“Ligami”: in nome della Pasta IGP

A cura del Consorzio della Pasta di Gragnano IGP sabato 13 maggio Città della Scienza ospita “Ligami di Pasta”, convention dedicata ai maccheroni di qualità.
In apertura, l’esposizione allo “Gnam Village”, dedicato alla Dieta Mediterranea e sponsorizzato per tre anni dal Consorzio della Pasta di Gragnano IGP, pastifici aderenti al consorzio e consorzi dei prodotti DOP e IGP della Campania.
Alle ore 11, in sala Archimede,  conferenza di apertura sul tema “La Pasta di Gragnano IGP incontra i Consorzi dei Prodotti DOP e IGP della Campania”. Partecipano le autorità politiche, nazionali e locali.
Ai saluti del sindaco di Napoli, Luigi De Magistris, seguiranno tra gli altri gli interventi dello chef Alfonso Iaccarino, patron dello stellatissimo “Don Alfonso 1890″ di Sant’Agata sui due Golfi” e super testimonial  della pasta di Gragnano Igp nel mondo, di  Raffaele Borriello, direttore generale dell’Ismea, che relazionerà sullo stato del comparto agroalimentare in Campania, di Mauro Rosati, direttore della Fondazione Qualivita. Inoltre, fra i referenti degli altri Consorzi dei prodotti DOP e IGP della Campania, il direttore generale dell’Istituto Zooprofilattico Sperimentale del Mezzogiorno, Antonio Limone e l’assessore del Comune di Napoli alle Attività Produttive, Enrico Panini.
Il presidente del Consorzio, Giuseppe Di Martino ed il direttore Maurizio Cortese illustreranno i dati relativi al comparto della pasta IGP: dibattito su “Il futuro delle produzioni di qualità”, modererà il giornalista Giorgio Dell’Orefice, de Il Sole 24 Ore – Radiocor Plus.
Quindi, degustazione della Pasta di Gragnano IGP, cucinata dalla cuoca Gabriella Barbati dell’antica osteria partenopea  “La Cantina di Triunfo”, al Parco dello Gnam Village.
A partire dalle ore 15, pomeriggio dedicato ad una serie di appuntamenti presentati dall’attrice napoletana Noemi Cognini. All’Anfiteatro di Città della Scienza, lo spettacolo a cura degli istituti scolastici di Gragnano: seguirà  il conferimento al presidente del Calcio Napoli, Aurelio De Laurentiis, dell’etichetta originale del pastificio del nonno paterno, suo omonimo.
Infine, in chiusura, concerto con Peppe Barra.

Teresa Lucianelli