“Castellammare p’e Criature”: le massime Eccellenze in campo

image_print

Per i ragazzi di don Luigi Merola, un esercito solidale al Top! Gran serata imperdibile stasera all’esclusivo HuB

 

Ormai ci siamo! È per stasera, lunedì 23 luglio dalle ore 20 all’HuB (via A. De Gasperi 277) in una location d’eccezione, l’appuntamento “Castellammare p’e Criature”, evento solidale di Eccellenza a favore della Onlus “A voce d’e Criature” guidata dal sacerdote anticamorra Don Luigi Merola, per il recupero dei ragazzi a rischio.

La kermesse solidale con cena gourmet stellata al chiaro di luna, nasce da un’idea della giornalista Teresa Lucianelli e dello chef Maurizio Di Ruocco, con il supporto del Gruppo Panariello, guidato da Alessandro Panariello, e fa parte della nota rassegna itinerante solidale “Salute, Alimentazione e Bellezza: tutto quello che molti non sanno”, firmata dalla stessa Teresa Lucianelli, nella formula “Insieme per il Territorio”, ovvero con buffet servito, dance e spettacolo.

Eno-Gastronomia e dell’Agro-Alimentare, Musica live con concerti canori, Cabaret, Disco, Cultura, Salute e Benessere: eccellenze in tutti i campi.

Incominciando dallo Spettacolo, con la partecipazione della cantante ed attive di successo Anna Capasso, particolarmente impegnata nella promozione del Bene, oltre che in ambito professionale: finalista tra l’altro al David di Donatello, protagonista su Rtl e Rai Cinema.

Sul palco dell’HuB domani sera saliranno ancora molti altri noti artisti solidali, particolarmente apprezzati dal pubblico.

Tra essi: Ilva Primavera, Gennaro De Crescenzo, il maestro Mario Blasio (direttore artistico); il maestro Espedito Longobardi; Tommy Mellone e Nanà Vajassa; Lello Cacciola dj; Rosario Sisignano e i Statv Band; Rita Ciccarelli & Flowin’ Gospel.

Ed eccellenti le tante location, attentamente selezionate, che partecipano a “Castellammare p’e Criature” con i loro eccellenti chef, maestri pasticcieri e maestri panificatori. Un parterre d’eccezione,

incominciando dalle stelle: Il Buco, Sorrento, con il grande cultore della Cicina sorrentina Peppe Aversa; Casa del Nonno 13, S. Eustachio Mercato Sanseverino, guidata da un’altro grande interprete della Cucina campana: Alberto Annarumma; poi le esclusive e mondialmente note Villa Fiorentino e Villa dei Fisici, Positano, con la Paola Fiorentino; Scaramuré, Nola, con due maestri pasticcieri dagli stellati Tommaso Foglia (lo stellatissimo Don Alfonso 1890 col genio Ernesto Iaccarino; Iacobucci, ecc) e Martina Brachetti (la stellatissima La Pergola, col “mostro” Heinz Beck; La Parolina, ecc). Da Napoli: Cuori di Sfogliatella dell’autentico sovrano della sfogliatella napoletana Antonio Ferrieri con le sue divine ricce e frolle, rustiche e dolci; Arfé, con il massimo esponente della Gastronomia partenopea Antonio Arfé; ancora alta qualità con Bianco Baccalà, Luca Grande e Pizzeria Carmine Iorio, Melito, Carmela Iorio; Macelleria vegetariana Italia, Gennaro Gagliano; ultima aggiunta, Pizzeria La Bufalina, Napoli, Fabio Caracino con le sue proposte.

Proseguiamo con le autentiche Eccellenze di nome e di fatto. Da Pompei: Il Principe, Gian Marco Carli; La Bettola del Gusto, Alberto Fortunato; Caupona, Enrico Ruggiero; Le Lune, Gustavo Milione con le loro proposte sopraffine. Da Somma Vesuviana sapori genuini a tutto tondo: La Lanterna, Consiglia Caliendo e Luigi Russo; La Cantina di Aragona, Anna Cristiano. Da Vico Equense, internazionalmente nota città del buon gusto: Associazione Pizza a Vico; Cerasé, Michele Cuomo, campione mondiale di Pizza a Metro, simbolo del Territorio; Moon Valley, Guido Michele Langellotti: la pasticceria di classe; Acquacheta Scrajo Mare, la brava Elisa Scala.

Si prosegue sempre all’insegna del Top! UPTER Style School, Aprilia, Roma, pres. Alfredo Folliero, autentica autorità nel settore; Il Tritone, Praiano, Alfonso Pepe: inventiva e tradizione della Costiera; Villa Zaira, Castellammare di Stabia (prossima apertura della nuova ed ampia sede) Maurizio Di Ruocco, chef coordinatore dell’evento, già sous chef in noti stellati come il President, intenso interprete della Mediterraneità; Panificio Malafronte, Gragnano, top nel settore della panificazione, Massimiliano Malafronte; Amor Mio, Brusciano, il creativo Vincenzo Toppi; Macelleria Maggiore, Pimonte, Gino Donnarumma con le sue carni scelte; Hakert Restaurant Patisserie, Caserta, con le delizie di Marco Merola; La Baita del Re, Ottaviano, Nunzio Illuminato interprete della Cucina Mare & Terra; Mamma Elena, San Giuseppe Vesuviano, Francesco Gioacchino e Fabio Vorraro con le specialità del ricco Vesuviano; Joia, Pimonte, Elisa Somma, le bontà dei Colli; Masseria Fontana Ramata, Carinola, Vincenzo D’Amore: genuina mozzarella da latte di bufala; Casearia Caudina, Rotondi, Ciro Cioffi; Sapori Vesuviani, Portici, Pasquale Imperato ovvero la massima espressione del prezioso pomodorino del piennolo Dop del Vesuvio; Tartufi per passione, Vairano Scalo, Flavio Acciardo e le sue squisitezze; Osteria La Lanterna, Mugnano del Cardinale, gli ottimi Luisa Evangelista e Stefano Parrella; Azienda Agricola Fratelli Rusciano, Chiaiano, Napoli: frutta appena raccolta; Giuseppe Di Gaetano; Rosario Giustiniani e ancora altri.

I generosi sostenitori: Re della Pasta, Gragnano; Gloria Mundi Birra artigianale, Serrungarina, PU; Cantina La Mura; Cantine degli Astroni, Napoli; Lunarossa vini e passione, Giffoni Vallepiana; Il Melà oli biologici e vini, Napoli; La Torrente, Sant’Antonio Abate; Ingrosso Bibite Fratelli Alfano, Gragnano; Biofonte, Rosalia Ciorciaro; AIS Penisola Sorrentina; Reppuccia Forni, Eboli; Goeldlin, Nola; Icaro Le Gioie, Castellammare di Stabia; Marylav, Angri.

Traduzione simultanea, inglese e francese, a cura di Annamaria Finizio che renderà comprensibili ai turisti le spiegazioni sulle tantissime bontà enogastronomiche presentate e degustate in allegria.

Armando Giuseppe Mandile