrà lunedì 6 luglio – alle ore 19 – la presentazione del libro “Notte nera. Il ritorno del commissario Lombardi” nuovo libro dello scrittore napoletano Giuseppe Petrarca.

L’evento si terrà nella “Terrazza Lopez” dell’Hotel Neronensis in via Follieri, 10 a Pozzuoli. Ingresso gratuito.

Interverranno lo scrittore Pino Imperatore, Anna Copertino, Enza D’Esculapio e Ginella Palmieri. Saluti di Carmelo Cicale e Gemma Russo. Letture a cura di Liliana Palermo. Modera Ciro Biondi.

“Notte nera. Il ritorno del commissario Lombardo” è edito dalla casa editrice Homo Scrivens. Sinossi: in ospedale, il commissario Cosimo Lombardo sta lentamente uscendo dal coma. Vigilando su di lui Carla, la sua compagna, inizia un doloroso viaggio nella sofferenza, fra pazienti in coma e malati terminali. Muovendosi fra i reparti come un’ombra nella notte sarà costretta a porsi la domanda più difficile e disumana: fino a che punto un individuo è da considerarsi una “persona”, capace, fino in fondo, di conservare una coscienza, una memoria? Finché il male arriva fin dentro una stanza d’ospedale, e una serie di omicidi incomprensibili metterà a repentaglio anche la loro esistenza.

Evento a cura di Dialogos Aps, Percorsi Flegrei e Pro Loco Pozzuoli.




Un video per ricordare lo sgombero del Rione Terra di Pozzuoli sul canale Youtube di “Lux In Fabula”

I volumi dedicati allo sgombero del Rione Terra – Vincenzo D’Amico editore

Sì doveva presentare sabato 29 febbraio 2020 a Palazzo Migliaresi, il libro “Pozzuoli 1970-2020 A cinquant’anni dallo sgombero del Rione Terra”, all’interno di una manifestazione ricca di iniziative nata proprio per ricordare quel tragico momento storico che stravolse completamente l’identità dell’antico quartiere puteolano. A fermare la manifestazione un evento inaspettato, l’epidemia di Covid-19, diffusasi nei mesi scorsi, che ha bloccato tutte le attività pubbliche. In attesa di tempi migliori e con l’obiettivo di riproporre dal vivo la manifestazione programmata, i sodalizi promotori dell’evento, associazione culturale“Lux in Fabula”, Parco Archeologico dei Campi Flegrei, Osservatorio Vesuviano – INGV, University College of London, New York University, WAVE:SPICE– Warning and Alerts during Volcanic Emergencies e Scientific Practice Informed by Community Experience, associazione culturale “Le ali di Dedalo” ONLUS, Dialogos Comunicazione, New Media Press, Vincenzo D’Amico Editore e Gesfor Srl, con il patrocinio morale del Comune di Pozzuoli, hanno deciso di pubblicare online un documentario per ricordare quei concitati “attimi” del marzo 1970. Da giovedì 2 luglio 2020 sarà infatti visibile sul canale Youtube di “Lux in Fabula” un video prodotto e realizzato dalla stessa associazione culturale al fine di ricordare quei fatidici momenti e di ripercorrere la storia della città di Pozzuoli e della sua “rocca”. Nel documentario è presente il contributo, attraverso opere significative ispirate al Rione Terra, dei seguenti artisti: Vincenzo Aulitto, Nino Caruso, Nunzio Figliolini, Mario Fiori, Antonio Isabettini, Jenzia Burgos, Luigi Guarino, Veronica Longo, Enzo Neri, Lucio Statti, Maria Sabetti, Fernando Pisacane, O-Ring Art Studio, Claudio Correale e il gruppo musicale AfterSat per la colonna sonora.

