Sanremo 70esima senza veli

Appena calmata la bagarre della proclamazione, il Festival di Sanremo 2020, condotto da Amadeus e soprattutto da Rosario Fiorello che si afferma autentico vincitore della 70esima edizione, strappa qualche inevitabile precisazione e tante critiche da ogni dove, come di prassi. E pure dei riconoscimenti dovuti da statistiche.
60,6% di share: ufficialmente risultato top che non veniva raggiunto dal 2002, con la fortunata e indovinata conduzione di Pippo Baudo, con Manuela Arcuri e Vittoria Belvedere.
Ma la maggiore attenzione da parte del pubblico c’è stata alle 21.45 con 15.367.000 telespettatori durante l’esibizione di Irene Grandi che si è dovuta accontentare di un piazzamento inferiore si suoi meriti.

Ad aggiudicarsi la vittoria, è il tarantino Diodato con “Fai rumore”. Ha prevalso su Francesco Gabbani – tra i favoriti – con il suo “Viceversa”; terza posizione per i Pinguini Tattici Nucleari con “Ringo Starr”.
Ben 11.477.000 telespettatori con il 60,6% di share.
Fiorello, mattatore assoluto e autentico protagonista, Amadeus il conduttore. Nonostante tanti imprevisti,polemiche e tentati sabotaggi, il l Festival proposto, sfacciatamente nazionalpopolare, è stato un successo, pur con tante pecche e polveroni giganteschi.
Coinvolgente grazie soprattutto al siculo showman. Scivolata con recupero immediato per il caso Ferro.

Molte polemiche scatenate da Sky: ha spoilerato la vittoria di Diodato più di mezz’ora prima dell’annuncio della classifica: il nome del vincitore l’hanno visto una quantità esagerata di persone. E poi viene confermato nella classifica ufficiale. Di qui incessanti interrogativi e
attacchi vari iniziando dai giornalisti, per il protrarsi effettivamente eccessivo delle serate, che ha fatti risentire anche gran parte del pubblico,,costretto come gli addetti a settore a orari assurdi.

Scarsa presenza femminile. Non rende il ritorno all’Ariston per la finale di Leotta, Salerno e Novello. meglio la professionale Clerici e Jebreal, meglio ancora sarebbe stato avere delle donne di calibro mentale più che fisici (naturale o rifatto che sia). Inysnto, già si parla di bis.

L’edizione 2020 surclassa il Baglioni bis in termini di numeri: la finale dello scorso anno (9 febbraio), aveva riscosso in media 10.622.000 telespettatori con il 56,5% di share.

Diodato vince con Fai Rumore e il Festival funziona comunque. Fiorello, colonna centrale dell’audience: il direttore di Rai1 Coletta, giorni fa lo ha “promosso a vita a Sanremo” ma il diretto interessato ha cautamente frenato. Meno sbilanciato sul nome di Amadeus, anche se da indiscrezioni, il bis per Amdeus sarebbe molto probabile.

Alle 2.29 la proclamazione del vincitore, Diodato, giunge quando alle 2,29 a pubblico quasi addormentato.. sicuramente estenuato.
Quattro minuti prima l’annuncio dei vari premi, dopo un’infinità è inopportuna sequela di ospiti: a Diodato con Fai Rumore il premio della critica Mia Martini assegnato dalla sala stampa roof dell’Ariston e anche il premio Lucio Dalla assegnato dalla sala stampa radio-tv-web del Palafiori.
Il premio Sergio Bardotti per il miglior testo, viene assegnato dalla commissione musicale a Rancore con Eden; il premio Giancarlo Bigazzi per la miglior composizione musicale va a Tosca con Ho amato tutto. Il premio Tim Music a Francesco Gabbani per Viceversa, la canzone più ascoltata sull’app musicale.

Da notare che alle 2.06 era stata comunicata la terza posizione, dei Pinguini Tattici Nucleari con Ringo Starr, mentre erano roventi le polemiche anche feroci, in sala stampa e altrove – praticamente ovunque – perché all’1.55 uno spoiler da parte di SkyTg24 all-news annuncia attraverso un crawl, con netto anticipo sui dati ufficiali, la vittoria di Diodato.

