Tra Pizze, Pizzarelle e crocché, ai Piani Alti di Maurizio Ferrillo

Pizza frittaCe n’è per tutti i gusti: bianche e rosse, piccole e grandi, al forno o fritte, farcite di tanti ingredienti gustosi e salutari: squisiti latticini, formaggi, salumi, bontà di terra e di mare, verdure stagionali e tanto altro. Tutte preparate a regola d’arte dal maestro pizzaiolo Maurizio Ferrillo con la preziosa collaborazione della moglie Stefania Pugliese ed i giovani collaboratori di Cucina e di Sala.

Inoltre, i rinomati fritti, dorati e croccanti, leggeri ed invitanti, ripieni di filante mozzarella, tritato, teneri piselli è quant’altro, preparati con riuscita inventiva, senza travalicare la tradizione, ma con occhio attento alle nuove tendenze del gusto ed alle esigenze dettate dalla salute ed anche dalla linea.

Figura importante, quella di Stefania, sempre sorridente e bendisposta, pronta a soddisfare le curiosità della qualificata clientela formata prevalentemente da intenditori e buongustai sensibili al fascino della qualità e della genuinità, nel rispetto della migliore arte pizzaiola.

Le pizze, proposte con sapiente esperienza in base alle aspettative di ciascun cliente, sono tutte studiate alla luce della specifica competenza e grande esperienza di Maurizio. Già a partire dalla tecnica di preparazione, dagli impasti preparati con cura, dagli accostamenti di sapori sperimentati con dovizia.

Alle squisite Pizze si affiancano anche le altrettanto appetitose Pizzarelle, versione ridotta per consentire la possibilità di provare più di una specialità, proposte in squisiti crocché, protagonisti di fragranti fritture all’italiana, ed in abbinamenti indovinati con buone birre artigianali, suggerite da Maurizio e Stefania e dagki affabili componenti lo Staff di Sala. Tra le proposte, anche una con siero di latte di bufala (Bubala, White Tree, fratelli Landolfi), dal sapore delicato.

La Pizzeria Ferrillo, Pizza ai Piani Alti (nella parte alta iniziale di via Caravaggio) propone tante creazioni nuove, presentate periodicamente ai rappresentanti dei Media specializzati.

Grazie all’impegno dei componenti di Casa Ferrillo, la sala superiore della pizzeria, per quanto piccola, è ormai diventata un ricercato punto di incontro per gli aficionados della buona pizza tradizionale napoletana e così pure dei tanti estimatori delle creazioni di Maurizio, frutto di attente sperimentazioni e nuovi abbinamenti, realizzate puntualmente con prodotti di prima qualità.

La Pizzeria Ferrillo ha al suo attivo anche la partecipazione alla nota Associazione Spaghettitaliani, fondata  dell’esperto enogastronomo Luigi Farina, coadiuvato dalla brava e dinamica Angela Viola, entrambi artefici di attente selezioni in materia di gusto a garanzia della qualità.

Nella invitante carta dell’apprezzata pizzeria, le squisite Pizzarelle, ideate da Farina, che riscontrano grande successo, ed hanno animano riuscire serate a tema, organizzate anche da Spaghettitaliani.

Proporre le Pizzarelle, che corrispondono a circa metà di una pizza di dimensioni normali, rappresenta un modo per dare la possibilità agli avventori di provare contemporaneamente più versioni e stuzzicare il palato, conducendolo anche verso la scoperta di nuovi gusti, alla conquista di nuove emozioni.

La taglia ridotta è preferita soprattutto per le coppie, che così possono gustare in armonia affettiva le delizie di Casa Ferrillo ed è anche gradita nelle comitive affiatate perché permette di provare un’infinità di pizzarelle, soddisfacendo pienamente il palato e le richieste della clientela più esigente e desiderosa di riuscite novità.

Inoltre, il formato ridotto è preferito da chi non vuole riempirsi ma ci tiene a scegliere comunque la propria pizza senza dovere necessariamente dividere a metà quella prescelta ed allo stesso tempo consente di rinunciare pure agli sprechi.

Maurizio Ferrillo ha un modo passionale e profondamente onesto di esercitare l’arte di pizzaiolo e di gestire la sua Pizzeria, che risulta ad un occhio attento, fuori dai canoni attuali orientati verso la commercializzazione fine a se stessa ed il protagonismo a volte anche esasperato, sostenuti da una spinta mediatica che non sempre corrisponde ad una oggettiva qualità, ma orienta e condiziona inizialmente la clientela, ormai frequentemente attratta dal “nome” e dalla “moda” più che dalla bontà dei prodotti offerto. La migliore pubblicità dei Ferrillo è costituita dalle collaudate proposte, sempre impreziosite da un sincero sorriso che accoglie ogni cliente varchi la porta; la pazienza di spiegare con competenza, semplicità e sincerità gli impasti adottati, indicare i prodotti, sempre di qualità, perché sono stati preferiti rispetto ad altri.

La scelta di una lievitazione ottimale che non sfocia in gare oltremisura, nel rispetto della vera arte di fare la Pizza alla napoletana, usando i tre ingredienti basilari da secoli, che hanno fatto grande ed inimitabile la nostra pizza nel Mondo: acqua, farina e le preziose – perché esperte – mani del pizzaiolo.

Tante le Pizzarelle, ricche ma leggere, per quanto ben condite. Ecco le più richieste: la TORPEDINA, a base di pomodorino torpedino, pomodorino giallo, pancetta, bocconcini di bufala e granella di pistacchio; la FIORITA, con provola, fiori di zucca, pancetta e ciuffi di ricotta; la PUPATELLA che punta sul pesto di basilico unito a salsiccia, pomodorino datterino e bocconcini di bufala; la SORRENTINA: crema di pistacchio, mortadella, fior di latte d’Agerola e provolone del Monaco; la TIROLESE che sposa la crema di funghi porcini con il radicchio e lo speck e dal Nord ritorna in terra campana grazie al fior di latte tipicamente agerolese.

Infine, ma non ultima per sapore e gustosità, la PANAFRITTA, tra le offerte di punta di Pizze ai Piani Alti. Si tratta di un classico ripieno napoletano con salame, ricotta e fiordilatte che prima di essere fritto, viene abilmente e velocemente passato in uovo e pangrattato. Oltre che saporito, risulta leggero ed asciutto oltre che decisamente invitante.

Armando Giuseppe Mandile