Iniziativa contro il sistema della camorra

In copertina il Rione Terra di Pozzuoli

(Foto repertorio New Media Press)

 




Primo Festival sull’Innovazione ai tempi del Covid-19

Con più di 200 tra speaker e ospiti il WMF torna con un format unico e innovativo e con un ricco programma formativo nella nuova veste di evento multisala online: 30 sale su temi legati al Web Marketing e all’Innovazione e un Mainstage in formato show televisivo che ospiterà talk ispirazionali e testimonianze sulle sfide del presente e del futuro alla luce della nuova emergenza sanitaria e non solo. Tra gli ospiti Sophia il Robot, Claudio Marchisio, Andrea Scanzi, Gessica Notaro, il PM antimafia Giuseppe Lombardo, Andrew McAfee del MIT di Boston, Lo Stato Sociale. Torna anche la Startup Competition più grande d’Italia e la prima di sempre interamente digitale, assieme all’Area Expo Online. Tra le novità, il primo Digital Skills Assessment nazionale per valutare le competenze digitali nel nostro Paese.

Il primo Festival dedicato all’Innovazione al tempo del Covid-19 è italiano: il WMF – il più grande Festival sull’Innovazione Digitale e Sociale – il 4, 5 e 6 giugno presenta il WMF Online – Edizione Diffusa, rivelando un format ibrido che unirà lo scenario tradizionale del Palacongressi di Rimini e IEG, riaperto per la prima volta dopo l’emergenza sanitaria, a una lunga serie di collegamenti in live streaming e alla trasmissione di sale tematiche da luoghi culturali e sportivi della penisola, per uno sviluppo di interventi e contributi senza precedenti, che coinvolgerà luoghi da tutto il mondo ed eccellenze italiane. Diffondere l’innovazione attraverso il digitale e l’offline, il tutto, spaziando tra formazione, attualità, futuro, tecnologia e riflessioni su come l’innovazione, vero filo conduttore del Festival, possa agire sulla società di oggi e di domani. Al centro, allora, momenti di dibattito, show, intrattenimento e un format con tempi e ritmi televisivi sul palco centrale, il Mainstage del WMF. Qui – dallo show di apertura a sorpresa in programma alle 09:30 del 4 giugno – si alterneranno, in presenza in studio e in collegamento, ospiti, personalità e artisti durante tutto l’arco della tre giorni: dal PM Antimafia Giuseppe Lombardo al Robot Sophia in collegamento da Hong Kong, da Claudio Marchisio al giornalista Andrea Scanzi, passando per Gessica Notaro, l’autore di Breaking Italy Alessandro Masala, Paolo Crepet, Roy Paci, Lo Stato Sociale, Andrea Pennacchi, I Sansoni.

Appuntamento dunque alle 9:30 del 4 giugno, quando il WMF Online aprirà i battenti di un’edizione completamente nuova: tutte le informazioni sono disponibili sul sito www.ilfestival.it.

PER MAGGIORI INFORMAZIONI: > Ufficio Stampa WMF: press@ilfestival.it

Fonte: visibilitasulweb




Strumenti Gratuiti di Marketing Digitale per le PMI

ContenutiDigitali ha ricercato e catalogato le 65 migliori risorse di marketing gratuite che spaziano dall’email marketing alla pubblicità online, per aiutare le imprese a farsi conoscere online in maniera gratuita.

A causa dell’emergenza Coronavirus molteplici aziende hanno perso clienti e non hanno le conoscenze e strumenti adatti per vendere online.

Per questo motivo, ContenutiDigitali ha raccolto tutte quelle risorse online che permettono ad aziende e liberi professionisti, in maniera totalmente gratuita, di aumentare la loro visibilità online e ottenere più visite al loro sito e, potenzialmente, di generare più vendite.

Le risorse gratuite disponibili sono state divise in 7 categorie:

Email Marketing – Programmi gratuiti che permettono alle aziende di entrare in contatto con clienti passati e futuri via email.

Ottimizzazione per motori di ricerca – Strumenti che aiutano ad ottenere più traffico dai motori di ricerca come Google e Bing.

Content Marketing – Strumenti per pianificare e scrivere contenuti per un blog aziendale.

Creazione di un sito web – Strumenti e servizi per creare un sito, velocizzarlo ed ottimizzarne l’esperienza utente.