Va ricordato tra le note della serata conclusiva, l’omaggio di Amadeus a Fiorello con standing ovation per lui, la prima a Sanremo“, con grande abbraccio: “Non sarebbe stato così se non ci fosse stato tutte le sere, con me, il mio amico da 35 anni, colui che ha illuminato il Festival di Sanremo, Rosario Fiorello” – esclama il conduttore.
Seguono auto-tune e battute varie per ultimare la votazione delle giurie. Tra esse l’ autoironia sul numero ridotto degli spettatori a quell’ora, ma non serve a recuperare lo sforamento assurdo.
“Secondo me Cristiano Ronaldo non verrà mai più. Gli hai portato una sfiga…” – ridacchiano Fiore e Amadeus. Più giù con battute su Bugo e Morgan. Fiore fa il verso: “Erano meravigliosi”. E passano a ballare un lento d’altri tempi che portano sulla scena ironicamente.
Intanto, impazzano le critiche per la classifica finale annunciata all’1,30 soltanto fino al quarto posto: Riki ultimo, Junior Cally penultimo nonostante il suo azzeccato inno contro il populismo, Elettra Lamborghini al 21’ posto – già ampiamente investita di audience anche per Sanremo – al 20’ posto Giordana Angi, Enrico Nigiotti 19’. 18’ Michele Zarrillo, nonostante una bella interpretazione e pure una interessante canzone, Rita Pavone 17’: la platea si lamenta considerevolmente e pure parte dei giornalisti. Paolo Jannacci 16’ con il suo bel testo, Marco Masini 15’, Alberto Urso 14’, Anastasio 13’, eppure non si può negare che la sua dia stata una gran bella interpretazione. Levante 12’, Raphael Gualazzi 11’ con la sua strepitosa Carioca, tra le più belle del 70’ Festival dal punto di vista musicale, destinata a riscuotere ben altre affermazioni. Rancore al 10’, ma ci si aspettava sicuramente una posizione più alta. Brava Irene Grandi, seguitissima da casa, si ferma al 9’. Avara ottava posizione pervAchille Lauro, sicuramente più meritevole.. e giù giustificati fischi di protesta in sala. Viene giudicato decisamente ingiusto il risultato rispetto all’ interpretazione di un cantante e showman davvero bravo, che ha dimostrato ancora una volta le sue grandi capacità, purtroppo non adeguatamente apprezzate né premiate come sarebbe stato giusto.
Al 7’ Elodie, Tosca 6’. Si susseguono
forti proteste per il 5’ posto di Piero Pelù, con la sua splendida “Gigante”, forte e coinvolgente, dal ritmo irresistibile, che per molti avrebbe potuto e dovuto vincere.
La delusione del pubblico dell’Ariston è notevole e ancora aumenta quando viene annunciato il quarta posto per le Vibrazioni con Dov’è. Fischi r ancora fischi per l’esclusione dalla triade in cui figurano Diodato, Gabbani e Pinguini con graduatoria da definirsi.

Tra gli exploit quello di Elettra Lamborghini che tiene fede alla promessa fatta: “Stasera voglio fare alzare i parrucchini dell’Ariston con il twerk“. E di scatena col direttore d’orchestra che sale sul palco e le è accanto proprio quando gli occhi di tutto il pubblico in teatro e presumibilmente anche a casa, sono puntati sul suo fondoschiena rafforzato. Eppure, ecco l’imprevisto e il suo vestito si sposta: sembra uscire il capezzolo.. e la situazione spinge la vulcanica Elettra ad assumere un’espressione incredibile.. Poi ci scherzerà, su, ricordando con una frase della sua canzone: “non doveva scomparire”…. Possiamo affermare che tra ritmo facile, notorietà sui social, efficace comunicazione e colpi di fondischiena, il Festival lo ha vinto a modo suo, con molta praticità e risultati che non si faranno attendere.
Ancora un bravo di merito a Leo Gassman che si è affermato al primo posto tra i giovani ovvero le nuove proposte, con una bella canzone ben interpretata “Vai bene così”.. bel testo, bene la musica, decisamente bravo lui. E pure modesto e simpatico, il che non guasta! Tanti auguri e tanto successo!

Teresa Lucianelli




FT Napoli Pianura verso la tredicesima giornata di campionato. Ardito: “Momento importante, non è concesso sbagliare”

Attesa questa domenica la prima trasferta del girone di ritorno contro il Marcianise. Undicesima vittoria consecutiva e prima posizione in classifica per la FT Napoli Pianura. Sei punti di distanza suggeriscono l’importanza di non sottovalutare la partita e l’avversario.
Nonostante siamo reduci da una innumero vittorie le ragazze ne sono ben consapevoli.
<<Penso che meglio di così non potrebbe andare. Dopo aver vinto 3-0 contro il Sessa, siamo ancora più determinate e stiamo lavorando al massimo.Ci stiamo focalizzando di più sulla tecnica, cercando di migliorare ancora.In quanto prime in classifica tutte le squadre saranno ancora più determinate a batterci. È un momento importantissimo in cui non si può sbagliare nulla.>>commenta Martina Ardito.
Riguardo l’atmosfera che si respira nello spogliatoio: <<Ovviamente siamo tutte felicissime di aver vinto contro il Sessa.È stata una partita determinante per il campionato. Siamo consapevoli che in questo momento non dobbiamo mollare e dobbiamo continuare a lavorare sodo.>>




