I dipinti anti stress di Paola Fiorentino

image_print

Dalla creatività in cucina alla pittura: la chef/artista alla Fondazione Vico. Vernissage partenopeo oggi 7 giugno, alle ore 18. Seguirà visita guidata al Complesso Monumentale di San Gennaro all’Olmo e San Biagio Maggiore. Poi, ricevimento esclusivo per un numero ristretto di invitati

È per oggi, giovedì 7 giugno alle ore 18, al Complesso Monumentale di San Gennaro all’Olmo e San Biagio Maggiore (via San Biagio dei Librai) sede napoletana della Fondazione Giambattista Vico, l’evento clou di giugno: il vernissage della mostra “I colori dell’anima” con le opere di “natura viva” di Paola Fiorentino, personaggio poliedrico imprenditrice nota e apprezzata dal jet set mondiale, nota chef d’impronta mediterranea salutista, titolata sciabolatrice, sommelier e maestra di formaggi ed anche artista pop positanese, votata alla solidarietà concreta, ed ancora, avvocato. Insomma, non una donna qualunque ma la testimonianza vivente della poliedricità dell’universo femminile. L’evento è particolarmente atteso anche in considerazione della notorietà di Paola che si affaccia nel settore espositivo con i migliori auspici. Prendono parte alla presentazione, insieme all’ artista: il presidente della Fondazione Vico, Luigi Maria Pepe; i rappresentanti istituzionali; il presidente del Movimento ecologista europeo FareAmbiente, Vincenzo Pepe; esponenti della Cultura, dell’Arte, dell’Informazione; padre Massimo Ghezzi, a guida della Parrocchia napoletana di San Gennaro al Vomero, alla quale andranno i proventi delle vendite, per il Progetto AbitiAMO, dedicato ai senza dimora. Fino al 21 giugno, la Fondazione Vico ospita 25 quadri; inoltre, borse, foulard e altri accessori orlati e dipinti a mano, ceramiche; le litografie costiere del fratello Domenico Fiorentino; alcuni lavori di mamma Giuseppina: la nota Helene Passerotti, fondatrice nel ‘60 della moda Positano esclusiva: quella dipinta appunto a mano con pennellate d’autrice di bellezza unica così come unici sono ovviamente i capi d’Alta Moda che Helene Passerotti ha sempre firmato. Abiti indossati da alcune tra le più belle e potenti donne dell’epoca: Jackie Kennedy poi Onassis, Maria Callas, Grace Kelly, ecc.Il programma prevede di seguito una visita all’antico Complesso Monumentale. Infine, un esclusivo ricevimento a invito, nello storico Palazzo Marigliano; previste presenze altrettanto esclusive del jet set internazionale, tutelate da assoluta privacy e da spiegamento di body guard. Originale e d’impronta spiccatamente Costiera, per i tratti ed i colori luminosi, la pittura di Paola Fiorentino ha finalità di tipo terapeutico: le sue opere vogliono trasmettere energie positive, tendono ad essere energizzanti, grazie al potere delle tinte adoperate, risultano utili a chi ha bisogno di ricaricarsi, recuperare positività, guardare con ottimismo e ritrovato interesse alla vita; rasserenanti anche perché le vernici usate sono visibili al buio, ideali per i bambini, principali destinatari dei suoi lavori, che temono l’oscurità e pure per gli anziani ed i soggetti sensibili e quelli ansiosi, che nell’osservarle traggono benefici. “I miei quadri nascono da momenti di relax mentale, dove il colore scorre col pennello su tela per creare natura viva: le alici ‘respirano’, quindi le bolle… le albicocche sono arancione intenso, mature e pronte per esser raccolte e gustate; i gelsomini sono fioriti nel loro candore m, il Vesuvio ruba il colore al mare – spiega con garbato entusiasmo l’artista – Il mio motto è: ‘La Creatività uccide le negatività in Cucina e in ogni forma di Arte e aiuta a vivere meglio’”. Tra i quadri in mostra: Gelsomino, Girasoli, Notte stellata con Luna crescente, Magia dello Spazio infinito; Alici di Cetara, Prato fiorito, Albicocche vesuviane, Vaso con Limoni, Rose al tramonto, Prato in fluorescenza, Vesuvio e Monte Somma in blu, e in fiamme, Fuochi d’artificio oro, Limoni sotto un cielo stellato, come quello di rara bellezza della sua meravigliosa Costiera. Terminata l’esposizione partenopea, i lavori di Paola Fiorentino saranno esposti alla SS Trinità, Colli San Pietro di Piano di Sorrento, in occasione del week end del 23 e 24 giugno dedicato alle Eccellenze: Insieme per il Territorio per Colli in Festa “IL GUSTO E…”, firmato dalla giornalista Teresa Lucianelli, unitamente alla stessa Fiorentino, anteprima alla bisecolare manifestazione popolare che include le solennità religiose.

Armando Giuseppe Mandile