Creazione di immagini – Programmi online gratuiti che permettono di creare facilmente immagini per il proprio sito, banner pubblicitari e immagini da condividere sui social network.

Corsi di marketing digitale – Raccolta dei migliori corsi gratuiti, tra cui corsi offerti da Google e Facebook, per imparare a comunicare online e promuovere i propri prodotti/servizi.

Guide online di marketing – Raccolta dei migliori articoli disponibili gratuitamente online senza bisogno di iscrizione relativi al marketing online.

Cos’è Contenuti Digitali:

ContenutiDigitali è un sito di risorse di digital marketing nato per aiutare imprese a comunicare meglio online e ad ottenere più clienti utilizzando strategie innovative di marketing.

Fonte: visibilitasulweb




Area Flegrea (Na): Riapre il 2 Giugno il Percorso Archeologico del Rione Terra a Pozzuoli

Dopo quasi tre mesi di lockdown a causa dell’emergenza coronavirus,il prossimo 2 giugno, in occasione della Festa della Repubblica, riapre il Percorso Archeologico del Rione Terra a Pozzuoli. Il Sito archeologico del Comune si prepara, quindi, ad accogliere quanti hanno voglia di tornare a frequentare i luoghi storici della città e ad assaporare con più tranquillità il ricco patrimonio culturale, custodito nel sottosuolo della rocca puteolana. Dopo un’attenta e accurata sanificazione dei luoghi, gli operatori e le guide turistiche di Turismo e Servizi Srl (Società delegata dal  Comune di Pozzuoli alla gestione del sito archeologico), in completa  sicurezza e adottando tutte le misure di garanzia per la salvaguardia della salute nell’interesse di tutta la collettività, sono pronte ad accogliere i visitatori con le seguenti modalità:

  • Ingressi massimo di 10/12 visitatori esclusa la guida;
  • Ai visitatori prima dell’ingresso al percorso sarà rilevata la temperatura corporea, impedendo l’accesso in caso di temperatura ? 37,5 °C
  • I visitatori dovranno sempre indossare la mascherina;
  • Il personale addetto indosserà i sistemi di protezione individuale (DPI)  prescritti dalla legge al fine di salvaguardare la salute degli stessi e dei visitatori;
  • Sarà presente nell’Infopoint, a disposizione di tutti, soluzione idro-alcolica per l’igienizzazione delle mani;
  • Saranno predisposti percorsi ed evidenziate le aree, anche con segnaletica sul pavimento, per favorire il distanziamento interpersonale;
  • Assicurata adeguata pulizia e disinfestazione delle superfici e degli ambienti, con particolare attenzione a quelle toccate con maggiore frequenza;
  • Saranno istallate sulle scrivanie dell’Infopoint e della biglietteria distanziatori tra il personale e i visitatori.

Si riparte il 2 Giugno prossimo (e a seguire tutti i fine settimana) con ingressi alle ore 9:00-10:00-11:00-12:00-13:30-14:30-15:30-16:30

Prenotazioni visite

Turismo e Servizi srl “Percorsi Flegrei” Tour Operator

(Telefonare da Lunedì a Domenica dalle ore 9:00 alle 17:00)

081.199.36.286/287

E-mail: rioneterra@turismoeservizi.com

Direttamente online sul sito www.turismoeservizi.it

(Prenota il tour al Rione Terra)

————- Il Percorso Archeologico sotterraneo del Rione Terra è un viaggio nell’antica colonia romana, Puteoli, divenuta presto porto commerciale di Roma. Il percorso è situato sotto la rocca di tufo che domina il golfo di Pozzuoli e si sviluppa lungo gli assi principali della città romana, cardini e decumani. Il visitatore, passeggiando lungo le strade dell’antica Puteoli, verrà affascinato dall’architettura dei numerosi edifici, dai depositi di grano, dal forno per la lavorazione e la cottura del pane (pistrinum) con le macine quasi intatte, dai criptoportici, dalle botteghe e dai magazzini. Varcando il portale di Palazzo De Fraja – Frangipane il tempo si ferma. Si accede alla Puteoli del 194 a.C.  La vitalità del porto, usi e costumi del tempo, la natura vulcanica che inquieta la terra: il visitatore sarà catapultato in un viaggio fantastico nella città, porto del Mediterraneo in età augustea, che si snoda nella pancia di quella del Seicento.  