“Campi Flegrei Active”: Domenica la presentazione alla BIT di Milano

Campi Flegrei Active è un progetto di Federalberghi Campi Flegrei in collaborazione con le numerose strutture alberghiere dell’area flegrea, le associazioni e le aziende che operano nel settore turistico. Un ricco calendario all’interno del quale il visitatore occasionale o turista che alloggerà nei “campi ardenti”, potrà scegliere tra una vasta tipologia di eventi in programma da aprile a novembre di quest’anno. Gite in barca, walking tour, escursioni, immersioni subacquee, snorkeling, vela, kayak, esperienze in cucina con migliori chef stellati. Il progetto nasce dall’esigenza di valorizzare la vasta Area Flegrea, situata nel golfo di Pozzuoli, a ovest della città di Napoli. Zona di straordinarie risorse storico paesaggistiche.
“Campi Flegrei Active” verrà presentata in una conferenza stampa alla B.I.T. di Milano domenica 9 Febbraio alle ore 12,30 presso lo Stand della Regione Campania. Dopo la conferenza stampa verrà offerta da Federalberghi Campi Flegrei, una degustazione di prodotti tipici, elaborati dallo Chef stellato Angelo Carannante di Caracol.
“Campi Flegrei Active” ha l’obiettivo principale di mettere in rete i diversi soggetti che propongono esperienze turistiche nei Campi Flegrei, allo scopo di promuovere un calendario di iniziative garantite e coordinate nel periodo Aprile – Ottobre 2020, disporrà di un sito web dedicato (www.campiflegreiactive.it), brochures e locandine promozionali che verranno diffuse in tutti gli hotels dell’Associazione, e negli info point di Percorsi Flegrei di Turismo e Servizi e della Pro Loco di Bacoli; tutte le iniziative verranno inoltre proposte agli ospiti degli alberghi aderenti, sia in fase di prenotazione, che durante il soggiorno.

(c.s.) Rosa Grande
Ufficio Stampa




Prorogata la Mostra “I Pionieri dell’archeologia subacquea” al Castello di Baia

È stata prorogata fino al 9 marzo 2020, “I pionieri dell’archeologia subacquea nell’area Flegrea ed in Sicilia”, mostra fotografica allestita e curata da Teichosarcheologia. La mostra, all’interno del Castello Aragonese di Baia, era stata inaugurata il 24 maggio del 2019 come una preview che anticipava, essendone complemento necessario, il progetto “Thalassa. Meraviglie dei Mari della Magna Grecia e del Mediterraneo”, mostra inaugurata al Museo Archeologico Nazionale di Napoli, il 12 dicembre scorso.
Proprio in occasione di questa proroga si rafforza la collaborazione tra Campi Flegrei e MANN con una promozione congiunta che prevede l’applicazione di una scontistica sul biglietto di ingresso ai due istituti culturali. Nel dettaglio le tariffe speciali, offerte fino al 16 marzo prossimo, saranno le seguenti:
– Il MANN applicherà lo sconto di due euro sul biglietto intero a tutti coloro che in biglietteria presenteranno il ticket di ingresso ad uno dei siti del circuito flegreo o la myfleg card (l’abbonamento annuale del Parco Archeologico)
– Il Parco Archeologico dei Campi Flegrei invece, concederà la tariffa agevolata sia sul biglietto singolo (2 euro anziché 4 euro) sia su quello integrato (4 euro anziché 8 euro) a tutti coloro che alle biglietterie dei siti presenteranno il ticket del Mann o l’abbonamento annuale OpenMann
L’occasione è preziosa per rivivere l’esposizione della mostra “I pionieri dell’archeologia subacquea nell’area Flegrea ed in Sicilia”, nelle sale museali del Castello di Baia, che racconta la stagione di nascita dell’archeologia subacquea in Italia, dagli anni ’50, quelli delle prime fasi pionieristiche, contrassegnati dalle grandi scoperte che hanno dato impulso alla ricerca scientifica in questo campo e alla relativa applicazione delle tecnologie piu? avanzate, fino a giungere alla costituzione della Soprintendenza del Mare della Regione Siciliana da parte di Sebastiano Tusa.
La mostra è un racconto fatto di documenti d’archivio, foto d’epoca e lettere dei protagonisti della ricerca subacquea, provenienti dagli archivi del MiBACT, da Istituti specializzati, da archivi privati, dalle Soprintendenze della Regione Siciliana. Attraverso il materiale multimediali, il visitatore viene accompagnato in una realta? virtuale immersiva, per un’esperienza unica ed evocativa.
Contestualmente alla proroga, nell’ambito del programma “Il Parco della Scuola”, verranno proposti dei laboratori didattici gratuiti sul tema del mare a cura dei funzionari del Parco Archeologico. L’iniziativa è rivolta a studenti della scuola primaria e secondaria. I laboratori saranno costruiti attraverso l’attività pratica e il gioco, per condividere l’esperienza educativa con curiosità e creatività. Per maggiori informazioni è possibile inviare una mail al seguente indirizzo: pa-fleg.comunicazione@beniculturali.it




