L’Esercito di Terracotta proroga: dalla Cina a Napoli

image_print

Concessa la proroga per l’Esercito di Terracotta, la nota mostra che sta girando il Mondo, dedicata all’armata del primo imperatore della Cina, Zhen Ying attualmente ospitata dalla Basilica dello Spirito Santo.
Superiore alle aspettative il successo che ha riscosso l’esposizione ha infatti conquistato la città, richiamando un grande numero di visitatori da tutta la Campania e dalle vicine regioni.
Interessanti sezioni espositive e riproduzioni su 1800 metri quadrati, notevole il supporto dell’artigianato moderno proveniente della stessa regione dello Xi ‘An dove è stato rinvenuto casualmente l’esercito nella zona dedicata al riposo eterno del primo imperatore della Cina, che unificò il regno dopo secoli di sanguinose guerre.
I guerrieri di terracotta sono stati riprodotti accuratamente dagli unici calchi originali esistenti.
Di grande effetto, il grande Mausoleo collocato all’interno della antica chiesa napoletana.
Grandissima soddisfazione per il curatore dell’esposizione per l’Italia, Fabio Di Gioia, ricompensato per l’impegno profuso dalla confortante risposta positiva del pubblico.
La Mostra “L’Esercito di Terracotta e il Primo Imperatore della Cina” è aperta per ora al pubblico tutti i giorni dalle ore dalle 10 alle 20 (ultimo ingresso ore 19), fino al 28 gennaio. Si attende comunicazione del nuovo termine ultimo relativo alla proroga.
Info: www.esercitoditerracotta.it

Armando Giuseppe Mandile