Foto: Luigi Borrone




Premio #SocialClip, conferenza stampa il 3 giugno alle ore 17:30 online

Si svolgerà mercoledì 3 giugno alle ore 17:30 in diretta streaming sui canali ufficiali del festival TULIPANI DI SETA NERA (sito ufficiale, pagina Facebook e YouTube) la presentazione della sezione dedicata al Premio #SocialClip, rivolta ai miglior video musicali sulla Diversità

Presenti, oltre agli organizzatori Diego Righini e Paola Tassone e alla direttrice artistica del Premio, Grazia Di Michele, il presidente di giuria Red Ronnie e, in collegamento, alcuni membri della giuria.

In tale ambito verranno proclamati i finalisti.

I giornalisti che vorranno interloquire in video sono invitati a prenotarsi per tempo alla mail accrediti.tsn@gmail.com

Stampa e pubblico che vorranno rivolgere delle domande in sede di conferenza potranno farlo scrivendo i loro quesiti via whattsapp al seguente numero +39 349 858 5068.

La conferenza stampa sarà dotata del servizio d’interpretariato da/in lingua dei segni italiana (LIS) gentilmente offerto dall’Ente Nazionale Sordi – ENS Onlus

La kermesse, rinviata a causa dell’emergenza pandemica, si terrà poi dal 18 al 22 giugno, dalle ore 17:30 alle 21, sempre in streaming ma anche in onda su canali Sky e del digitale terrestre che saranno resti noti nei prossimi giorni. Nella serata finale verranno proclamati i vincitori di ogni sezione della rassegna.

Il Festival Internazionale del Film Corto TULIPANI DI SETA NERA è istituito dall’Associazione Università Cerca Lavoro con la partnership di Rai Cinema Channel, il supporto della Regione Lazio, del Ministero per i beni e le attività culturali e del Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca, il patrocinio della Roma Lazio Film Commission e la collaborazione con l’Istituto CineTv R. Rossellini.




Le Gallerie d’Italia riaprono a Milano e Napoli il 2 giugno, a Vicenza il 28 maggio

Intesa Sanpaolo annuncia la riapertura delle Gallerie d’Italia a Milano e Napoli il 2 giugno e a Vicenza il 28 maggio 2020.

Nella sede milanese di Piazza Scala i visitatori potranno rivedere la mostra ‘Canova | Thorvaldsen. La nascita della scultura moderna’, prorogata eccezionalmente fino al 28 giugno.

L’esposizione, rimasta per molte settimane in cima alle classifiche delle mostre più visitate d’Italia, aveva raggiunto prima della chiusura quasi 200.000 visitatori nazionali e internazionali. Ideata e prodotta da Intesa Sanpaolo in partnership con il Museo Statale Ermitage di San Pietroburgo e con il Museo Thorvaldsen di Copenaghen e con la curatela di Fernando Mazzocca e Stefano Grandesso, la mostra ha reso possibile il confronto – per la prima volta in un’esposizione – dei due grandi artisti neoclassici, con prestiti fondamentali di musei italiani e stranieri e di esclusive collezioni private, ricreando nelle sale delle Gallerie d’Italia in Piazza Scala a Milano un vero e proprio ‘olimpo di marmo’.

Dal 30 giugno torneranno ad essere visitabili anche le sale che accolgono le collezioni permanenti ‘Da Canova a Boccioni’ e ‘Cantiere del 900’.

Il 2 giugno riapriranno anche le Gallerie d’Italia – Palazzo Zevallos Stigliano a Napoli: sarà visitabile ‘Il Martirio di Sant’Orsola’ di Caravaggio, masterpiece della collezione d’arte di Intesa Sanpaolo, e la mostra ‘David e Caravaggio. La crudeltà della natura, il profumo dell’ideale’, prorogata fino al 28 giugno.