Una Francia sempre più verde nelle novità dell’offerta turistica 2020

Presentate a Napoli da Atout France alcune destinazioni francesi

La Francia si è confermata il primo paese più visitato al mondo, con oltre 90 milioni di turisti, con cifre in costante aumento.
Milano, Bologna, Roma e Napoli hanno accolto l’edizione 2020 del Mediatour Francia, che ha visto una grande partecipazione di città e regioni e ha riscosso un notevole interesse della stampa. Quest’anno un fil vert è stato il filo conduttore dell’evento, come ha sottolineato il direttore di Atout France Frédéric Meyer: «L’offerta turistica che vi presentiamo è un viaggio attraverso tutto il Paese, con una ricchezza unica di proposte e idee nel segno del rispetto della natura, del verde, della sostenibilità. Un tema sempre più attuale, con cui tutti dobbiamo fare i conti, e che fa da fil vert delle varie proposte di una Francia sempre più attenta all’ambiente».
Nutrita l’offerta turistica sia per un weekend, una vacanza al mare, in campagna o in città. Ma vediamo da vicino novità e proposte.
In Alsazia l’arte di vivere è di casa. Da scoprire l’«alta moda della gastronomia», come la definisce Mireille Oster, star del pan di spezie, che apre a Strasburgo un nuovo spazio di gusto e animazione, mentre al Museo Lalique si ammira una mostra sulle arti della tavola e a Villa Lalique si alloggia « 5 stelle » e si cena al ristorante gastronomico 2 stelle Michelin dello chef Klein. Notizia verde:un nuovo hotel di capanne di legno vicino a Colmar. www.visitalsace.com
L’Alvernia-Rodano-Alpi è una regione verde per definizione, con lo straordinario Parco dei Vulcani. Novità 2020 tante proposte eco-friendly per alloggiare attorno ai vulcani, il lancio della Valle della Gastronomia, e numerose esperienze e attività nella natura, da Sylatorium, il primo sentiero silvestre di Francia a Le Mont Dore al tree-climbing . www.fr.auvergnerhonealpes.com
Grandi appuntamenti 2020 in Normandia, scenario quest’anno della 4a edizione del grande Festival Normandia Impressionista, sul tema « Il colore giorno per giorno »: un ricco calendario di eventi e mostre dal 3 aprile al 6 settembre.Da non perdere anche la Festa del mare di Fécamp, 1-5 luglio, e la novità green del Nomad Hotel a Le Havre.www.normandie-tourisme.fr/it
Le Havre-Etretat propone la nuova edizione di Un Eté au Havre,un’estate a Le Havre,grande appuntamento dal 27 giugno al 4 ottobre, con un nuovo percorso di scoperta fra installazioni d’arte, architetture innovative e tanti eventi. Insieme alle scoperte naturali della costa di Etretat e al nuovo hotel green, l’Oscar Hotel.www.lehavretourisme.com
Nantes nel 2019 è stata insignita del titolo di Capitale Europea dell’Innovazione, punta al verde e alla sostenibilità, con il suo 101° parco e giardino: il Jardin Extraordinaire e lo spettacolare belvedere di Tadashi Kawamata sulla collina. Imperdibile il grande evento estivo del Voyage à Nantes dal 4 luglio al 30 agosto, che trasforma la città nel segno dell’arte e dell’innovazione.www.nantes-tourisme.com
Il Centro-Valle della Loira dopo l’enorme successo dei 500 anni di Leonardo e del Rinascimento propone gli eventi di «Nouvelles Renaissances», che si declinerà su tre anni. Tema del 2020 la gastronomia, in occasione dei 10 anni della proclamazione del pranzo gourmet francese Patrimonio dell’Unesco. Altro anniversario importante i 20 anni della Valle della Loira Patrimonio Unesco: perfetta idea green scoprirla seguendo l’itinerario della Loira in bicicletta.www.valledellaloira-francia.it
Troyes, città-gioiello di case a graticcio, votata allo champagne, annuncia numerose riaperture di musei: il Museo Saint Loup di Belle Arti, il Museo d’arte moderna,l’Antica Farmacia dell’Hotel-Dieu, la Cité du Vetrail, senza dimenticare lo shopping al centro outlet McArthurGlen. E nel verde la Strada Turistica dello Champagne, in festa il 1° e 2 agosto.www.troyeslachampagne.com
Il Centre des Monuments Nationaux invita a Parigi per due eventi top: l’apertura al pubblico da luglio, 7 giorni su 7, del Musée de la Marine e l’Arco di Trionfo «impacchettato» da Christo dal 19 settembre al 4 ottobre, imperdibile.www.monuments-nationaux.fr
