Editoria, indipendente è bello: piccole e medie case editrici crescono di più

edi-900x596L’indagine Nielsen riporta il confronto tra i piccoli e i grandi libri, confrontandone le vendite e registrando i cali o gli incrementi dal 2013 al 2015. Nei primi 10 mesi del 2015 si è registrato un calo nelle vendite e a valore per il mercato dei libri. In confronto ai due anni precedenti, che rispettivamente presentavano una vendita di 80.000 copie con valore di più di 900.000 euro ed una vendita di 70.000 copie con valore di 900.000 euro, nel 2015 si riscontra una vendita di meno di 70.000 copie, (con un calo 4.4%), con valore minore di 900.000, (presentando un calo del 1,6%). Per quanto riguarda gli ultimi due mesi dello scorso anno, si era previsto un calo rispetto al 2013, con una vendita di 100 milioni di copie e una vendita a valore di 1.200 euro, e al 2014, con poco meno di 100 milioni di copie vendute ed una vendita a valore di poco meno di 1.200 euro, presentando un totale di vendita di 70 milioni di copie e una vendita a valore di 800 milioni.

Fonte:  www.cultora.it