In programma il 28 maggio la riapertura di Gallerie d’Italia – Palazzo Leoni Montanari a Vicenza, con un riallestimento della collezione permanente: sarà visitabile il piano nobile con 30 dipinti del ‘700 veneto e un nucleo di 20 vasi selezionati dagli oltre 500 che formano la collezione di ceramiche attiche e magnogreche in un allestimento rinnovato che li mette in dialogo con le decorazioni a tema mitologico presenti nelle sale del palazzo.

Grande l’impegno di queste settimane per consentire una visita in piena sicurezza e tranquillità.

Sarà possibile, e raccomandato, l’acquisto online dei biglietti dal sito gallerieditalia.com.

Gli ingressi saranno contingentati e scaglionati ogni quindici minuti e si dovrà rispettare la distanza interpersonale – in caso di attesa – di almeno un metro all’esterno e di due metri negli spazi museali.

All’interno delle Gallerie sarà prevista la misurazione della temperatura attraverso un termoscanner (con rimborso del biglietto se acquistato online in caso di temperatura superiore al limite consentito) e in vari ambienti museali saranno a disposizione dispenser gel con soluzioni disinfettanti.

Al fine di assicurare una visita in totale sicurezza, oltre all’igienizzazione continua di tutti gli ambienti, sarà obbligatorio l’utilizzo di mascherine e il mantenimento di una distanza sociale di almeno due metri. Lungo il percorso un’apposita segnaletica inviterà al rispetto delle norme ed il personale museale sarà a disposizione per ogni esigenza e indicazione.

Fra le novità che accoglieranno i visitatori vi sarà la possibilità di accedere gratuitamente ai contenuti di approfondimento installando l’app MuseOn sul proprio smartphone attraverso Google Play o App Store, collegandosi al sito museon.eu oppure inquadrando il QR Code presente al desk di accoglienza.

L’orario delle Gallerie in questo primo periodo di ripresa vedrà una variazione, con apertura estesa dalle 11.00 alle 19.00 (ultimo ingresso 18.00), mentre i giorni di apertura rimarranno invariati: dal martedì alla domenica con giorno di chiusura il lunedì.

In attesta della riapertura delle tre sedi museali delle Gallerie d’Italia, sul sito www.gallerieditalia.com è disponibile un tour virtuale della mostra ‘Canova | Thorvaldsen. La nascita della scultura moderna’ con contenuti di approfondimento multilingua. Si può inoltre rivivere la straordinaria bellezza della mostra anche grazie anche al documentario ‘Canova | Thorvaldsen. La fabbrica della bellezza’ disponibile su RAI Play.




“Povero Dio” il nuovo singolo di Mariella Nava/Video

Da venerdì 22 maggio è in radio e in digitale “POVERO DIO” il nuovo singolo di MARIELLA NAVA (su etichetta Suoni dall’ITALIA).

Mariella Nava racconta: “Povero Dio è una canzone che ha dovuto attendere il suo tempo per venire alla luce. Risultava difficile trovare spazio con quella parola, tanto forte da essere ingombrante. Dio, è una parola che torna, ma che mette sempre un po’ soggezione. È scomoda. Ci mette a nudo. E quante volte è stata usata a sproposito, travisandone completamente il senso. C’è un comandamento che dice di non nominarlo invano eppure sembra essere più lì, nei posti e nelle rappresentazioni sbagliate, che nelle preghiere. Dio. Allah. Buddha. Mettici il concetto che vuoi. La natura. Sono traduzioni, letture diverse, ma dentro c’è l’Universo, ci siamo noi, così come siamo e soprattutto come siamo diventati. Dio.