Bordeaux nel 2020 festeggia il vino, con il più grande evento enoturistico d’Europa, dal 18 al 21 giugno, fra degustazioni e velieri storici da ammirare. Novità il centro d’arte digitale Les Bassins de Lumières, nell’ex base sottomarina, e la scoperta della natura in città con la prima Grande Randonnée metropolitana di Francia.www.bordeaux-turismo.it
L’Occitania ha molti eventi green in serbo per il 2020, legati ad anniversari importanti: i 50 anni del Parco delle Cévennes, i 20 anni dell’apertura al pubblico del Pic du Midi e del suo planetario, i 30 anni del Festival di Astronomia di Fleurance e i 10 anni del riconoscimento Unesco ad Albi, splendida città d’arte. www.turismo-occitanie.it
Grandi eventi anche a Montpellier, che celebra quest’anno gli 800 anni della Facoltà di Medicina, la più antica del mondo ancora in attività.Al museo Fabre una collezione imperdibile di opere di Pierre Soulages, che ha appena compiuto 100 anni! Architetture innovative, arte di vivere- al Marché di Lez, al Jardin des Sens prestigioso ristorante che riapre a breve- e percorsi verdi fra la città e il mare. www.montpellier-tourisme.fr
Marsiglia punta all’ecologia e al turismo sostenibile e ospita quest’anno il Forum Mondiale della Natura (11/19 giugno) e Manifesta, la grande biennale europea dell’arte contemporanea, dal 7 giugno al 1° novembre. Grandi mostre al Mucem (sui Viaggi, i Faraoni) e celebrazioni tutto l’anno per i 150 anni del Palais Longchamp, sede del Museo di Belle Arti.www.marseille-tourisme.com
Green e gusto nel Vaucluse, con una nuova spa interamente ecologica al Castello di Massillan, il Jardin Singulier nella zona del Mont Ventoux, l’apertura al pubblico della Centrale Elettrica di Bolléne. Da segnalare la ciliegia del Vaucluse IGP e la frutta candita di Apt,inserita nel Patrimonio Immateriale dell’Unesco, mentre la città è “Sito Notevole del Gusto”. www.provenceguide.com
Avignone è la città ideale per un city break, con il grandioso complesso del Palazzo dei Papi, Patrimonio Unesco. Una città ricca di eventi (famoso il Festival di Avignone, dal 3 al 23 luglio) e verde: una scoperta l’isola Barthelasse sul Rodano la più grande isola fluviale d’Europa, con un circuito green di 13km.www.avignon-tourisme.com
Il Luberon Coeur de Provence è una destinazione perfetta da scoprire a piedi e in bicicletta, fra villaggi di charme e i paesaggi del Parco Naturale Regionale. Novità l’itinerario segnalato verso la città degli antiquari, Isle sur la Sorgue e diversi percorsi-trail. Per il 2020 un nuovo museo dell’olio d’oliva, le proprietà vinicole aperte al pubblico con degustazioni ed eventi e la prima edizione del festival dedicato a Camus a Lourmarin (25-28 giugno).www.louberoncoeurdeprovence.com
Hyères propone per il 2020 un nuovo itinerario di scoperta del centro storico, il Percorso delle Arti, e organizza il grande festival Design Parade, le cui opere rimangono esposte a Villa Noailles fino a settembre. Imperdibile la nuova mostra a Villa Carmignac sull’isola di Porquerolles: “Il mare immaginario” e i trial sportivi e gli itinerari nel verde alle Iles d’Or.www.hyeres-tourisme.com
Saint Tropez punta a diventare la prima destinazione veg-glamour di Francia e “green attitude”. I più famosi ristoranti propongono piatti vegetali, dai palace – Château de la Messardière e il suo ristorante “L’acacia” e il ristorante “La Cucina”, dell’hotel le Byblos – alla brasserie Sénéquier, all’iconico Hotel de la Ponche.www.sainttropeztourisme.com
Trattamenti tutta natura al Thalazur Mediterranée di Antibes, con tutto il meglio della talassoterapia e la novità di trattamenti esclusivi per due problemi molto sentiti: i dolori cervicali e l’emicrania, con un innovativo trattamento di 6 giorni di idroterapia, massaggi in acqua, fanghi e alghe, sofrologia e agopuntura e un menù su misura. www.thalazur.fr
Biot punta a natura e benessere con 5 itinerari escursionistici attorno al borgo, fra pinete e macchia mediterranea, nel Parco della Brague alla scoperta di magnifici paesaggi. Poi golf, tennis e la novità ecologica del Mercato degli Agricoltori locali da sabato 15 giugno sulla Place des Arcades: alimentazione bio, cosmetici e artigianato. www.biot-tourisme.com
