BradoPizza, novità a Castello di Cisterna

image_print

È per lunedì 2 Luglio alle ore 20 l’appuntamento per la presentazione “BradoPizza” (Via Cosimo Miccoli) a Castello di Cisterna, creatura di “BradoBurger” ad un anno circa dalla sua apertura. Con la proposta di “BradoPizza”, si aggiunge dunque “un nuovo tassello del mosaico che si inserisce all’interno del format già di successo del ristorante, braceria e hamburgeria del locale a Castello Di Cisterna, diventato un punto di riferimento importante per i buongustai” – spiega con soddisfazione motivata il titolare Antonio Monda. L’insegna di Brado oggi comprende: BradoBurger, BradoPizza e BradoRisto e l’ultima novità: Brado Gluten Free, proposta di cucina e pizza per celiaci. Fino dall’apertura di BradoBurger, la scommessa del patron è infatti stata quella di riuscire a dare adeguato spazio soprattutto alle eccellenze del territorio campano. Dunque, una continua e precisa selezione di prodotti di qualità, con particolare riferimento alla selezione di materie prime che risultano essere tra le protagoniste della sua accurata e studiata proposta gastronomica. Incominciando, oltre all’agroalimentare, dalle carni di animali allevati completamente allo stato brado, fino ai ricercati prodotti del Presidio Slowfood, continuando con quelli D.O.P. ed I.G.P. per un’offerta genuina e di qualità garantita. Riguardo la pizza, quella proposta da Brado rispecchia parimenti la filosofia di impostazione scelta per la cucina. Quindi, in primis materie selezionate, a km 0, ingredienti di stagione, attenzione alla molteplicità delle proposte zonali. In programma per la presentazione, l’intervento di Tommaso Esposito, vicepresidente dell’ “Accademia dei Baccalajuoli” e giornalista enogastronomico, poi dello lo chef Luigi Russo del ristorante “La Lanterna” di Somma Vesuviana con la sua Pizza al Baccalà. Per l’evento verra servita la pizza in 5 diversi spicchi: con Polpetta al Sugo: polpette al sugo di S. Marzano D.O.P., mozzarella vaccina di Alvignano, basilico, olio evo. – Porchetta: provola vaccina di Alvignano, squacquerone, porchetta, crocchè, olio evo. Alla Genovese: cipolla, gamboncello, spolverata di pecorino bagnolese in uscita, olio evo. All’ Ortica: stracciata di bufala, crema di ortica, ciauscolo marchigiano D.O.P., olio evo. Poi con protagonista il Soffritto: zuppa forte, ciuffi di ricotta Bagnolese, olio evo. Per dessert, una crema con fragoline di Sciacca, presidio SlowFood. In accompagnamento, i vini della casa vitivinicola Sorrentino Vini con “Vigna Lapillo Bianco” e “Vigna Lapillo Rosso”. In alternativa, la birra “Baladin” Metodo Classico.

Info: 081 803 1180

Armando Giuseppe Mandile