Una parola che suona stonata come le campane in un tempo frenetico che non riusciva a dare più tempo a nessuno. E allora è giusto che nello stop generale, abbia trovato il suo posto. Tuona nel silenzio quella parola che intimamente, mai come in questo periodo, l’abbiamo sentita rimbombare nell’immagine di una piazza deserta, o posarsi sulle labbra, tra i denti, negli occhi, su un muro, in un pensiero, in una richiesta di aiuto, in una forza da trovare, in un perché a cui dare risposte, quando le risposte sono diventate rare, difficili e addirittura inesistenti. E diventa più grande adesso che ci dobbiamo rialzare più poveri. Nella paura, nel vuoto dell’incertezza, in una carezza che arriva da dentro, nel caldo di una speranza…’ Dio, che per me è quello Cristiano, ma che per qualcun altro è qualsiasi appiglio per farcela, per ritrovarsi, è quell’energia nuova da prendere, quella Fiducia intima necessaria per non sentirci soli e più miseri”.




Vio.la: nuovo brano registrato a distanza,”E la musica va” di Eduardo De Crescenzo

Dopo il rilascio dell’inedito “Fino all’urdeme juorno” e della cover “Mamma”, tornano i Vio.la, formazione campana in bilico fra pop-folk e world music.

E lo fanno, naturalmente, ancora in “veste da quarantena”, con un brano registrato a distanza, la cover di “E la musica va”, di Eduardo De Crescenzo.

«Un bel po’ di mesi fa, tra i nostri discorsi c’era quello di tornare a vederci presto, provare i nostri brani e le cover per poter finalmente divertirci e farci conoscere durante i live. Tutto questo abbiamo potuto farlo più volte, in piccola parte, solo grazie alla tecnologia, che ci ha fatto sentire in qualche modo uniti, regalandoci ogni volta belle emozioni».

“E la musica va” esce, oggi, come videoclip, dopo essere stata inclusa all’interno di una mostra virtuale organizzata dal Museo CAM di Casoria (NA).

«Questa volta abbiamo scelto una piccola parte di un brano che è stato già inserito il 14 aprile sul profilo del Museo CAM di Casoria in occasione di una mostra virtuale dove tutti gli artisti partecipanti hanno prodotto un’opera o un brano durante la quarantena; se tutto “andrà bene”, a fine settembre sarà inserita anche all’interno di una mostra dal titolo “CAM PANDEMIC ART”, nelle sale del museo CAM».

“E la musica va” è un’accorata dedica a tutti i musicisti che, dato il delicato momento, si trovano ad affrontare difficoltà sia realizzative che economiche.

«La dedichiamo soprattutto a quei musicisti che vivono di sola musica e che, in questo momento, stanno affrontando serie difficoltà. Il brano è di un grande artista napoletano, Eduardo De Crescenzo, e racchiude quella che è la nostra filosofia, fatta del calore del ritmo mediterraneo e rappresentata dalla frase chiave “E la musica va”, oltre ogni immaginazione, oltre ogni ostacolo, senza mai fermarsi…».




Disponibile su Youtube il videoclip di “100 VITE” di Loredana Errore

Disponibile su Youtube il videoclip di “100 VITE” (Azzurra Music), il nuovo singolo di LOREDANA ERRORE. Il brano scritto da Stefano Paviani e Riccardo Rizzardelli, parla di quante vite non bastino perché si ritorni ad amare, del bisogno di dirsi le cose abbandonando orgoglio, rabbia e mancate occasioni.

Nel video (https://youtu.be/W9lQ0yikdRc) una ragazza che nella vita ha incontrato tante difficoltà, ed in senso metaforico è come se avesse perso la rotta, cerca la rotta giusta e in mezzo a tutte le intemperie, che rappresentato i problemi della vita, vuole fare qualcosa per trovare energia positiva per se e per gli altri, per tornare a sorridere e veder il sorriso anche sui volti delle altre persone.

«In queste 100 vite ci ho rivisto la mia che mi ha accompagnato per tutti questi 35 anni, in infinite volte che mi ha fatto rinascere svelandomi segreti profondi che solo avendoli vissuti posso provare! – commenta Loredana Errore – Non abbiamo paura di dirci di quanto abbiamo sbagliato e che senza volerlo. Abbiamo ferito amaramente, siamo coraggiosi nel riconoscerci veri e fragili dove l’imperfezione ci ha dato l’equilibrio con la pace e l’amore. Un abbraccio dal mio profondo e buona rinascita a tutti!».