Passeggiate verdi anche a Mougins lungo il Canale della Siagne, alla Val de Mougins, a Mougins le Haut, costeggiando il famoso Stagno di Fontmerle con la più grande colonia di piante di loto d’Europa, oltre a molti uccelli migratori. Appuntamento top il 5 e 6 giugno con il Festival Internazionale della Gastronomia “Les Etoiles de Mougins”.www.mougins-tourisme.fr
Cannes si trasforma nel segno della sostenibilità, con l’ampiamento della mitica Croisette, nuove aperture di hotel e l’impegno nella dinamica delle “Destinazioni responsabili”, per ottenere la certificazione Iso 20121. Eccezionale l’ambiente naturale, dalle Isole di Lérins candidate al Patrimonio dell’Unesco, al parco forestale naturale della Croix-des-Gardes. E’ una capitale dello sport all’aria aperta. www.cannes-destination.fr
Proprio a Cannes, l’Hotel Barrière Le Majestic Cannes, 349 Suite e Camere (e quest’anno una nuova Signature Suite), il Fouquet’s Cannes con menù dello chef stellato Pierre Gagnaire, il BFire, il ristorante sulla spiaggia del miglior chef del mondo, Mauro Colagreco, i cocktail alle piante di Emanuele Balestra e da marzo un nuovo indirizzo di gastronomia italiana rivisitata da Pierre Gagnaire e Nicole Rubi, più spa d’eccellenza e spazio fitness. Dal 1° marzo 2020 apre a Saint-Barth l’Hotel Barrière Le Carl Gustaf stessa eccellenza alla francese ai Caraibi. www.hotelsbarriere.com
Nizza amplia le proposte e diventa Metropole Nice Côte d’Azurcon tante nuove scoperte. Idee green il Sentiero del Litorale verso Villefranche e il sentiero costiero da Cap d’Ail. E grandi eventi: il Carnevale Re della Moda (15-29 Febbraio), i 30 anni del MAMAC, nuovi ristoranti veg e bio e nuovi hotel e la prima GR delle Alpi Marittime, una grande randonnée urbana di 42 km dalle colline alla Promenade des Anglais. www.nicetourisme.com
Mentone mette insieme la Riviera e l’interno, fino alla famosa Valle delle Meraviglie in un ricco programma 2020.Dalla Festa del Limone (15/2-3/3), con randonnée in tema all’ Outdoor Festival (30/4- 3/5)nei comuni delle Alpi Marittime, gli eventi sportivi a Breil, passando per un must della gastronomia:Mauro Colagreco, eletto Miglior Chef del mondo, tre stelle Michelin al Mirazur, miglior Ristorante del Mondo secondo The World’s 50 Best Restaurant.www.menton-riviera-merveilles.fr
Un 2020 di grandi novità a Serre-Chevalier, con 4 nuovi ristoranti e un hotel di charme, lo Chalet Hogan, la novità dello Snooc, che unisce lo sci-randonnée e lo slittino, il Cani-Quadbike, unico al mondo, una mountain bike a 4 ruote trainata da cani. Evento della primavera: Il Gran Premio di Serre Chevalier del 14 marzo e da segnalare l’uso di energie rinnovabili sul Comprensorio Sciistico.www.serre-chevalier.com
Natura in tutte le forme a Les 2 Alpes, con il ghiacciaio per sci anche in estate (il più grande ghiacciaio sciabile d’Europa) e tante attività, dalle escursioni in montagna alle passeggiate insolite, alle degustazioni di prodotti tipici. Evento top la Vtt Ulti-mate Challenge, la più dura sfida in bici del mondo (25-26 luglio) ed esperienza indimenticabile il Belvedere degli Ecrins, 3400 metri, con la passerella sospesa nel vuoto.www.les2alpes.com
Novità con Thello la compagnia ferroviaria che propone collegamenti diretti tra l’Italia e la Francia,senza cambi al confine. Il collegamento diurno Milano-Marsiglia diventa quotidiano, 365 giorni all’anno (da 27€), e va ad aggiungersi ai due collegamenti al giorno per Nizza (da 12€). Comodo il treno di notte Venezia-Milano-Parigi con cabine letto Standard per 2 e 3 persone, e cuccette per 4/6 persone (da 29€ in su).www.thello.com
Fra le novità di Air France-KLMl’aumento della frequenza destinazioni per la stagione estiva, con 4 rotte per Parigi incrementate in luglio e agosto:11 voli settimanali da Bari, 1 volo al giorno da Palermo, 2 voli al giorno da Cagliari e 1al giorno da Olbia. Il Gruppo Air France-KLM quest’estate collegherà ben 14 aeroporti italiani con Parigi e da lì con il resto del mondo.www.airfrance.it
Per informazioni:www.france.fr
Facebook: France.fr; Twitter:@atoutfranceIT; #ExploreFrance

