Annunziata Celentano: idee chiare in politica

Annunziata Celentano: idee chiare in politica
image_print

Nota come psicologa clinica e giudiziaria e affermata criminologa, Annunziata Celentano, nota ai tanti amici come Titti, scende in campo in occasione delle prossime elezioni.

È candidata al Consiglio regionale della Campania nella lista Fratelli d’Italia, a supporto del candidato alla presidenza delle Regione Campania Stefano Caldoro, già precedentemente governatore del territorio.

Impegnata e cresciuta in ambienti politici, Annunziata Celentano conosce bene le istituzioni “dall’interno”: ha infatti collaborato attivamente, dal 2010 al 2015, con l’allora presidente Caldoro.

Vesuviana DOC ed entusiasta di esserlo, è nata e cresciuta in provincia di Napoli, precisamente a Pollena Trocchia, e di quest’area conosce problematiche e ha ben chiare le possibili soluzioni che propone mediante il suo impegno personale con la candidatura alle prossime regionali del 20 e 21 settembre.

Titti Celentano, oltre a puntare sul programma della sua lista di appartenenza – Fratelli d’Italia – intende portare il suo personale contributo non solo di voti, ma soprattutto di idee, di proposte, di concretezza. Spunti nati da un “costante ascolto delle problematiche della gente comune, spesso inascoltata e distante dalla politica”.

Anziani, giovani, apprendistato, lavoro, aiuti alle coppie per la genitorialità, trasporto pubblico, turismo, imprese, artigianato, sgravi fiscali: sono questi, per Annunziata Celentano, i temi principali da affrontare e costituiscono i cardini del suo programma, quelli che tratterà prioritariamente se verrà eletta.

“Parlo quotidianamente con i giovani che mi raccontano delle difficoltà che riscontrano nell’inserirsi nel mondo del lavoro. In tantissimi non vogliono proseguire gli studi, diventando facile preda e manovalanza della delinquenza. D’altro canto diventa sempre più difficile trovare artigiani preparati e mi riferisco ad elettricisti, elettrauti, idraulici, e anche a manovali. Opera ardua per le stesse imprese, che vorrebbero assumere ma non trovano personale” – spiega Celentano.

“Altro pilastro della nostra martoriata società: i nostri anziani, ai quali bisogna dedicare maggiori politiche di assistenza con consistenti sgravi per medicinali ed indagini mediche, che normalmente il SSN non eroga. Un indotto che se opportunamente sostenuto ed orientato, diventa volano di sviluppo apportando miglioramenti alla qualità della vita di chi assiste e di chi viene assistito” – continua Titti.

“Scontato il mio supporto alla violenza contro le donne, visto che ne ho accolte tantissime nel mio studio ed in ospedale” – aggiunge, toccando uno dei temi più delicati, una piaga inaccettabile che affligge la nostra società.

Prosegue, poi, con la presentazione del suo programma, approfondendo il sostegno alle coppie che vorrebbero avere un figlio e, per svariate cause, sono soggette a supportare ingenti costi medici e sanitari per vedere realizzato il proprio sogno. Questo, in realtà, coincide con il sogno sociale, l’innalzamento dell’indice di natalità che si sta abbassando notevolmente anche nella nostra Campania.

Come un fiume in piena, Annunziata (Titti) Celentano ci parla del “trasporto pubblico: in questa Regione negli ultimi 5 anni è morto, non è funzionale alle esigenze dell’utenza”.

“Chiunque prende un treno o un autobus, si rende conto di quali disagi quotidianamente le persone sono costrette a subire per incapacità gestionale. Ritardi consistenti, corse saltate, senza parlare dell’odissea estiva: gli orari sono già normalmente ridotti ed in questo periodo di Covid-19, la situazione è diventata ancora più difficile – denuncia la candidata.

“La rete di trasporti è insicura e malsana. Chiaramente, questo impatta anche sull’offerta turistica che, in un periodo come quello che stiamo vivendo, dovrebbe essere incentivato mediante servizi efficienti. La valorizzazione delle notevoli bellezze che la Campania, ed in particolare Napoli con la sua provincia, passa anche e soprattutto attraverso una rete di collegamenti che deve essere puntuale, efficiente, sicura e dai costi contenuti” – sostiene con fermezza Titti.

“Questo per il turista. Ma, provate a pensare all’impatto anche per tutti noi, che ci muoviamo in Campania, dalla provincia verso i capoluoghi con le città meno congestionate dal traffico… quanto ne gioveremmo in salute! … ed anche l’ambiente ne gioverebbe molto, come è accaduto nel periodo della chiusura forzata” – aggiunge.

“Potrei parlare ben oltre, ma è giusto offrire spunti di riflessione al lettore che, se vorrà, approfondirà con me le tematiche in cui mi sento di poter offrire il mio fattivo contributo al partito di Fratelli D’Italia, alla coalizione a supporto di Stefano Caldoro ed ai cittadini della Regione Campania. Cose semplici ma funzionali che migliorano la qualità della nostra vita” – dichiara Annunziata Celentano.

Questi i punti salienti del suo impegno quale candidata al Consiglio regionale della Campania, nella lista di Fratelli d’Italia, a supporto di Caldoro Presidente.

Teresa Lucianelli