«Una vita ci viene regalata ma le altre 99 credo siano tutte a carico nostro. Vivere tutto e tanto, è la responsabilità più grande che dobbiamo prenderci. Ho passato alcuni anni ad anestetizzarmi dal mondo e ho avuto paura di perdere quello che stavo costruendo. – racconta Stefano Paviani, autore del brano – 100 vite è la telefonata che avrei fatto per chiedere scusa, se non fossi riuscito a riprendermi in mano. È un tributo a tutte le altre 99 vite che adesso sono grato di poter vivere. Spero che la mia esperienza raccontata dalla splendida voce di Loredana sia utile a qualcuno, intrappolato in una vita, che non è vita davvero».




Regione Campania: Armando De Rosa nel Comitato Scientifico valorizzazione lingua napoletana

Armando De Rosa, uno dei tre componenti del Comitato Scientifico per la valorizzazione del patrimonio linguistico napoletano, istituito dalla Regione Campania.

Un incarico che è il sigillo ad un impegno, per la divulgazione della lingua napoletana negli ultimi venti anni. Lo ha riconosciuto la Regione Campania, con un decreto a firma del Presidente del Consiglio, che nomina il dott. Armando De Rosa quale componente del Comitato scientifico, per la valorizzazione del patrimonio linguistico napoletano.

“Sono onorato ed emozionato per questa nomina.- sottolinea il dott. De Rosa- Per i prossimi cinque anni, insieme a tutti gli altri colleghi componenti del Comitato Scientifico, il mio contributo sarà massimo, per mettere in campo e promuovere tutte le attività necessarie, con iniziative di studio e ricerca sulla salvaguardia e la valorizzazione del nostro ricchissimo patrimonio linguistico napoletano. Questa nomina mi invita non solo a continuare su una strada già intrapresa, ma a fare ogni sforzo, per non disperdere questo immenso patrimonio oggi indispensabile più che mai, per lo sviluppo della nostra comunità.”

Insieme al dott. De Rosa, faranno parte del Comitato scientifico anche i professori Francesco Montuori e Umberto Franzese designati dal Decreto n.6 dell’11 Maggio 2020. A loro si aggiungeranno altri quattro componenti nominati dalla Conferenza dei Rettori delle Università della Campania. I componenti del Comitato resteranno in carica cinque anni e saranno tenuti ad adempiere a quanto stabilito dalla Legge Regionale 8 luglio 2019, n.14. “Salvaguardia e valorizzazione del patrimonio linguistico napoletano” attraverso una serie di attività che spaziano dalla cura e dalla diffusione e pubblicazione di studi; proposta di progetti specifici di tutela e valorizzazione del patrimonio etnico-linguistico napoletano; iniziative di promozione culturale quali conferenze, convegni ed interventi coordinati col mondo della scuola.

Proprio nella collaborazione con le Scuole del territorio campano, fonda lo zoccolo duro dell’impegno del dott. De Rosa, il quale con appassionata e generosa dedizione, negli anni ha organizzato sempre con grande successo il Premio “Villaricca – Sergio Bruni” – La canzone napoletana nelle scuole”, un omaggio sì al più celebre concittadino, ma anche occasione per aggiungere altre voci ed altre storie alla gloriosa tradizione della canzone napoletana. L’esperienza ventennale ha portato il dott. De Rosa ad intessere una serie di rapporti con veri cultori della lingua napoletana, come il poeta Salvatore Palomba, paroliere del Maestro Bruni, oppure il coordinatore artistico dell’Archivio sonoro della Canzone Napoletana, Paquito Del Bosco, solo per citarne qualcuno. Tutto iniziò nel 2001, con l’omaggio ed il premio alla carriera all’illustre concittadino Sergio Bruni, in occasione dei suoi ottanta anni. Oggi questa nomina a firma del Presidente Rosetta D’Amelio è un nuovo sprono a continuare sulla strada della salvaguardia della lingua napoletana.