Harry di Prisco




Istituto Falcone: Il Console Francese e l’esperienza dell’ESABAC

Il 4 febbraio scorso la Dirigente Scolastica, dott.ssa Rossella Tenore, i docenti del percorso EsaBac e un gruppo di alunni della V A hanno accolto con entusiasmo un ospite d’eccezione presso l’Istituto “Giovanni Falcone” di Pozzuoli: il Console francese a Napoli Laurent Burin des Roziers, accompagnato da Magali Claux, attachée de coopération pour le français all’Istituto francese di Napoli. Gli alunni, emozionatissimi, hanno guidato il console, interagendo con lui in lingua francese, in un breve tour dell’istituto che da anni rappresenta per il territorio un punto di riferimento grazie alla sua offerta formativa. Nella fattispecie, l’Istituto Tecnico Turistico presenta un percorso di eccellenza in lingua francese che riscuote sempre più successo tra studenti e famiglie, il percorso EsaBac. Agli studenti è offerta la possibilità di conseguire con lo stesso esame il baccalauréat e il diploma italiano e di conseguire altresì competenze linguistiche e interculturali di alto livello che potranno essere spese poi nel mondo del lavoro. Un grande motivo di orgoglio per tutti i docenti, soprattutto per la referente EsaBac, la prof.ssa Giuseppina Storino, coinvolti in un percorso di studio sicuramente impegnativo ma che ripaga i sacrifici con risultati eccellenti. Dall’anno scolastico 2015-2016, quando si è concluso il primo ciclo del corso EsaBac, è stato un vero crescendo. Tutti gli alunni de corso conseguono con successo il Baccalauréat con votazioni eccellenti ogni anno, e ciò è un motivo di vanto per gli alunni stessi, per i docenti, per il Direttore amministrativo Giovanna Solombrino e soprattutto per la nuova Dirigente Rossella Tenore, preziosissima guida per il nostro Istituto. La cooperazione tra la Francia e l’Italia in ambito educativo dimostra quanto la visita del console francese ha segnato un momento significativo per tutti coloro che lavorano per la crescita e lo sviluppo del nostro futuro: i giovani.

 Maria Palma Gramaglia




Spopola “‘A NUTIZIA”, news in napoletano

Programma d’informazione trasmesso da Radio Amore, di e con Claudio Ciotola e Antonio Romano
L’avvocato e giornalista Claudio Ciotola e il patron di Radio Amore, Antonio Romano, tra i veterani delle radio libere campane, sono gli ideatori e promotori di un programma poi che degno di nota: “‘A Nutizia”.
Radio Amore e il suo notiziario “‘A Nutizia”, si possono ascoltare in streaming sul sito www.radioamore.it e sulle frequenze FM 105.800 Mhz per le zone di Napoli e Caserta.
Per l’area di Salerno e provincia, FM 91.600 / 94.700 MHz. Invece, FM 95.200 MHz per le zone di Cava de’ Tirreni e di Nocera Inferiore.
All’interno del contenitore “Menu Napoletano” va in onda sull’emittente radiofonica campana alle ore 14 di ogni giorno, con l’intento di dare nuovo slancio a una lingua antica e più che mai viva, erudita e completa, e pure per rafforzare il ruolo di centralità della cultura partenopea anche attraverso la promozione della lingua napoletana, in maniera parallela e non disgiunta da quella italiana.
L’idea del radiogiornale napoletano nasce da un obiettivo comune che accomuna Claudio e Antonio, cioè valorizzare le tradizioni della Campania – incominciando dalla sua lingua – è più in generale del nostro Mezzogiorno.
Il notiziario risulta essere una valida occasione per promuove l’identità partenopea attraverso il mezzo di comunicazione radiofonico, rivalutare la centralità della lingua napoletana e darle nuovo vigore, rafforzando l’effetto della canzone napoletana, che è stata proposta già da mezzo secolo ed è tuttora continuamente riproposta in maniera massiccia dalle radio del Sud, ed è esportata con ampio riscontro in tutto il M
Pianeta. Un vero e proprio simbolo identitario di una florida cultura supportata anche da una storia ultramillenaria.
Antonio Romano ha evidenziato ripetutamente quanto sia importante dedicare uno spazio specifico alla lingua napoletana, seguendo l’esempio di altri contesti regionali del Settentrione e della Sardegna, dove le trasmissioni in dialetto godono dei finanziamenti degli enti locali.
Claudio Ciotola e Antonio Romano hanno ormai superato i problemi iniziali connessi alla traduzione dall’italiano al napoletano, attraverso l’uso di una terminologia specifica in grado di rendere le notizie efficaci e radiofonicamente fruibili.
 “Ora tutto è più semplice – precisa Claudio.
Questo successo iniziale lì ha spronato ia proseguire su questa strada.
“Il radiogiornale in lingua è un’apoteosi, un insieme di sfumature che rispecchiano le tante denominazioni del popolo napoletano” – aggiunge Ciotola. E rispecchiano pure le tante influenze che hanno contribuito ad arricchire in maniera originale e complessa la Napoletanità. Da quella greca all’araba, dalla spagnola alla francese, in un’armonia di energie di un popolo pieno di inesauribili risorse e di un cuore grande.
Per Claudio e Antonio la Radio non è solo un efficace mezzo di comunicazione, ma nel caso di Radio Amore è portavoce e baluardo dell’identità e della cultura della grande città di Napoli e del suo grande Regno.
Armando Giuseppe Mandile 



Aversa, Legge “Salva-Suicidi”: il debito emergenza sociale

“Il Sovraindebitamento è di fatto una emergenza sociale. La crisi economica morde ancora migliaia di consumatori e piccole imprese -non assoggettabili al fallimento- sono a rischio default. La normativa sul sovraindebitamento può offrire efficaci rimedi per i soggetti che possono farvi ricorso e beneficiarne.” sostiene l’ avv Monica Mandico, presidente dell’associazione “Centro Tutele Famiglie e Imprese Sovraindebitate”.
L’associazione in collaborazione con l’Associazione Nazionale Commercialisti Napoli Nord, con il Patrocinio morale della Città di Aversa, della Diocesi di Aversa, della Caritas Diocesana e dell’ Associazione Casa dei Figli, ha organizzato il convegno dal titolo “La Legge Antisuicidi, quali opportunità offre la Legge per liberarsi dai debiti insopportabili” che si terrà sabato 8 febbraio 2020 ore 10: 00 presso Sala Convegni Caritas Diocesana, Vicolo Sant’Agostino 4, Aversa .
L’evento aperto alla cittadinanza sarà l’occasione per fare il punto sulla Legge 3/2012 conosciuta come la “Salva Suicidi” e sul suo stato dell’arte. I saluti di apertura sono affidati al Sindaco Alfonso Golia e al Direttore Caritas di Aversa, Don Carmine Schiavone. I temi affrontati durante l’incontro: Il Sovraindebitamento quale emergenza sociale; Il sistema di tutele normativa sul sovraidebitamento; La legge salva- suicidi ed il passaggio al nuovo Codice della Crisi; Il sistema di tutele europee per la soluzione del debito per favorire la ripresa economica di famiglie e imprese .
Ne discutono l’avv. Monica Mandico, l’avv. Luigi Benigno segretario generale dell’Associazione Centro Tutele Consumatori e Imprese; il dott. Antonio Musella presidente Commissione sovraidebitamento ODCEC Napoli Nord e il dott. Nicola Graziano giudice delegato presso il Tribunale di Napoli.
La conclusione affidata a Mons. Angelo Spinillo, Vescovo di Aversa, vedrà un focus sul “Sovraindebitamento nel territorio della Diocesi di Aversa”
L’incontro divulgato e sponsorizzato dal Sole 24 Ore e per la rilevanza dell’argomento il convegno è valido ai fini della formazione professionale di Commercialisti e Avvocati.
E’ prevista nell’incontro la presentazione del libro “Casi e questioni di Sovraindebitamento” a cura di Nicola Graziano in collaborazione con Luigi Benigno. Le associazioni “Federcasalinghe Obiettivo Famiglia” e “Casa del Consumatore” Campania, nella persona del presidente Dominique Testa, sostengono l’iniziativa.

Comunicato Stampa
Carla De Ciampis




Arriva il riscatto contro il Volley Sessa nella prima partita di ritorno

Si conclude con un netto tre a zero la prima partita del girone d’andata.La FT Napoli Pianura batte il Volley Sessa e trova l’ambito riscatto dopo l’amara sconfitta d’esordio. Un 3-2 difficile da dimenticare che ha contribuito però ad alimentare la determinazione della squadra. Nonostante un po’ di difficoltà iniziale, la FT Napoli Pianura riesce ad imporsi, non perdendo neanche un set. Qualche errore fa guadagnare punti alle avversarie che però si arrendono davanti alla grinta delle padrone di casa. Non si replica però il calo di tensione, fatale nella partita d’andata, in cui ad uno sprint iniziale è seguito il ribaltone del Volley Sessa.<<Arrivati a questo punto, dopo la decima vittoria consecutiva, siamo riusciti a portare a casa il risultato. Un 3-0 frutto del tanto lavoro in palestra.Abbiamo dato il meglio, nonostante la partenza slegata, la tensione classica in queste partite e le defezioni influenzali. Era un riscatto importante, il risultato dell’andata faceva ancora male>>. Il commento di Mr. Alessandro Maione. <<La prestazione è stata buona, lo conferma il risultato.Anche il libero, subentrato durante l’anno è riuscito ad ingranare, contribuendo alla vittoria>> afferma il capitano Benedetta Grieco.