Angela Fabozzi

Giornalista, esperta di Comunicazione

(Nella foto  di Pino Attanasio –  Armando De Rosa con il M° Palomba)




“Perle 2”, disponibile nei negozi e store digitali il nuovo Album di Dodi Battaglia

Da oggi, venerdì 15 maggio disponibile nei negozi e store digitali “PERLE 2” (Azzurra Music) di DODI BATTAGLIA, l’album live in edizione limitata e autografata. Nel CD sono presenti 11 brani accompagnati da un libretto di 20 pagine, il tutto custodito in una confezione digifile in cartone a tre ante in linea con lo stile grafico del precedente album “PERLE” che, nel 2019, è stato tra gli album più venduti in Italia.

La traccia 11, unico inedito presente in “PERLE 2”, è “Sincerity” che DODI ha scritto con Marcello Balena. Il brano nasce dall’idea semplicemente di spiegare il modo in cui l’artista si pone nei confronti della musica. Un modo sincero, onesto, con il massimo del rispetto.

La tournée “PERLE – Mondi senza età” è stata, nelle sue due edizioni, doverosamente dedicata a Valerio Negrini, l’anima espressiva e l’artefice del linguaggio poetico dei Pooh.

Attorno a Negrini e alle sue parole si sono riuniti negli anni un gruppo di ragazzi determinati a fare della musica il proprio obiettivo di vita e professionale. La lungimiranza di Valerio si è concretizzata nella capacità di affrontare, di conseguenza nei Pooh con lui, temi molto delicati e discussi, anticipando il mondo cantautorale, anzi tutto il panorama musicale italiano.

«Un piccolo, se rapportato alla mole di testi prodotti, ma rappresentativo esempio è costituito dai dieci brani raccolti in questo album live, lavoro che contribuisce a fissare nel tempo un progetto musicale che molto mi ha coinvolto e appagato in questo nuovo percorso intrapreso come polistrumentista, compositore, interprete che affronta il mondo della musica con le proprie gambe, accompagnato dallo strumento che così profondamente ha segnato la mia vita, la chitarra. – commenta Dodi Battaglia – Nelle canzoni che andrete ad ascoltare troverete tutto ciò che è importante e che ci accomuna, malgrado le vite e le esperienze così diverse: i desideri grandi per quanto semplici, le disillusioni, la voglia di amare, il desiderio, la città vissuta come antagonista ma anche complice, la conflittualità che si viene a creare tra uomo e donna. Tante vite diverse raccontate nello spazio di una canzone, ma vivide al punto da rendercene partecipi durante l’ascolto. – conclude – Nelle tante serate in cui ho avuto l’onore di condividere con voi questo bagaglio artistico, abbiamo avuto in comune le stesse emozioni e lacrime, quelle belle, di cui non ci si deve vergognare. Perché quando la commozione scaturisce dalla bellezza e dai ricordi che amiamo, ognuna di quelle lacrime è la più preziosa delle perle».

Tracklist “PERLE 2”:

1. COMUNI DESIDERI (Musica: Dodi Battaglia – Testo: Valerio Negrini)

2. TRA LA STAZIONE E LE STELLE (Musica: Roby Facchinetti – Testo: Valerio Negrini)

3. DIRITTO D’AMARE (Musica: Dodi Battaglia – Testo: Valerio Negrini)

4. BELLA (Musica: Roby Facchinetti – Testo: Valerio Negrini)

5. DIALOGHI (Musica: Dodi Battaglia – Roby Facchinetti – Testo: Valerio Negrini)

6. LASCIA CHE SIA (Musica: Roby Facchinetti – Testo: Stefano D’Orazio)

7. PER UNA DONNA (Musica: Roby Facchinetti – Testo: Valerio Negrini)

8. LA CITTÀ DEGLI ALTRI (Musica: Roby Facchinetti – Testo: Valerio Negrini)

9. LEI E LEI (Musica: Dodi Battaglia – Testo: Valerio Negrini)

10. DANZA A DISTANZA (Musica: Dodi Battaglia – Testo: Valerio Negrini)

11. SINCERITY (Musica: Marcello Balena e Dodi Battaglia)